Home Maternità Belly Painting: l’arte del disegno sul pancione, cos’è e come farlo

Belly Painting: l’arte del disegno sul pancione, cos’è e come farlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:32
CONDIVIDI

Belly Painting: un amore di pancione disegnato ad arte! Cos’è, come farlo e quando farlo. Tutte le indicazioni da seguire se vuoi dipingere il tuo pancione

Belly Painting (foto: Nino Flammia)

E’ una moda che sta spopolando da anni in tutto il mondo nata negli Stati Uniti d’America e da qualche anno presente anche sul nostro bel territorio italico: il Belly Painting, l’arte di colorare, disegnare e dipingere il pancione della futura mamma. Un disegno che, a volte, diventa una vera e propria opera d’arte da fotografare, un ricordo da tenere sempre con se e da far vedere, poi, al nostro piccolo bimbo una volta grande. Decorando la pancia entriamo in contatto con il bambino e con il nostro corpo che cambia e lo accoglie. Possiamo dare libero sfogo alla nostra creatività celebrando in maniera originale il miracolo della vita, dipingendo da sole il nostro piccolo capolavoro o facendoci dipingere e possiamo farci aiutare anche dal papà per rendere indimenticabile questa esperienza. Una idea originale che rende il momento della gravidanza ancora più speciale.

Ma come funziona l’arte del belly Painting? Tutte le donne in attesa possono farlo? e dove farlo e quando farlo? Insomma, le domande sono tante e informarsi bene prima di praticare il Belly Painting è cosa giusta. Se anche voi siete in dolce attesa e volete immortalare questo momento prezioso ed unico della vostra vita con un bel disegno, allora non vi resta che seguire le indicazioni di seguito e scoprire, magari, le nuove tendenze in fatto di pittura!

Cos’è e come viene fatto il Belly Painting

Belly painting, cos’è e come farlo (Istock)

Il Belly Painting non è altro che una sorta di make up del pancione. Derivazione del body painting, la pittura sul corpo, utilizza le stesse tecniche e gli stessi colori, ad acqua e atossici, per decorare i pancioni in attesa. La differenza è che, in questo caso, l’ispirazione dell’artista si mette al servizio dei desideri della futura mamma, per trasformarli in una performance da ricordare. Le donne in attesa ne restano entusiaste e si sottopongono con piacere a questa tecnica. In pratica il pancione diventa una tela umana su cui il body painter professionista crea disegni a tema “baby”: paesaggi incantati, boschi, fatine o farfalle e animaletti e fiori di ogni tipo. L’unico limite è la fantasia! Lo scopo è unire mamma, papà e bebè in un divertente e piacevole gioco creativo ancor prima della nascita, in grado di stimolare positività e fantasia. Reputato una forma importante di body art, il belly painting può essere utilizzato anche per foto ricordo e come un modo allegro per dare alla famiglia la notizia del sesso del futuro bebè.Il belly painting è una forma d’arte che celebra la gravidanza e, in particolare, è il ramo del body painting riservato alle mamme in dolce attesa. In questa occasione il pancione viene colorato per festeggiare in allegria la nuova vita che sta per arrivare e, non di meno, la donna che ha raggiunto la sua forma più bella, quella della mamma! È anche un ottimo modo per sdrammatizzare l’avvento del parto ed immortalare con un servizio fotografico originale, il pancione che poi svanirà. Pare che questa tecnica aiuti non solo a “ingannare” l’attesa, sia pur dolce, ma ha anche una finalità terapeutica, poiché stimola il bambino, che si “nutre” di tutte le emozioni positive e rilassate della mamma.
Se la mamma ha già dei bambini, allora il body painter cercherà di coinvolgerli nella creazione, in modo che anche il fratellino o la sorellina siano partecipi di questo momento di condivisione.

Quando è il momento giusto per fare il Belly Painting?

gravidanza, 7 mese Belly painting a che mese farlo (Istock Photos)

Il momento migliore risulta essere quello dell’ultimo trimestre, quindi il terzo trimestre di gravidanza. Solitamente si fa nei mesi in cui il pancione risulta già bello grande, quindi dal Settimo mese di gravidanza in poi, senza aspettare troppo, altrimenti si finisce per dover rinunciare. Diciamo tra il settimo e l’ottavo mese. Alcune coppie decidono di fare più dipinti a distanza di tempo, creando così una sorta di storia che evolve insieme al bimbo: può essere ad esempio un semino all’inizio della gravidanza, che dopo qualche mese diventa un germoglio e che cresce fino all’ultimo mese in cui sarà diventato un albero.

Il Disegno: una storia d’amore tutta da ammirare

Belly painting (Istock Photos)

Il disegno da riprodurre sul pancione della futura mamma solitamente viene scelto dai genitori del nascituro. La scelta solitamente è un disegno a cui si è affezionati, un ricordo di infanzia o il nome del piccolo. Questo momento serve ad unire maggiormente la coppia in una fase molto delicata e importante della vita della mamma che, in questo modo, trascorre ore spensierate. Il belly painting, infatti, ha la grande capacità di rilassare la partoriente e di immergerla in un’atmosfera fantastica e giocosa, che aiuterà sia lei che il piccolo ad affrontare con serenità le ultime settimane di gestazione. Molte mamme sanno già cosa vogliono dipinto sul pancione, mentre altre si affidano all’artista e chiedono di vedere il risultato solo alla fine.
In questo caso, si affidano totalmente al body painter che, prima di iniziare chiacchiera con la futura mamma. Ne ricava emozioni, sensazioni, ricordi e sogni, che saranno la vera fonte di ispirazione per l’artista nella sua creazione. Saranno quei sentimenti e quelle aspettative che verranno tradotte in una sorta di storia a colori su una superficie sferica e preziosa e tanto preziosa!
L’effetto sorpresa è garantito e la mamma potrà alla fine mostrare orgogliosa il suo pancione, magari fotografandosi, in modo da lasciare un ricordo di uno dei primi giochi fatti con il proprio figlioletto.

I colori da utilizzare per il Belly Painting

Belly painting, i colori da utilizzare (Istock Photos)

Per realizzare i disegni sui pancioni, ovviamente si utilizzano prodotti speciali, colori naturali testati e idonei all’uso sul corpo.
Non si dimentichi, infatti, che in gravidanza soprattutto quella parte del corpo è molto delicata e, oltre ad essere curata e nutrita con appositi olii come quello di mandorle, deve essere anche preservata da prodotti “invasivi” che penetrando possono in qualche modo entrare in contatto col feto. E’ infatti fondamentale scegliere dei colori adatti. Spesso si sentono mamme che insieme ai papà vogliono divertirsi a dipingere il pancione da soli o insieme ai fratellini più piccoli, ed è sicuramente un’attività stupenda da condividere. Bisogna però utilizzare prodotti idonei, quindi no trucchi della mamma, no colori di carnevale del supermercato, ma colori atossici e ipoallergenici che siano soprattutto facili da rimuovere.

Per questo motivo è necessario affidarsi a make up artist professionisti, che abbiano curato la propria formazione professionale con appositi corsi nei quali sono stati affrontati tutti questi argomenti nello specifico.
Se ci si affida ad un professionista, questi saprà consigliare e utilizzare i prodotti giusti, che rispettano il ph della pelle, sono a base di ingredienti naturali e soprattutto sono privi di sostanze potenzialmente dannose per la salute di mamma e bebè.
Se si opta per il belly painting casalingo, invece, è meglio optare per colori naturale al 100%, usando colori alimentari e mescolandoli a:

  • amido di mais (un cucchiaino)
  • acqua (mezzo cucchiaino)
  • crema idratante (un cucchiaino)

Il consiglio è comunque quello di provare i colori su una piccola parte di pelle per vedere il tipo di reazione che si ha e per scongiurare l’esistenza di allergie di cui non si è a conoscenza. Un altro accorgimento è quello di non tenere i colori per più di un giorno sul pancione, anche se sono sicuri, perché la pelle deve poter traspirare. Si possono utilizzare pennelli, spugnette o le stesse dita e naturalmente colori ad acqua, completamente atossici, che si lavano via con una doccia, per trasformare la pancia in una tela vivente. La gravidanza è un momento bellissimo nella vita di una donna e non c’è niente di meglio che viverla con allegria! Perché non farlo in modo super creativo? Durante il belly painting vengono usati colori vivaci o hennè, la pittura del corpo così durante la gravidanza può essere sia divertente, che significativa.

L’Hennè: per creare simboli e significati

Belly painting (Istock)

Uno dei momenti preferiti durante la gravidanza è la decorazione della pancia, nel terzo trimestre. La pasta di hennè – miscelata con oli essenziali sicuri per la gravidanza – risulta incredibilmente rilassante, ed i disegni roteati con significati specifici danno senso alla bellezza della creazione. Un fiore di loto che sboccia può dare una sensazione di apertura, durante il parto può diventare un immagine evocativa. Dipingere il corpo con l’henné vuol dire creare simboli e significati. La pancia dipinta con simboli specifici può offrire protezione per se stessa e il suo bambino, è una pratica tradizionale. Questo modo di usare l’henné non è solo superstizione, ma più simile alla preghiera, offrendo come una benedizione – un approfondimento della nostra connessione con i misteri della vita. La pratica della pittura Hennè è molto antica, il primo uso risulta in Antico Egitto. Su cinque mummie millenarie hanno trovato tracce di henné sulle loro mani. L’ hennè era probabilmente un regalo dall’Egitto all’India, dove è diventato nel tempo una parte fondamentale per rituali culturali e cerimonie. È stato un cosmetico tradizionale per gli ebrei fin dai tempi biblici, e musulmani, successivamente, si diffuse in gran parte delle nazioni islamiche, in particolare in Marocco. La parola “henné” deriva da una parola persiana significa colorante naturale. Questo arbusto fiorito è nativo in Australia, l’Asia e la costa mediterranea dell’Africa.

Come scegliere un buon body painter

Belly painting come scegliere un buon belly painter (Istock)

  1. Leggere recensioni o chiedere consigli. Innanzitutto sempre quando si sceglie qualcosa di così importante, guardare le recensioni oppure chiedere consiglio ad amiche che lo hanno già fatto.
  2. Guardare le foto dei disegni. Sicuramente già dalle foto si può constatare la bravura dell’artista.
  3. Bisogna comunque sempre informarsi sui prodotti utilizzati.

Esistono dei rischi nella pratica del Belly Painting?

Belly painting, i rischi (Istock)

Potrà essere sorprendente, ma il belly painting offre dei benefici alla mamma che se lo fa fare. La moda di dipingersi la pancia non è solo un’attività simpatica, ma contribuisce al rilassamento della futura mamma. Sia la realizzazione vera e propria del disegno, sia lo scatto delle foto finali, a disegni ormai completati, sono un modo emozionante e sottile di comunicazione con il bambino. Il processo in sé può essere molto piacevole ed è innocuo. Tuttavia, la pancia a volte viene a contatto con tutta una serie di sostanze chimiche che non sempre fanno bene. Materiali usati per creare queste opere d’arte e l’inalazione di prodotti poco adatti possono essere causa di problemi. Esiste tutta una serie di raccomandazioni da tenere a mente per evitare possibili rischi. Alcune riguardano la salute del piccolo, altre la qualità dei materiali.

  • Esistono molti prodotti chimici che possono rimuovere la pittura, come per esempio l’acetone. Questi prodotti, a contatto con la pelle, sono nocivi per la madre e il bambino. In alcuni casi i solventi possono essere responsabili del fatto che il bambino nasca sottopeso. O possono persino provocare un aborto spontaneo.
  • Se la vernice contiene qualche sostanza chimica forte o pericolosa, il rischio può essere alto. Infatti potrebbe essere assorbita dalla pelle o i vapori potrebbero essere inalati. Può anche provocare reazioni allergiche.
  • Se durante la gestazione si sono verificati dei problemi, allora è meglio rinunciare a farsi dipingere la pancia. Magari non insorge nessuna complicazione, però bisogna pensare prima di tutto alla salute del feto.
  • È meglio farsi dipingere la pancia quando la gravidanza è già a uno stadio avanzato. È consigliabile realizzare questo tipo di disegni intorno al settimo mese.
  • Alcuni colori sono a base di olio, smalto o lattice. Bisogna essere perfettamente consapevoli che queste vernici possono essere nocive per il feto. È consigliabile che i colori usati siano a base d’acqua o solubili in acqua
  • Dovete essere assolutamente sicure di non essere allergiche a nessuno dei componenti.

Idee per il tuo pancione: i migliori belly painting

Il Mondo

Belly painting in gravidanza (Istock)

Stile Etnico

Belly painting (Istock)

Alberi e natura

belly painting natura e alberi (Istock)

Bimbo

Belly painting bimbo (Istock)

Varie

Belly painting (Istock)

Leggi anche:

Ottavo mese di gravidanza: informazioni e consigli utili

Nono mese di gravidanza: come prepararsi al parto

Terzo trimestre di gravidanza: cosa devi sapere, esami e crescita

Come organizzare la festa per l’arrivo di un bebé: Il baby shower!

Come vestirsi durante la gravidanza: consigli e idee

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI