Home Attualità Poliziotti uccisi a Trieste: prima di morire avevano salvato un ragazzo dal...

Poliziotti uccisi a Trieste: prima di morire avevano salvato un ragazzo dal suicidio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:07
CONDIVIDI

I poliziotti tragicamente morti a Trieste lo scorso 4 ottobre, avevano salvato un 15enne dal suicidio 10 giorni prima di morire.

poliziotti uccisi a Trieste Poliziotti uccisi a Trieste

Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, gli agenti uccisi a Trieste lo scorso 4 ottobre dal 29enne Alejandro Stephan Meran, erano riusciti a salvare un ragazzo di 15 anni dal suicidio proprio 10 giorni prima di morire.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle principali notizie di attualità CLICCA QUI

Pierluigi e Matteo avevano salvato un 15enne dal suicidio poco prima di morire

poliziotti uccisi a trieste

A raccontarlo è la Polizia di Stato su Facebook, la quale ha scritto un’ulteriore post raccontando l’incredibile lavoro svolto dai due poliziotti uccisi a Triste:” Matteo Demenego e Pierluigi Rotta avevano interpretato il loro lavoro come una missione, che assolvevano con capacità, passione e amore – scrivono i colleghi -. Tra le tante storie che stanno venendo fuori, c’è anche quella di 10 giorni fa quando la loro volante 2 fu inviata su un ponte stradale dove era stato segnalato un tentativo di suicidio.
I due poliziotti trovarono effettivamente un aspirante suicida.
Un quindicenne, con un rapporto molto complesso con la famiglia, voleva farla finita.
Pierluigi e Matteo, con la calma e la pazienza di due fratelli maggiori, convinsero l’adolescente a rinunciare e a provare a risolvere i problemi in un altro modo”, racconta la Polizia di Stato.
Concludono scrivendo: “Poi, con la semplicità di chi pensa di aver fatto solo il proprio dovere, tornarono in ufficio, contenti per quel ragazzo. In fondo era troppo giovane per morire. Esattamente come lo sarebbero stati loro, 10 giorni dopo; con un finale, purtroppo, diverso.”

Poliziotti uccisi a Trieste: la dinamica della tragedia

Mentre gli investigatori proseguono con le indagini, l’Italia intera è ancora a lutto e stretta attorno alle famiglie dei due poliziotti uccisi a Trieste.
Secondo le ricostruzioni, la tragedia si sarebbe svolta in meno di 5 minuti, quando alle 16.51 i due poliziotti entrano in caserma con i fratelli Alejandro e Carlysle Meran.
Alle 16.56 uno dei due fratelli, Alejandro, viene ripreso dalle telecamere con due pistole in mano. Con la prima colpisce il primo agente, con la seconda pistola uccide l’altro poliziotto mentre corre in soccorso del collega.

Alle 17.55 Pierluigi Rotta e Matteo Demenego vengono dichiarati morti, mentre Alejandro Meran viene arrestato.
Secondo il gip, i due poliziotti sarebbero morti all’istante.

 

Di: LUCIA SCHETTINO

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google news, per restare sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI