Home Ricette Vegana Carciofi fritti in pastella

Carciofi fritti in pastella

CONDIVIDI

Carciofi fritti in pastella, un’idea sfiziosa e anche molto facile per servire uno degli ortaggi più utilizzati nelle nostre cucine. Piaceranno a tutti.

Fonte: iStock

Sono moltissimi i modi di portare i carciofi a tavola. Ma i carciofi in pastella rimangono una delle ricette più sfiziose e veloci da preparare.

Un piatto ideale per i grandi ma anche i bambini, da proporre sia come antipasto che durante un aperitivo.

Come per molte altre delle ricette che vi proponiamo, esistono delle alternative alla ricetta base Potete sostituire l’acqua della pastella con il latte o la birra.

Inoltre per dare maggiore sapore, arricchite i carciofi con cubetti di provola e fettine di prosciutto cotto prima di impanarli.

Carciofi fritti in pastella

Carciofi in pastella iStock

Ingredienti (per 4 persone):

6 carciofi
2 uova medie
100 g farina 00
100 ml acqua minerale frizzante
Un ciuffo di prezzemolo
2 cucchiai di parmigiano reggiano
Olio di semi
Sale e pepe

Preparazione:

Partite pulendo i carciofi, tagliando la parte del gambo e togliendo le foglio più esterne, le spine (nel caso di carciofi sardi e non romani), oltre che le barbe interne. Tagliate i carciofi in quattro spicchi, o al massimo in sei se sono particolarmente grossi. Metteteli in una boule con acqua fredda e limone per non farli annerire.

A parte preparate la pastella, sbattendo la farina e le uova. A questi unite l’acqua rigorosamente fredda, ottenendo un composto fluido. A quel punto potete insaporirlo con il sale, il parmigiano e il prezzemolo lavato e tritato.

Sciacquate i carciofi e scottateli in acqua bollente per 5 minuti. Poi scolateli e asciugateli con la carta assorbente. Bagnateli nella pastella appena preparata e friggeteli in olio ben caldo fino a quando non saranno dorati. Scolateli su carta assorbente e servite immediatamente.