Home Personaggi Donne Greta Thunberg chi è: età, altezza, carriera, vita privata e Instagram

Greta Thunberg chi è: età, altezza, carriera, vita privata e Instagram

CONDIVIDI

Chi è Greta Thunberg, la ragazzina che a soli 16 anni sta insegnando al mondo il rispetto per l’ambiente grazie a parole di pace e amore.

  • Nome d’arte: Greta Thunberg
  • Data di nascita: 3 gennaio 2003
  • Età: 16 anni
  • Segno zodiacale: Capricorno
  • Professione: attivista
  • Luogo di nascita: Stoccolma

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda i personaggi più celebri di oggi e di ieri CLICCA QUI!

Greta Thunberg Roma

Foto da Twitter @virginiaraggi

La giovane attivista, protagonista a Roma di uno storico incontro con Papa Francesco e di una manifestazione per il clima organizzata a Piazza del Popolo nell’aprile 2019, è tornata nella Capitale nell’ottobre dello stesso anno ma, per così dire, in panni decisamente diversi.

Un fantoccio con le treccine che raffigura Greta Thunberg è stato appeso sotto al ponte in via Isacco Newton, in direzione Roma-Fiumicino. Al fantoccio era attaccato un cartello: “Greta is your God”. Mentre la Sindaca Raggi bollava il fatto come “Atto vergognoso” l’azione veniva rivendicata su Facebook e su Twitter da un gruppo chiamato ‘Gli svegli’:

 “Abbiamo impiccato Greta Thunberg a Roma. Il manichino ha la sua faccia e perfino le sue trecce. Seguiranno altre azioni”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Contro Greta Thunberg si schiera Izabella Jarvandi: ecco chi è

Greta Thunberg malattia

All’età di 11 anni le è stata diagnosticata a sindrome di Asperger, tra i disturbi dello spettro autistico più latenti e difficili da individuare tempestivamente.

E stata lei stessa a spiegare la sua particolare condizione durante un intervento al Ted Talk:

“A 11 anni mi sono ammalata. Ho smesso di parlare e di mangiare. In due mesi ho perso 10 chili. Più tardi mi è stata diagnosticata la sindrome di Asperger e un mutismo selettivo. In pratica parlo solo quando ritengo sia necessario“.

In una serie di tweet, Greta ha poi specificato:

“Quando gli haters sottolineano il tuo aspetto e le tue differenze significa che non hanno più nessun posto dove andare. E poi sai che stai vincendo! Ho Asperger e questo significa che a volte sono un po’ diversa dalla norma. E – date le giuste circostanze – essere diversi è una superpotenza”

“Prima di iniziare gli scioperi a scuola non avevo energia,non avevo amici e non parlavo con nessuno. Mi sedevo da sola a casa, con un disturbo alimentare. Tutto ciò è sparito ora, poiché ho trovato un significato, in un mondo che a volte sembra superficiale e insignificante per così tante persone”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> “Gioventù bruciata”: ecco perché la ‘generazione Greta’ non piace a molti

Greta Thunberg madre

Foto da Instagram @gretathunberg

Figlia di una cantante d’opera, Malena Ernman, e di un attore svedese, Svante Tunberg, Greta Thunberg cresce in una famiglia volitiva, carica di passione e, inutile dirlo, vegana.

La sua parabola pubblica inizia assai precocemente quandonel 2018 ha dato vita al primo sciopero per salvare la Terra dall’inquinamento. La ragazzina scelse di non andare a scuola per protesta contro il surriscaldamento del clima e gli incendi che hanno martoriato la Svezia.

Invece che in classi si è recata davanti al Parlamento svedese, ogni giorno durante l’orario delle lezioni , esibendo uno slogan: “Skolstrejk för klimatet” (“Sciopero della scuola per il clima”).

Da allora Greta Thunberg non si è più fermata: ha continuato a manifestare ogni venerdì creando il movimento Fridays for Future e ha poi partecipato alla manifestazione Rise for Climate di Bruxelles e in seguito ha fatto un intervento alla Rebellion Extinction a Londra nell’ottobre 2018.

Intanto il suo movimento diveniva internazionale, attirando sempre più l’attenzione dei media. Greta girava il mondo parlando nnel dicembre 2018 al vertice delle Nazioni Unite COP24 in Polonia e nel gennaio 2019 al Forum economico mondiale di Davos

Nel 2018, il Time inserisce Greta Thunberg nella top 25 dei teenager più influenti al mondo. Nel 2019 arriva poi un altro riconoscimento: è stata nominata “donna svedese dell’anno”.

Indimenticabile anche l’incontro di Greta Thunberg con Papa Francesco: i due si sono calorosamente stretti la mano e il Pontefice ha ringraziato e incoraggiato Greta Thunberg per il suo impegno in difesa dell’ambiente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Greta Thunberg: chi è la sedicenne che vuole cambiare il mondo

Greta Thunberg meme

Una GIF, un breve filmato estratto dal summit Onu 2019 in cui Greta vede il Presidente degli Stati Uniti e lo fulmina con lo sguardo.

E’ questo senza dubbio il meme più famoso con protagonista l’ambientalista sedicenne ma molti altri ne sono stati creati, simbolo incontrastato di come la popolarità nel XXI secolo viaggi in primis e soprattutto via social.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Il discorso di Greta Thunberg alla COP24 ha fatto il giro del mondo

Greta Thunberg Nobel

Nel marzo 2019 viene proposta per il Premio Nobel per la Pace. La richiesta di candidatura è stata avanzata da Freddy André Øvstegård, membro del Parlamento della Norvegia, e da due suoi colleghi di partito. Costui ritiene infatti che quella appena iniziata sia una rivoluzione di pace: i cambiamenti climatici sono già oggi uno dei principali fattori di instabilità sociale, povertà, carestie, guerre e migrazioni.

Qualora a Greta Thunberg venisse riconosciuta l’importante onorificenza, diventerebbe la persona più giovane ad aver ottenuto un Nobel dopo Malala Yousafzai, Nobel per la Pace nel 2014 per il suo impegno nell’affermazione dei diritti civili e del diritto all’istruzione delle giovani pachistane.

Si tratterebbe anche della seconda volta in cui un individuo viene premiato per l’attivismo climatico. La prima è stata Al Gore, Premio Nobel per la Pace nel 2007 insieme all’Intergovernmental Panel on Climate Change, per lo sforzo nella diffusione della conoscenza sul riscaldamento globale.

Per scoprire se Greta Thunberg avrà vinto il premio Nobel occorrerà attendere l’ottobre 2019 quando i vincitori saranno annunciati.

La ragazza intanto si è detta “onorata e molto riconoscente” per la candidatura.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Riscaldamento globale: ecco cosa sta succedendo al nostro pianeta

Greta Thunberg libro

La nostra casa è in fiamme, uscito in Italia per Mondadori nel 2019, è il primo volume pubblicato dall’attivista.

Greta Thunberg racconta qui la sua storia, quella dei suoi genitori e di sua sorella Beata, che come lei soffre di disturbi dello spettro autistico.

La storia di una famiglia dunque, alle prese con un’importante presa di coscienza: quella di una crisi imminente che ha travolto il nostro Pianeta e di come sia urgente agire ora, quando nove milioni di persone ogni anno muoiono a causa dell’inquinamento.

E’ racchiuso in queste pagine il grido d’aiuto di una ragazzina che ha convinto la propria famiglia a cambiare vita e ora sta cercando di convincere il mondo intero.

Non voglio la vostra speranza.
Non voglio che siate ottimisti.
Voglio che siate in preda al panico.
Voglio che proviate la paura che io provo ogni giorno.
Voglio che agiate come fareste in un’emergenza.
Voglio che agiate come se la nostra casa fosse in fiamme.
Perché lo è.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> L’arte del riciclo: ridurre gli sprechi rende più ricchi

Greta Thunberg discorso

Foto da Instagram @gretathunberg

Il 4 dicembre 2018 è una data chiave nella storia di Greta Thunberg. E’ in questo giorno infatti che la ragazza si alza in piedi di fronte ai potenti del mondo tenendo un discorso alla COP24, importantissimo vertice Onu sui cambiamenti climatici.

Le sue parole sono a buon diritto entrate nella storia ma ancor più popolare è senza dubbio il suo intervento al summit sul clima tenutosi all’Onu nel settembre del 2019. Qui la ragazzina, quasi in lacrime, non ha di certo evitato di usare parole forti per esprimere le sue idee:

“Avete rubato la mia infanzia e i miei sogni con le vostre parole vuote eppure io sono una delle persone più fortunate. […] Le persone stanno soffrendo, le persone stanno morendo, interi ecosistemi sono al collasso… e tutto quello di cui riuscite a parlare sono i soldi, le favole su una continua crescita economica. Come vi permettete?[…] Se davvero capiste la situazione e continuaste a non agire, significherebbe che siete persone malvagie. Io mi rifiuto di crederlo. […] Gli occhi delle generazioni future sono puntate su di voi. Se ci deludete, non vi perdoneremo mai”

Il discorso, impattante e intenso, è diventato in men che non si dica virale. Come spesso accade nel XXI secolo, la fama attira sì tanti sostenitori ma anche vere e proprie schiere di haters. Greta Thunberg non ha fatto eccezione e persino nel mondo delle star ha saputo riscuotere consensi e dissensi: Leonardo DiCaprio, Cara Delevingne e molti altri hanno regalato strenuo supporto alla giovane ambientalista ma tra i famosi c’è stato anche chi non ha propriamente appoggiato la lotta di Greta.

Stiamo parlando del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Il leader statunitense ha twittato, con ironia autodistruttiva, il video di Greta accompagnandolo alle seguenti parole:

«Una ragazza molto felice che aspetta con impazienza un futuro luminoso e meraviglioso».

Non si è certo fatta attendere la risposta della giovane attivista, che ha cambiato la sua biografia su Twitter utilizzando le parole precise di Donald.

Uno smacco divenuto famoso almeno quanto i suoi protagonisti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> I libri che insegnano ai bambini a rispettare l’ambiente

Greta Thunberg Facebook

Foto da Instagram @gretathunberg

Gran parte dell’impegno ambientalista di Greta Thunberg viaggia via soacial.

Sul suo profilo Instagram, seguito da 7.5milioni di follower, la ragazza condivide video e foto delle iniziative che più se stanno a cuore, seguite di persona e non.

Su Twitter conduce lunghe battaglie dinnanzi a 2.75 milioni di follower, come quella oramai indimenticabile che l’ha vista fronteggiare nientemeno che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump o le risposte sempre puntuali ai diversi haters che purtroppo non mancano proprio mai.

Su Facebook invece i mi piace alla sua pagina sono ben 2.424.049. Anche qui Greta non manca di far sentire la sua voce a suon di video, post, immagini e contributi di vrio genere.

Ogni canale è buono per diffondere il messaggio in tutela del nostro Pianeta.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI