Home Salute e Benessere Cavolo verde e broccolo: proprietà, benefici e controindicazioni

Cavolo verde e broccolo: proprietà, benefici e controindicazioni

CONDIVIDI

L’autunno è arrivato il cavolo verde e il broccolo sono due verdure di stagione, ricche di sostanze, proprietà nutritive e non solo. Scopri qualcosa in più

Cavolo verde e broccolo Fonte: Istock-Photos

Il cavolo verde e il broccolo sono considerati gli ortaggi più nutrienti del mondo, grazie alle proprietà benefiche e alle poche controindicazioni. Sono verdure versatili e si possono preparare in modi diversi. Sono entrambe ricchi in fibre, vitamine e sali minerali. Scopriamo le principali proprietà del cavolo verde e del broccolo e se presentano delle controindicazioni.

Se vuoi restare sempre aggiornata su tutto ciò che riguarda le proprietà degli alimenti e cosa è meglio mangiare per stare in buona salute CLICCA QUI!

Cavolo verde: che cosa è

Cavolo verde Fonte foto: Istock

 

E’ un ortaggio che appartiene alla varietà Brassica della famiglia delle crocifere, si consumano solo le foglie. Il cavolo verde possiede innumerevoli proprietà benefiche, perchè contiene pochi glicidi, poche proteine, ma tantissime fibre, minerali, vitamine.  Ecco cosa contiene:

  • zolfo
  • calcio
  • selenio
  • magnesio
  • potassio
  • fosforo
  • rame
  • sodio
  • vitamine del gruppo B: tra cui l’acido folico;
  • vitamina C: che rende facilmente assorbibile anche la vitamina E;
  • fibre: che aiutano l’apparato gastro-intestinale;
  • omega 3: quindi è un antinfiammatorio naturale che rallenta l’invecchiamento cellulare.

 

Le proprietà benefiche

  1.  Riduce il colesterolo: grazie alla presenza di sostanze “sequestranti” degli acidi biliari, che impediscono il loro riassorbimento, Abbassano i livelli di colesterolo, quindi riducendo le malattie cardiovascolari.
  2. Proprietà anti-infiammatoria: il cavolo è ricco di glutammina, che è conosciuta per la sua proprietà antinfiammatoria, se si mangia regolarmente, aiuta a ridurre l’infiammazione e non solo anche i dolori articolari e malattie della pelle.
  3. Facilita la digestione: essendo una verdura ricca di fibre e di acqua, è essenziale per prevenire la stitichezza e facilitare la digestione.
  4. Riduce il rischio di anemia: essendo una fonte ricca di vitamina C, consumando il cavolo si aumenta l’assorbimento del ferro e si riduce il rischio di incorrere in anemia.
  5. Azione anti-tumorale:  contiene il sulforafano e l’indolo-3-carbinolo, che sono sostanze antiossidanti.
  6. Rafforza le difese immunitarie: il cavolo verde si consuma anche è in forma fermentata, come i crauti, che essendo ricchi di probiotici, vanno a migliorare il sistema immunitario e anche quello digestivo.

Come cucinarlo

Il cavolo può essere consumato:

  • crudo
  • cotto a vapore
  • bollito
  • fermentato
  • arrostito
  • farcito

Il consiglio è di acquistarlo fresco e non surgelato, con le infiorescenze compatte e privi di macchie, una volta acquistato, pulitelo e asciugatelo con carta da cucina assorbente e   conservatelo in frigorifero in una bustina di plastica per alimenti.

Ecco alcune ricette:

  1. Arrostite le foglie di cavolo, poi tritatele  con l’olio extravergine d’oliva in un frullatore, aggiungete un pò di pepe nero e uno spicchio di aglio tritato.
  2. Aggiungere le foglie crude ad un’insalata a foglia verde.
  3. Zuppa semplice arricchita con qualche foglia di cavolo.
  4. Chips di cavolo: si tagliano le foglie di cavolo a fettine, dopo averle lavate. Si mettono in una teglia con carta da forno, vaporizzate le foglie di cavolo con l’olio extravergine d’oliva ed aggiungete un pizzico di sale. Infornate a 200°C per 10 minuti o fino a quando non risulteranno croccanti.

Controindicazioni

Nonostante le innumerevoli proprietà benefiche, il cavolo possiede anche delle controindicazioni. Il cavolo verde contiene goitrogeni, antinutrienti che interferiscono con il metabolismo dello iodio e possono inibire l’attività della tiroide.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE->>> 10 cibi da assumere che aumentano la sazietà e placano la fame

Broccolo: cosa è

E’ un vegetale non molto apprezzato soprattutto dai più piccoli, ma è un vero e proprio concentrato di proprietà nutritive. Sono verdure che appartengono alla famiglia delle Brassicaceae o Crocifere, di cui fanno parte anche:

  • cavoli
  • cavolfiori
  • rape
  • verze
  • cavoletti di Bruxelles
  • ravanelli
  • rucola

Proprietà benefiche

Il broccolo è ricco di sostanze nutritive come:

  • fibre: che aumentano il senso di sazietà, il miglioramento del transito intestinale e la riduzione dell’assorbimento di zuccheri semplici e di grassi, soprattutto il colesterolo;
  • proteine: ne possiede molte rispetto alla maggior parte delle altre verdure. Sono utili per il mantenimento e la crescita muscolare;
  • vitamina C: contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, alla normale funzione del sistema immunitario;
  • vitamina K: essenziale per la coagulazione del sangue ma anche utile a prevenire l’osteoporosi;
  • calcio: è importante per le ossa, i muscoli e i nervi;
  • potassio: è un minerale essenziale per il controllo della pressione sanguigna, nella salute cardiaca;
  • fosforo: minerale fondamentale per il supporto del sistema immunitario;
  • sulforafano: uno dei composti vegetali più abbondanti nei broccoli, ha un azione protettiva nei confronti di diverse forme tumorali

    Ecco gli effetti protettivi contro diverse forme di tumore come quelle al:

  • polmone
  • colon-retto
  • mammella
  • prostata
  • pancrea
  • gastrico

Questo rende i broccoli e le altre crocifere unici per la presenza di particolari composti vegetali chiamati isotiocianati riescono a ridurre lo stress ossidativo, l’infiammazione, lo sviluppo e la crescita delle cellule tumorali.

Come ribadito essendo ricchi in fibra, esplicano un effetto positivo sulla salute complessiva del sistema digestivo, quindi facilitano i movimenti intestinali, inoltre aiutano il passaggio corretto del cibo attraverso l’intestino, prevenendo così la stitichezza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE->>> Betulla, quali sono le proprietà, gli usi e le controindicazioni

Come consumarlo

I broccoli sono vegetali ricchi di vitamina C, quindi molto sensibile alla luce, all’ossigeno e alla temperatura, quindi per questo motivo è importante eseguire ricette semplici e una cottura non molto prolungata. Quella a vapore o una bollitura veloce, perchè una breve cottura a vapore rende maggiormente biodisponibile il sulforafano, che è un elemento molto importante per la nostra salute.

Ecco alcune idee per aggiungere i broccoli alla vostra dieta:

  1. Risotto ai broccoli: dopo aver lavato i broccoli, cuoceteli a vapore per pochi minuti e aggiungeteli al riso che è stato cotto separatamente. Condite con olio extravergine d’oliva, un pò di sale, il pepe se gradite e l’ origano.
  2. Frittata con i broccoli: aggiungete alle uova i broccoli scaldati, condite con un pò di parmigiano grattugiato.
  3. Pancake di broccoli:per una colazione salata e senza zuccheri.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE->>> Yogurt greco: le 10 proprietà benefiche che devi conoscere

Controindicazioni

I broccoli non hanno particolari controindicazioni, è raro che possa scatenare un allergia dopo averli mangiati.

Per le persone che hanno problema alla tiroide,la presenza di goitrogeni nei broccoli,  possono interferire con il metabolismo dello iodio e quindi inibire l’attività della tiroide. Per le persone che assumono farmaci anticoagulanti dovrebbero chiedere al proprio medico, quale è la dose consigliata, in quanto l’elevata quantità di vitamina K può interagire con l’azione del farmaco.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI