Luce e gas: come risparmiare con l’arrivo dell’inverno

0
2

Scopri come affrontare l’arrivo dell’inverno senza preoccuparti dell’aumento di luce e gas.

bollette Fonte: Istock photo

L’autunno è ormai arrivato da un po’ e sebbene il clima sia ancora piuttosto favorevole, le previsioni lasciano intuire che l’arrivo di un clima più freddo si fa sempre più vicino.
Le prime giornate dal clima prettamente invernale significano più ore da trascorrere tra le mura domestiche, le serate da passare in casa con gli amici e le Domeniche pomeriggio in cui stare al caldo guardando qualcosa in tv o leggendo un bel libro. Tutte situazioni confortevoli che hanno però come aspetto negativo quello di un sicuro rincaro delle bollette.
Stare in casa d’inverno significa infatti tenere accesa la luce, attivare il riscaldamento e usare più facilmente la cucina e, di conseguenza, il gas.
Niente paura, però, perché esistono delle strategie che se messe in atto da subito garantiscono un risparmio in bolletta. In questo modo godersi l’arrivo della stagione invernale sarà ancora più semplice e piacevole.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Come risparmiare luce e gas anche d’inverno

Fonte: iStock photo

Se si parla di inverno, la prima cosa che viene in mente sono le giornate più fredde e più buie. Due caratteristiche che, da un punto di vista del consumo, indicano la necessità di accendere il riscaldamento e le luci di casa. Come fare, però, con le bollette? Ecco alcune dritte per affrontare la prossima stagione con meno preoccupazioni.

Gestire al meglio la caldaia. Per prima cosa, come la legge prevede, è importante far controllare la caldaia. Questo, oltre a garantire la sicurezza personale, ne favorirà anche il funzionamento evitando così inutili sprechi in grado di far salire anche di molto il costo in bolletta. Inoltre, per evitare di spendere soldi extra è sempre buona regola spegnerla se si decide di trascorrere un week end fuori o se si ha in mente di assentarsi per più di un giorno.

Rendere l’ambiente più caldo. D’inverno la necessità di accendere i riscaldamenti porta ad un aumento, a volte anche cospicuo, in bolletta. Pur senza rinunciare al comfort del riscaldamento, si può cercare di usarlo in modo corretto, senza esagerare con la temperatura. Prima di tutto è bene ricordare che quella ideale si aggira tra i 19 e i 20 gradi e che non ha senso impostarla più alta in quanto oltre a non essere il massimo per l’ambiente, inciderà in modo importante, sulla bolletta.
Per stare al caldo e risparmiare ci sono diverse cose che si possono fare. Eccone alcune:

  • Indossare capi di abbigliamento più caldi
  • Pulire per tempo i termosifoni in modo da far passare per bene il calore
  • Non usare tende troppo pesanti e lasciare entrare il sole durante il giorno
  • Aprire per far areare al mattino presto o quando i termosifoni sono ancora spenti per non disperdere calore
  • Abbassare le serrande o chiudere gli scuri durante la notte per non far passare il freddo
  • Cambiare eventuali infissi non a norma o vecchi con quelli isolanti
  • Gestire al meglio gli elettrodomestici

Anche gli elettrodomestici consumano energia e alcuni, come il frigorifero, possono incidere sulla bolletta. Anche in questo caso, quindi, ci sono delle accortezze che si possono prendere per risparmiare senza fatica.

  • In caso di nuovi acquisti scegliere sempre quelli in fascia A+ o A++
  • Usare lavatrici e lavastoviglie solo quando sono piene, in modo da evitare sprechi
  • Assicurarsi che il frigorifero lavori per bene perché se mal funzionante potrebbe consumare più energia del dovuto
  • Non tenere il portatile e gli smartphone costantemente in carica ma farlo solo quando serve. Usare la modalità di risparmio energetico aiuterà a caricarli meno e a risparmiare
  • Scegliere lampadine a basso consumo
  • Spegnere le luci (e chiudere i termosifoni) nelle camere in cui non si soggiorna
  • Scegliere tariffe più convenienti. Se, ad esempio, si sta fuori tutto il giorno è meglio preferire la bio oraria.

Si tratta di regole semplici ma che se messe in pratica possono garantire un risparmio energetico anche del 40%, cosa che oltre a giovare all’ambiente farà bene al portafogli, rendendo più semplice la gestione delle proprie finanze.

Fonte: today.it

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->>>
Riscaldamento: ecco come risparmiare sulla bolletta
Cinque modi per riscaldare senza abusare dei termosifoni
Come imparare a gestire i soldi anche se hai un lavoro precario