Rapina a mano armata a Vinovo, paura per Claudio Marchisio e la moglie

0
3

Claudio Marchisio ha subìto una rapina a mano armata nella notte di lunedì scorso, svuotata la cassaforte della villa di Vinovo, coinvolta anche la moglie nell’agguato. Le forze dell’ordine stanno indagando sul misfatto.

Rapina in casa Marchisio (Getty Images)

Preoccupazione in casa Marchisio. L’ex calciatore della Juventus, che recentemente ha dato l’addio al calcio per dedicarsi alla famiglia, ha subìto una rapina a mano armata nella sua abitazione di Vinovo. Il fatto increscioso è avvenuto lunedì sera, quando Marchisio e la moglie stavano uscendo per cena. Al momento di uscire di casa sono stati braccati da due loschi figuri, che gli hanno intimato di restar fermi. I ladri erano armati, i coniugi non hanno opposto resistenza consegnando immediatamente la refurtiva presente in cassaforte. Gioielli e orologi di valore, innanzitutto.

A quel punto i rapinatori, sicuri del bottino, si sono avviati a bordo di un’auto verso Nichelino, vicino ai campi d’allenamento della Juventus, per poi dissolversi nel nulla. Malgrado lo choc, Marchisio è riuscito ad avvisare le forze dell’ordine che stanno indagando sul misfatto. Non è ancora chiaro l’ammontare della refurtiva, si presume comunque una cifra ingente. L’ex calciatore e la moglie stanno bene, i figli anche. Non è dato sapere se fossero in casa, al momento della rapina, oppure no.

Rapina in casa Marchisio: solidarietà dal Web per l’ex campione della Juventus

Marchisio vittima di rapina a mano armata nella villa di Vinovo (Getty Images)

Messaggi di solidarietà e sostegno sono arrivati al campione che, in attesa di capire cosa fare della sua prossima vita lavorativa sta accanto ai suoi cari: l’ex fuoriclasse dovrebbe accompagnare e sostenere la moglie anche all’interno di attività imprenditoriali, come ampliare la catena di ristoranti di sushi di cui sono proprietari, in attesa di capire quale sarà il posto dirigenziale che gli spetterà nel mondo del calcio. Magari proprio con la Juventus, squadra di cui è stato campione di spicco, prima delle recenti esperienze all’estero.

La nota passione di Marchisio per gli orologi di marca gli si è ritorta contro, nonostante tutto c’è spazio per guardare avanti con le indagini sul misfatto che già sono entrate nel vivo. Commenti di supporto all’ex centrocampista arrivati anche dai social network, dove l’ex atleta vanta 4,3 mln di followers. Tutto è bene quel che finisce bene, o quasi. Alleggeriti economicamente, ma illesi. In queste occasioni ci si rende conto quanto il bene più prezioso sia la vita e gli affetti. I ladri, fortunatamente, non sono riusciti a strappargli nessuno dei due.

Leggi anche –> Marchisio diventa papà per la seconda volta [FOTO]

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google news, per restare sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI