Paola Perego: “ho sofferto di attacchi di panico. Lucio Presta mi completa”

0
51

Paola Perego si racconta in esclusiva a Verissimo parlando degli attacchi di panico di cui ha sofferto per 30 anni e dell’amore con il marito Lucio Presta.

paola perego a verissimo

Dopo Antonella Clerici che a Verissimo ha parlato del momento particolare che sta vivendo sul lavoro, Silvia Toffanin, nello studio della tramissione di canale 5 accoglie Paola Perego. La conduttrice, nella puntata in onda il 28 settembre, si racconta a 360 gradi parlando non solo dell’amore con Lucio Presta, ma anche degli attacchi di panico di cui ha sofferto per trent’anni.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda gossip, programmi tv e reality e i suoi concorrenti CLICCA QUI!

Paola Perego: “ho sofferto per 30 anni di attacchi di panico. Mi mancava l’aria”

Paola Perego
Fonte: Instagram @paolaperego17

Per trent’anni, Paola Perego ha dovuto fare i conti con gli attacchi di panico che le hanno creato numerosi problemi come racconta a Silvia Toffanin.

“Il primo attacco di panico non lo scordi mai. Io avevo sedici anni, ero in macchina, mentre tornavo dal cinema e mi mancava l’aria. In generale, quando mi arrivavano le crisi scrivevo molto, così ora ho deciso di raccogliere i miei diari e di scrivere questo libro per raccontare la mia esperienza e far capire agli altri che se chiedi aiuto è molto più facile guarire“, ha dichiarato Paola Perego a Verissimo. “Chi ha gli attacchi di panico si sente debole, pensa che gli altri siano tutti più forti e si vergogna a dirlo. Ne ho sofferto per una trentina d’anni, quasi tutta la vita, tant’è che sto scrivendo un libro sull’argomento”, ha aggiunto.

L’amore con Lucio Presta e le delusioni professionali

Paola Perego
Fonte: Instagram @paolaperego17

Da anni, Paola Perego lavora come conduttrice. C’è stato un episodio, però, che l’ha fatta particolarmente soffrire. “La cosa che più mi ha fatto male è stata quando mi hanno accusato ingiustamente di essere sessista e mi hanno chiuso il programma che conducevo. Da sempre porto avanti battaglie a favore delle donne e questa cosa mi ha ferito profondamente. Sentivo il giudizio della gente per strada e mi sono quasi ritrovata ad avere paura di uscire di casa: un’esperienza bruttissima”.

A renderla felice nel privato, invece, oltre ai figli e al nipotino Pietro è il marito Lucio Presta:Ho capito che era quello giusto praticamente subito. Dopo sette mesi che stavamo insieme gli ho detto che se anche la nostra storia fosse finita lui sarebbe stato l’uomo più importante della mia vita. Abbiamo la stessa visione del mondo e la stessa onestà morale. È lui l’uomo che mi completa. Tra alti e bassi sono 23 anni che stiamo insieme”.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI