Datteri: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarli

0
3

I datteri sono un alimento molto apprezzato e consumato soprattutto sotto le feste. Scopriamone insieme le proprietà, le eventuali controindicazioni e tutte le curiosità che li riguardano.

mangiare datteri fonte: Istock photo

I datteri sono dei frutti tipici dell’Africa e dell’Asia occidentale e sono famosi per il loro sapore dolce e gradevole. Ricchi di calorie, sono un alimento estremamente salutare e ricco di vitamine e sali minerali. Come ogni alimento possono avere degli effetti collaterali. Scopriamo quindi tutto quel che c’è da sapere sul loro conto, partendo dai valori nutrizionali per continuare con i benefici e i modi di mangiarli ed usarli in cucina.

Tutto sui datteri: proprietà, controindicazioni e ricette

Fonte: iStock photo

I datteri, noti anche come frutto del paradiso per via della loro estrema dolcezza, sono un alimento prezioso ricco di proprietà benefiche che li rendono a tutti gli effetti un aiuto per l’organismo. Provenienti dalla palma da dattero si sono diffusi sempre più in tutto il mondo, facendosi apprezzare per il loro sapore dolce ed intenso. Di forma ovale e lunghi circa 3 cm ci sono di diverse proprietà. Solitamente, prima di essere consumati vengono fatti essiccare al sole, ottenendo quella forma un po’ raggrinzita che li contraddistingue. Pur non essendoci una dose consigliata si stima che tre datteri al giorno bastino per ottenerne i numerosi benefici e siano anche la quantità giusta per non gravare sul consumo calorico.

Calorie e valori nutrizionali
In media, i datteri hanno circa 128 calorie per 100 grammi di prodotto fresco. Ricchi di fibre, minerali e vitamine, contengono sopratutto potassio, magnesio, fosforo, calcio e ferro. Mentre per quanto riguarda le vitamine, contengono quelle del gruppo B e la vitamina C. Ricchi di carotenoidi sono noti come potenti antiossidanti e sono privi di colesterolo.

Proprietà e benefici dei datteri

I datteri apportano diverse proprietà benefiche. Tra queste, le più conosciute sono:

  • Fungono da anti ossidante
  • Sono dei disinfiammanti naturali
  • Migliorano la vista
  • Fanno bene al cuore
  • Aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue
  • Ricchi di fibre, sono un valido rimedio contro la stitichezza
  • Danno energia pronta al consumo
  • Stimolano il sistema digestivo
  • Sotto forma di decotto donano sollievo in caso di raffreddore
  • Sono un ottimo spezza fame
  • Rappresentano un valido aiuto in caso di anemie

Controindicazioni
Essendo molto dolci, i datteri devono essere consumati con particolare moderazione specie se si hanno problemi con la glicemia. Soggetti diabetici o con insulino resistenza, prima di mangiarli dovrebbero chiedere un parere al proprio medico curante. In alcuni soggetti, i datteri possono creare allergie. Vista la quantità di nichel presente sono sconsigliati anche in chi è allergico a questo metallo e sta seguendo una dieta disintossicante.

datteriCome assumere i datteri e curiosità

I datteri possono essere consumati sia freschi che essiccati. Ciò che conta è che si scelgano sempre di provenienza biologica. Possono essere quindi mangiati come spezza fame o inseriti nello yogurt a colazione. Inoltre, grazie al loro potere dolcificante, possono essere utilizzati al posto dello zucchero, all’interno di torte e biscotti. In questo modo si andrà ad abbassare l’indice glicemico di quanto preparato, ottenendo dei dolci naturalmente dolci e sicuramente più sani.

Sempre con i datteri si possono preparare anche marmellate, succhi e per chi ama i sapori agro dolci si possono realizzare in forma salata, riempiendoli di mascarpone e servendoli come antipasto sotto le feste.

Andando alle curiosità

  • In India esiste un antico afrodisiaco che tra gli ingredienti ha proprio i datteri
  • Sempre nell’antichità, i datteri venivano fatti fermentare per produrre una bevanda molto simile al vino
  • Esiste una particolare varietà di datteri detta Medjoul e nota come “il re dei datteri”. Si tratta di un tipo di frutto dal sapore più dolce e molto simile al caramello.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->>>
Castagne: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarle
Fichi: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarli
Prugne umeboshi: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarle

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI