Serena Enardu, sfogo sui social: “non auguro a nessuno ciò che sto passando”

0
22

Serena Enardu si lascia andare ad uno sfogo sui social in cui confessa di stare male non augurando a nessuno ciò che sta passando.

serena enardu

Serena Enardu è tornata alla sua vita, ma l’esperienza vissuta a Temptation Island Vip 2019 ha lasciato il segno sull’ex tronista di Uomini e Donne che si è lasciata andare ad uno sfogo pubblicando una serie di video su Instagram Stories.

Serena Enardu: “io bullizzata, non auguro a nessuno di passare ciò che sto passando io”

serena enardu

La fine della storia d’amore con Pago non è facile da accettare neanche per Serena Enardu che ha fatto di tutto per salvare una relazione importante. La decisione di lasciare Pago ha esposto Serena ad una serie di critiche e offese che, oggi, hanno spinto la Enardu, reduce dal confronto a Uomini e Donne con l’ex fidanzato, a sfogarsi sui social.

“Ho letto i vostri messaggi e mi fa piacere che qualcuno abbia rivisto la sua posizione nei miei confronti. Mi dispiaceva che passasse un messaggio sbagliato della mia moralità. Non auguro a nessuno di passare quello che ho passato io e che sto passando ancora. La sofferenza nel separarsi da una persona alla quale si vuole bene – e volere bene è riduttivo perché per me è difficile ancora adesso dire di volere solo bene a Pago – è tanta. Bisogna trovarsi nelle situazioni prima di lasciare libero sfogo al proprio pensiero. Certe cose mi hanno fatto male, c’è gente che mi ha vomitato addosso la sua rabbia. Io ho 43 anni e riesco anche a farmene una risata, ma questo odio può colpire anche le giovani donne, ragazzine che vengono massacrate o additate per un atteggiamento non compreso dagli altri. Bisogna cercare di evitare di bullizzare gli altri, fa un male folle. Una persona può commettere un singolo errore ma che la massa si accanisca su di lei è sbagliato”, ha spiegato.

LEGGI ANCHE:

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI