Roma: morto un 25enne dopo aver difeso la fidanzata da uno scippo

Dopo aver cercato di difendere la sua ragazza da una rapina, il 25enne romano è morto a causa di una ferita provocata da un colpo di pistola alla testa.

morto 25enne Luca Sacchi Morto il 25enne Luca Sacchi

Nella tarda serata di ieri, Luca Sacchi, 25 anni, è rimasto gravemente ferito dopo aver provato a difendere la fidanzata da uno scippo.

Stando a quanto riportato dal Messaggero, attorno alle ore 23.30, in via Teodoro Mommsen, in zona Caffarella, Luca Sacchi si stava dirigendo verso un pub in compagnia della fidanzata.
Secondo le ricostruzioni dei Carabinieri, due uomini si sono avvicinati, alle spalle, ai due giovani, colpendo la ragazza dietro alla nuca con un oggetto pesante, per poi rubarle lo zaino.
Dopo la reazione di Luca, che ha provato a difendere la fidanzata, i due banditi gli hanno sparato alla testa, per poi scappare a bordo di una Smart.

Luca Sacchi muore in ospedale: le ferite riportate erano troppo gravi

morto 25enne Luca Sacchi

Subito dopo l’aggressione, Luca Sacchi è stato operato all’ospedale San Giovanni, ma per lui non c’è stato niente da fare, le ferite riportate erano troppo gravi.

La fidanzata di Luca, una giovane 24enne ucraina residente a Roma, ha riportato contusioni alla testa, ma non è in pericolo di vita. Le condizioni di Luca, invece, erano apparse fin da subito gravissime.

I carabinieri del Nucleo investigativo di via In Selci stanno indagando sulla vicenda. Si cercano i due uomini indagati per omicidio volontario.

Il colpo che ha ucciso Luca potrebbe essere stato esploso con un revolver, ma non è stato ancora ritrovato il bossolo che lo confermerebbe.

Tanta paura tra gli abitanti della zona, i quali dichiarano di non avere mai avuto problemi di questo genere. La zona in questione, infatti, è sempre stata tranquilla.

 

 

Lucia Schettino

Potrebbe interessarti anche >>>

Studentessa bruciata viva in Bangladesh dopo aver denunciato molestie

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI