Home Bellezza Polvere di cheratina: una soluzione efficace contro l’alopecia

Polvere di cheratina: una soluzione efficace contro l’alopecia

CONDIVIDI

Ecco la soluzione estetica per mascherare i capelli radi in soli 3 gesti

Per mascherare i suoi capelli radi, bastano tre gesti. Agitare la polvere di cheratina per distribuire le fibre, cospargere il prodotto sulle aree colpite da alopecia ed infine distribuire la polvere di cheratina su tutta la massa capillare.

La polvere di cheratina è un prodotto che sta ottenendo un discreto successo commerciale. Ecco di cosa si tratta nello specifico.

Capelli radi, massiccia perdita di volume, alopecia areata, moltissime persone a livello internazionale vengono colpite da alopecia. Grazie allapolvere di cheratina è possibile rinfoltire i capelli in tre gesti! questa polvere si fissa perfettamente alle fibre dei capelli per un rendering naturale e voluminoso.

Questi prodotti rispondono a una tecnologia che  promette risultati garantiti.

La polvere di cheratina è composta da fibre di cheratina organiche. Questa proteina è il componente principale della fibra capillare. Il suo ruolo? Preservare l’elasticità e il vigore della massa capillare. La polvere ricopre i tuoi capelli con microfibre di cheratina per un risultato immediato. Disponibile in nove tonalità, resiste all’acqua grazie alla sua tecnologia impermeabile e al vento grazie alle sue cariche elettrostatiche. Basta agitare, cospargere, diffondere per dire addio alle aree sparse.

Che cos’è l’alopecia?

Polvere di cheratina: una soluzione efficace contro l'alopeciaAlopecia è un termine medico usato per indicare la perdita di capelli che lascia la pelle parzialmente o completamente nuda. La calvizie, o alopecia androgenetica, è la forma più comune di alopecia e colpisce soprattutto gli uomini. La perdita dei capelli è un fenomeno naturale fortemente determinato dall’eredità. Altre forme di alopecia possono rivelare un problema di salute o essere causate da farmaci, ad esempio.

In greco alôpex significa “volpe”. L’alopecia infatti ricorda la significativa perdita di peli che la volpe subisce ogni anno, all’inizio della primavera.

Esistono molti trattamenti per stimolare la ricrescita o limitare la caduta dei capelli. Considerando che i capelli sono culturalmente associati al potere di seduzione, salute e vitalità, è facile capire perchè il trattamento dell’alopecia susciti un vivo interesse. Tuttavia, spesso il risultato non è sempre soddisfacente. Il trapianto di capelli può quindi essere l’ultima risorsa.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Capelli & Bellezza  CLICCA QUI

Tipi di alopecia

capelli bianchi

Ecco le principali forme di alopecia e le loro cause. Sebbene l’alopecia influisca essenzialmente sui capelli, può manifestarsi su qualsiasi area pelosa del corpo.

Calvizie o alopecia androgenetica

Circa un terzo degli uomini caucasici è calvo all’età di 30 anni, metà all’età di 50 anni e circa l’80% dall’età di 70 anni. Negli uomini, la calvizie è caratterizzata da un graduale declino dei capelli, nella parte superiore della fronte o nella parte superiore della testa. La calvizie può iniziare già dalla fine dell’adolescenza;

Le donne hanno meno probabilità di soffrire di calvizie. All’età di 30 anni, colpisce dal 2% al 5% delle donne e quasi il 40% a 70 anni. La calvizie femminile ha un aspetto diverso: tutti i capelli della parte superiore del cranio diventano sempre più radi. Sebbene sia stato spesso riportato che la perdita di capelli tende ad aumentare dopo la menopausa, ciò non è evidente negli studi epidemiologici condotti fino ad oggi.

Sono in corso numerosi studi per comprendere meglio le cause della calvizie. L’eredità sembra avere una grande influenza. Negli uomini, la calvizie è influenzata dagli ormoni sessuali maschili (androgeni), come il testosterone. Il testosterone accelera il ciclo di vita dei capelli. Nel tempo, questi diventano sempre più sottili e corti. I follicoli piliferi si restringono, quindi smettono di essere attivi. Sembra anche che alcuni tipi di capelli siano più influenzati dai livelli di testosterone. Le cause della calvizie nelle donne sono state molto meno studiate. Le donne producono anche androgeni, ma in quantità molto piccole. In alcune donne, la calvizie può essere correlata a un livello di androgeni più elevato rispetto alla media ma la causa principale è l’ereditarietà.

Alopecia cicatriziale

L’alopecia può essere causata da danni permanenti al cuoio capelluto dovuti a una malattia o infezione della pelle (lupus, psoriasi, lichen planus, ecc.). Le reazioni infiammatorie che si verificano nella pelle possono distruggere i follicoli piliferi.

Tigna

La tigna, un’infezione fungina del cuoio capelluto, è la causa più comune di alopecia nei bambini.

Alopecia areata

L’alopecia areata è una malattia autoimmune. Implica la caduta completa di capelli o la caduta su piccole aree della pelle. A volte c’è una ricrescita, seguita nuovamente da una ricaduta mesi o anni dopo. L’alopecia universale (perdita di tutti i peli del corpo) è molto rara.

Telogen effluvium

Questa è una caduta improvvisa e temporanea di capelli, a seguito di uno shock fisico o emotivo, una gravidanza, un’operazione chirurgica, una significativa perdita di peso, una febbre alta, eccetera. Fino al 30% dei capelli cade prematuramente. Una volta che lo stress è finito, i follicoli piliferi tornano alla fase attiva. Tuttavia, possono essere necessari alcuni mesi;

Alopecia congenita

Molto raro, può essere dovuto all’assenza di radici dei capelli o ad un’anomalia del fusto del capello. Le mutazioni del gene P2RY5 possono essere responsabili di una di queste forme ereditarie chiamata ipotricosi simplex, che inizia nell’infanzia in entrambi i sessi. Questo gene parteciperebbe alla formazione di un recettore che svolge un ruolo nella crescita dei capelli.

Consulta uno specialista per identificare al meglio il tipo di alopecia che ti affligge e come intervenire.

Ti potrebbe interessare anche >>>

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI