Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Dieta ipercalorica, ingrassare con giudizio

Dieta ipercalorica, ingrassare con giudizio

CONDIVIDI

Una dieta da 2.500 calorie giornaliere nella quale si devono rispettare i cinque pasti e si mangia davvero di tutto.

Dieta ipercalorica iStock

Siamo sempre abituati a sentire parlare di diete dimagranti, diete per ridurre il colesterolo, diete per essere in perfetta forma. Ma oggi vi parliamo della dieta ipercalorica, un regime alimentare per avere un fisico più tonico e stare bene ogni giorno.

La dieta ipercalorica è vivamente consigliata a chi soffre di magrezza eccessiva, per scelta oppure per compensi fisiologici. Un regime alimentare nel quale bisogna variare maggiormente i cibi, facendo ovviamente attenzione a non mangiare solo quello che piace di più. Il senso non è aumentare la quantità di cibo nel piatto, ma farlo in maniera sana, dietro consulenza di uno specialista.

Una scelta equilibrata nelle proteine e nei carboidrati, sapendo mediare tra la carne e il pesce.
Inoltre bisogna privilegiare i condimenti, a partire dall’olio extravergine d’oliva, non cucinare sempre e soltanto a vapore, utilizzare in particolare le verdure di stagione. E soprattutto rispettare un programma con cinque pasti frazionati durante tutto l’arco della giornata facendo ben attenzione alle quantità e alla qualità del cibo.

Dieta ipercalorica, ecco il programma giornaliero

Le migliori video ricette di dolci senza zucchero

Ecco quindi un esempio di dieta da 2.500 calorie giornaliere. Al mattino a colazione 250 ml di latte intero, caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, 4 fette biscottate con due cucchiaini di marmellata oppure 40 g di biscotti o di cereali. In alternativa se siete fuori casa e la fate al bar, un cappuccino con un cucchiaino di zucchero e un cornetto anche farcito. A metà mattina una spremuta d’arancia o un succo di frutta con una merendina a piacere o una brioche farcita, o ancora 40 g di pane con prosciutto o bresaola.

A pranzo 80 g di pasta o riso condita con pomodoro a piacere, due cucchiaini di olio, tre cucchiaini di formaggio grattugiato, seguita da un hamburger o 80 g di prosciutto crudo o cotto oppure speck o bresaola. E ancora 120 g tonno sott’olio, due uova o o 5 bastoncini di pesce o una porzione di carne o di pesce (almeno 120 g). Per contorno verdure a piacere, e come accompagnamento 40 g di pane o un pacchetto di crackers da 25 grammi. Infine una pera, due kiwi o una mela, una banana o una coppa di fragole o una porzione di ananas o di melone.

Nel pomeriggio una fetta di crostata o un gelato a piacere o ancora un budino o un frullato di latte e frutta o un panino da 40 g con due fette di prosciutto cotto o crudo. Infine a cena 150 g di carne o pesce, o una mozzarella o stracchino minimo. Come contorno verdure a piacere, mangiando almeno due volte alla settimana una porzione di patate o di legumi freschi. Insieme 80 g di pane, una pera o due kiwi o una banana o una porzione di ananas o di melone o una mela o una coppa di fragole o una arancia o un sorbetto alla frutta.