Home Attualità Diego, 13 anni, batte la testa e muore dopo un attacco da...

Diego, 13 anni, batte la testa e muore dopo un attacco da parte dei bulli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:15
CONDIVIDI

Dopo aver combattuto tra la vita e la morte per due settimane, Diego, vittima di bullismo alla Landmark Middle School, è stato dichiarato morto. La famiglia decide di donare gli organi.

Diego 13enne morto per attacco dei bulli Diego muore a causa di un colpo alla testa

Diego, uno studente della Landmark Middle School, che sarebbe stato attaccato da due dei suoi compagni di classe, è stato dichiarato morto, ha dichiarato mercoledì lo sceriffo della contea di Riverside County.

Per due settimane la vittima si è trovata in condizioni critiche a causa delle gravi ferite inflitte da altri due bambini sotto i 13 anni, studenti della sua stessa scuola.
Il motivo del decesso è stato il colpo alla testa dopo aver sbattuto contro una delle colonne mentre lo colpivano a morte.

L’aggressione è stata ripresa grazie ad un video girato lunedì 16 settembre da uno dei compagni di scuola. Le immagini mostrano i due minori che aggrediscono la vittima alla Landmark Middle School.

Se vuoi essere informato su tutte le novità dall’Italia e dal mondo  CLICCA QUI

Le dinamiche della tragedia

Nel video, la vittima riceve un primo colpo in faccia da uno dei suoi compagni di classe con una camicia nera. Dopo l’impatto frontale, il minore inciampa e viene colpito da sinistra da un secondo aggressore. Poi cade a terra e colpisce la testa contro una delle colonne dell’edificio e non si alza più.

La vittima è stata ricoverata in condizioni critiche fin dal giorno dell’aggressione.
Secondo una dichiarazione del dipartimento dello sceriffo della contea di Riverside, il minore è stato clinicamente dichiarato morto la notte di martedì 24 settembre.

Il comunicato riporta anche che la famiglia del giovane Diego ha deciso di donare gli organi della vittima per trasformare la tragedia in un dono di vita per bambini malati e bisognosi d’aiuto.

Diego muore a causa del bullismo

I bulli che hanno messo fine alla vita di Diego sono stati arrestati ed ora si trovano nel carcere minorile della contea di Riverside County. Non è ancora chiara la pena che i due sconteranno, trattandosi ormai di un omicidio e non solo di un atto di bullismo.

“Vogliamo che il bullismo cessi di esistere”, ha detto Alicia Espinoza, un’attivista anti-bullismo, affermando che questa non è la prima volta che si verificano incidenti così violenti nella scuola media in questione e che le autorità del campus fanno poco o nulla per fermare gli attacchi tra studenti.

Espinoza invita i funzionari del consiglio di amministrazione della scuola a fare pressione sul distretto scolastico Riverside School per porre rimedio alla situazione ed evitare che la tragedia si ripeta.

Martedì mattina il distretto Scolastico di Moreno Valley ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“In questo momento, il Dipartimento dello sceriffo della contea di Riverside ha le ultime informazioni riguardanti il caso di Diego e sta rilasciando dichiarazioni ufficiali. Non appena possibile, vi forniremo ulteriori informazioni”.

“Per quanto riguarda la scuola, stiamo riunendo il personale per rispondere a qualsiasi domanda o preoccupazione da parte dei genitori”.

Di: LUCIA SCHETTINO

 

Potrebbe interessarti anche >>>

Adottano 19enne sociopatica pensando che fosse una bambina di 6 anni

Donna incinta deceduta mentre arriva in chiesa per sposarsi

Sposa bambina di Vicenza si ribella agli abusi del marito

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI