Salvia, un ottimo rimedio per sgonfiare la pancia

0
3

L’uso della salvia in cucina non è soltanto per insaporire i piatti. In realtà fa moto bene ed è ideale in tutte le diete.

iStock

Per avere una vita sana e un fisico asciutto basta seguire una dieta corretta e fare una moderata attività fisica. Ma per fare questo possiamo anche utilizzare qualche accorgimento che ci aiuterà nel nostro intento. Tra questi anche utilizzo dell’uso della salvia che usata come infuso o tisana può farci perdere il peso in più e soprattutto sgonfiare l pancia.

La salvia è una pianta di origine antica che già nell’antichità veniva accostata alla saggezza. La pianta di della salvia ha un arbusto accompagnato da fiori viola, è della stessa famiglia della menta e ha un profumo molto intenso.

Se vuoi saperne di più guarda il video e clicca qui → Miele e cannella: scopri la tisana che fa perdere peso

Tutte le proprietà della salvia e del suo infuso

Istock

Nell’antichità la salvia era molto utilizzata perché aveva delle vere e proprie proprietà medicinali.
Tra le qualità di questa pianta troviamo quelle antinfiammatorie. Ed è di grande aiuto nella nostra battaglie contro i reumatismi, l’artrite, i cicli mestruali e per calmare i dolori muscolari.
Le sue proprietà non finiscono qui infatti è anche un ottimo cicatrizzante, è ricca di vitamina A e C e aumenta le difese immunitarie. Tra le altre cose è in grado di controllare i valori della glicemia.

Ma quello che a noi interessa in questo articolo è vedere come questa pianta aiuta a sgonfiare il nostro addome e regalarci un ventre piatto
La salvia per questo motivo è un valido aiuto alla dieta dimagrante. Infatti grazie a lei miglioreremo la nostra digestione e depureremo il nostro organismo dalle tossine cattive del nostro corpo. Ma quali sono i benefici di una buona tisana alla salvia?

L’infuso contrasta la stitichezza, stimola la cistifellea e previene la formazione di gas. Inoltre è anche un ottimo drenante grazie alla sua azione depurativa .
Ecco come preparare l’infuso: prendiamo un litro di acqua e mettiamo una mangiata di salvia o fresca o secca. Per dare più gusto al nostro infuso possiamo arricchirlo con 5 foglie di allora e un rametto di cannella. Quando l’acqua sarà bollente mettiamo la salvia, l’alloro e la cannella facciamo riposare per circa 3 minuti. Se l’infuso vi sembrerà troppo amaro addolciamolo con il miele. Possiamo conservare l’infuso per 4 giorni circa e possiamo berlo sia caldo che freddo.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI