Home Attualità Anticipazioni TV “La signora in giallo” compie 94 anni: i volti noti che hanno...

“La signora in giallo” compie 94 anni: i volti noti che hanno lavorato con Angela Lansbury

CONDIVIDI

Angela Lansbury, meglio conosciuta come Jessica Fletcher, ha costruito il proprio successo grazie alle vicende de “La signora in giallo”. Quanti volti noti ha lanciato la serie?

Angela Lansbury (Getty Images)

Angela Lansbury e “La signora in giallo”, due facce della stessa medaglia. O meglio una faccia assoggettata da anni a un personaggio che è diventato irrinunciabile, in America e altrove. La protagonista della famosissima serie televisiva, che ha segnato l’infanzia e l’adolescenza dei ragazzi negli anni Novanta e condizionato gli adulti, ormai vetusti, in quello stesso periodo, compie 94 anni.

Si dice che Jessica Fletcher non muoia mai. Infatti è così, la vegliarda signora, nonostante una ricchissima biografia, viene ricordata maggiormente per questo personaggio che la rende, nonostante l’usura del tempo, intramontabile: vestire e conservare i panni di una scrittrice appassionata di gialli, in grado di risolvere i delitti più impensabili in quel di Cabot Cove, non deve essere stato facile.

Angela Lansbury, da attrice poliedrica ad icona: i fasti artistici di Jessica Fletcher

Angela Lansbury alias Jessica Fletcher (Getty Images)

Lei c’è riuscita per dodici anni, in barba a chi le dava della iettatrice e a chiunque insinuasse quanto la sua figura fosse inappropriata, Angela Lansbury – dal 1984 al 1996, con “La signora in giallo” – ha raccolto ben 10 Golden Globe e 12 Emmy. Divenuta una vera e propria icona dello spettacolo in Inghilterra e negli Usa, fino a fare breccia nel nostro Paese, la Lansbury si è rivelata essere trasversalmente poliedrica malgrado fosse ‘imprigionata’ nel suo personaggio di maggior clamore.

23 anni dopo, dall’ultimo episodio di quella che ormai a tutti gli effetti è una saga, l’aura di mistero attorno alla donna permane. Questo le ha permesso, fra le altre cose, d’esser insignita dalla Regina Elisabetta col titolo di Dame of British Empire nel 2014. Forse, però, il merito più grande di Angela Lansbury – e dei produttori e ideatori di quelle stagioni – è senza dubbio l’avanguardia nell’aver scommesso su personaggi che, attualmente, sono sulla cresta dell’onda.

Hanno cominciato, quasi tutti, da Cabot Cove – per così dire – al fianco dell’attrice: il celeberrimo Walter White, genio e sregolatezza di Breaking Bad, meglio conosciuto come Bryan Cranston, lo vediamo sbarbato e con più capelli nelle prime puntate della “Signora in giallo” muovere i primi passi dinnanzi a una telecamera con disinvoltura.

Lo stesso vale per il temibilissimo Joker, in questi giorni al cinema con le fattezze di Joaquin Phoenix, che negli anni Novanta pasteggiava con Jessica Fletcher nella sua umile dimora nei panni di un fan accanito e collaboratore dell’arzilla scrittrice. E che dire, infine, di George Clooney che prima di passare all’azione in Ocean’s Eleven non si è fatto mancare le scorribande per le strade della fittizia cittadina accompagnato dal disponibile Amos Trupper. Insomma, Angela Lansbury, attraverso l’estro e la cultura di una scrittrice senza scrupoli e amante del rischio, è entrata nelle vite e nel destino professionale di molti. Continua a farlo, pur avendo 94 anni. La speranza è arrivare a cento con la stessa voglia e determinazione: il successo rende immortali, grazie a lei potremmo cominciare a pensare che sia vero.

Leggi anche –> “La signora in giallo”, ora puoi dormire nella casa di Jessica Fletcher 

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google news, per restare sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI