Home Ricette Come organizzare la cena ideale con gli amici a casa propria

Come organizzare la cena ideale con gli amici a casa propria

CONDIVIDI

Come organizzare la cena ideale con gli amici a casa propria. Dai consigli per allestire la tavola al menu perfetto da servire. Tutto per una serata senza stress!

Come organizzare cena con amici a casa, IStock

Una delle cose più belle quando si hanno degli amici è stare in loro compagnia. Organizzarsi per vedersi, trascorrere del tempo con loro è una delle cose che allietano la vita delle persone. Ora che l’autunno sta per arrivare e non si ha più la possibilità (e la voglia) di uscire a cena fuori come prima, la cosa migliore è incontrarsi a casa, magari per una cena il venerdì sera. Se avete anche voi questa idea e volete organizzare una cena con gli amici, dovete sapere alcune regole fondamentali per la buona riuscita della serata. Anche se sono degli amici fidati e non vi fate problemi se qualcosa non è perfetta, sappiate che l’occhio e il palato – in questo caso – vogliono la loro parte! Quindi, bando alle ciance e seguite questi consigli per organizzare la cena ideale con gli amici a casa propria. Tutto quello che dovete sapere con le regole d’oro!

Potrebbe interessarti anche: Cena formale a casa? Le regole giuste per la mise en place

Come organizzare la cena ideale con gli amici: le regole d’oro

Come organizzare una cena con amici a casa, le regole d’oro (Istock Photos)

A chi non piacerebbe essere ricordato come l’ospite perfetto, gli amici entusiasti della cucina e della vostra accoglienza? Gli ingredienti necessari per raggiungere il risultato ottimale in realtà sono pochi e semplici. Le cene tra amici o con la famiglia sono un modo fantastico per passare del tempo insieme, tuttavia la preparazione e il servizio possono essere stressanti per il padrone di casa, al punto da non fargli godere appieno l’esperienza.  Ecco, dunque i nostri consigli per una serata indimenticabile con gli amici, compreso qualche errore da evitare.

Potrebbe interessarti anche: Cosa cucino oggi? Il menu completo per pranzo e cena

1. Chi invitare

Come organizzare uan cena a casa con amici, gli inviti(Istock Photos)

Probabilmente penserete che questa sia una domanda inutile, specie se avete una marea di amici. Il pensiero di fare una cernita non è stato neanche contemplato nei vostri pensieri. Vorreste ovviamente invitare tutti ma pensateci un attimo: questo comporterebbe uno stress eccessivo per voi e, soprattutto, un caos se casa vostra non è spaziosa. Quindi, prima di divulgare inviti a destra e a manca, pensate seriamente chi invitare. Se avete uno spazio ristretto invitare 20 amici per poi non avere la comodità di muovervi liberamente è un disastro! Pensate alla cacofonia che si andrebbe a formare, persone che parlano uno sopra l’altro poiché, appunto, non hanno altro spazio per conversare. Un disastro. Quindi, come fare? Se non avete una location generosa negli spazi, che permetta a un gran numero di persone con interessi dissimili di suddividersi in gruppetti senza causare attriti, il consiglio è di invitare un piccolo gruppo di amici per volta, cosa che vi permetterà inoltre di organizzare più di una cena senza problemi. Invitare troppe persone non farà altro che causare problemi, perché non riuscirai a trovare il tempo di intrattenere tutti allo stesso modo e cucinare per molti è decisamente più difficile.

Un altro aspetto importante quando vi troverete a scegliere gli invitati è: Invitate chi tra gli amici abbia voglia di divertirsi e socializzare, chi per l’occasione sia capace di lasciarsi alle spalle le preoccupazioni lavorative, chi abbia passioni simili o comunque non contrastanti (evitate di mettere a tavola due convinti sostenitori di politiche differenti, per esempio, se avete tra i vostri amici un convinto sostenitore dell’aborto e magari un altro che sostiene che l’aborto sia un omicidio, bè, forse è il caso di lasciare entrambi a casa, questo per non ritrovarsi durante il corso delle serata con sconvenevoli discussioni e imbarazzi tra gli altri ospiti presenti). Incoraggiate invece ospiti che provengano da settori o lavori diversi, per garantire conversazioni interessanti e scambi di vedute e per vedere nascere nuove amicizie. Fate sedere chi è timido vicino a un chiacchierone, senza circondarlo però, o non spiaccicherà parola tutta la sera. Come padroni di casa, siete i “timonieri” della conversazione: evitate se possibile che si vada su argomenti come malattie, politica, religione, denaro.

2. Pianificare la serata con largo anticipo e chiedi agli amici se hanno problemi con allergie o intolleranze alimentari

Come organizzare una cena con amici, la lista (Istock)

Per ridurre lo stress, scrivi una lista dettagliata su come organizzarti prima della cena (la lista della spesa, i tempi di preparazione e la conservazione del cibo preparato in anticipo), come pure una lista delle “cose da fare durante la cena”. Pensa anche ad altre cene che hai organizzato in passato per ricordare cosa fare e cosa evitare. Una volta che avrai la lista completa degli amici che saranno presenti alla cena, dovete assolutamente chiedere ad ognuno di loro se hanno qualche intolleranza o allergia ad alcuni alimenti. Scoprire all’ultimo minuto che uno dei tuoi ospiti è allergico alle arachidi o è vegetariano è senza dubbio un’inconveniente molto spiacevole per entrambi. Se la sua dieta è molto particolare e restrittiva, può essere una buona idea chiedere al tuo ospite speciale di portare con sé del cibo che puoi cucinare al suo arrivo, oppure domandagli se può consigliarti una buona ricetta adatta alle sue esigenze. È meglio chiedere piuttosto che tagliare fuori uno degli invitati.

3. L’atmosfera perfetta per la cena

Come organizzare la cena con amici a casa, l’atmosfera(Istock Photos)

L’atmosfera è fondamentale per una buona riuscita. Non è da sottovalutare né l’illuminazione, né tantomeno il sottofondo musicale che, deve essere basso e possibilmente gradevole. Quindi no musica rock, metal ad alto volume, così come la televisione, assolutamente non deve essere accesa! Prediligete una musica soft che vi accompagni per l’intera serata, blues, classica (per gli amanti), leggera ma non troppo distensiva perché potrebbe fare l’effetto opposto e annoiare gli ospiti. In ogni caso, pensate prima, selezionate i brani giusti e componete la colonna sonora adatta alla vostra serata. Creare un ambiente piacevole con luci calde e soffuse. Infatti per ciò che riguarda l’illuminazione, questa deve essere soft e piazzata strategicamente negli angoli della casa. Un modo carino sono le lampade e le candele. Ma ovviamente, quando si cena, fate in modo che gli ospiti vedano cosa stanno mangiando, quindi in quel caso l’illuminazione deve essere più intensa. Prediligete lampadine a luce calda, no fredda!

4. Gli spazi necessari per una buona serata

Come organizzare una cena con amici Fonte: Istock

Non c’è nulla di peggio che organizzare una cena in spazi piccoli, finirai per trovarti cose e persone costantemente sotto i piedi. Ecco alcune cose da considerare:

  • Allontana eventuali animali domestici. Un gatto invadente o un cane molto entusiasta non sono i migliori compagni da avere accanto mentre lavori in cucina.
  • Chiedi ai bambini di stare il più lontano possibile dalla cucina. Magari, se i bambini non parteciperanno alla cena, prepara prima qualcosa da mangiare per loro e falli cenare in un’altra stanza per evitare che sporchino l’ambiente in cui si servirà la cena.
  • Sgombera il frigorifero in anticipo. In questo modo avrai molto più spazio per conservare il cibo della festa.
  • Pulisci il forno e accertati che tutte le griglie siano posizionate al livello giusto prima di riscaldare o cucinare le pietanze.
  • Metti da parte altri oggetti ingombranti che non ti servono.
  • Mentre cucini assicurati di mettere via gli ingredienti che non ti servono più e risciacqua gli utensili sporchi in modo da avere più spazio per lavorare in cucina.

Potrebbe interessarti anche: Il menù low carb per dimagrire: colazione, pranzo, cena le ricette

5. La preparazione della mise en place: come organizzare la tavola

Organizzare una mise en place per cena con amici(Istock Photos)

La tavola apparecchiata è protagonista e parla di voi. Non è necessario tirare fuori i cristalli e l’argenteria della nonna, ma una tavola curata, anche la più semplice, fa’ sempre il suo effetto; se vi piace, scegliete un tema coordinato al menu (etnico, di mare, ecc.). Apparecchiate prima che arrivino gli ospiti. Fate in modo che il tavolo da pranzo non sia troppo affollato: non avere spazio per il bicchiere o un piattino perché ci sono troppi vasetti, decorazioni e segnaposto è fastidioso. Piuttosto liberate il top di un mobiletto nelle vicinanze, destinandolo a ospitare il pane, i vassoi e i piatti di servizio più grandi. Acqua e vino lasciateli sul tavolo. Prepara la tavola in modo semplice. Se vuoi, usa delle candele per rendere l’atmosfera più intima e accogliente.

Potrebbe interessarti anche: Come apparecchiare la tavola: dalle cene più formali a quelle più casual

Potrebbe anche interessarti: Che vino scegliere: rosso, bianco o rosato? Consigli D.O.C.

6. La scelta del menù perfetto: scegli in anticipo ciò che cucinerai

Come organizzare una cena a casa con amici, la scelta del menù (Istock Photos)

La scelta del menù è importante, d’altronde i tuoi invitati sono lì per mangiare, oltre che per stare in compagnia. Quindi una volta che saprai le varie allergie, intolleranze o scelte alimentari, potrai dedicarti alla preparazione del menù per la cena. Scegliete un menu sfizioso e goloso, cercando di selezionare ricette che vi permettano di prepararne almeno una parte il giorno prima, liberandovi da una serata di corvè ai fornelli. Non scegliete pietanze insolite che non avete mai cucinato e che non sapete come vi verranno, andate sul sicuro. Ricordate di non impiegare gli stessi ingredienti per più di una portata, rispettando la stagionalità. Prevedete un ampio grembiule per non sporcarvi in cucina. Se vi state domandando:il Vino, meglio il rosso o il bianco?, sappiate che, indipendentemente da quanto avrete cucinato, servite entrambi, sia il rosso che il bianco: gli amici solitamente hanno le loro preferenze e scelgono in base al gusto personale. Stesso vale per acqua naturale e frizzante. Il menu non dev’essere troppo pesante, state facendo una cena e di sera il menù deve risultare leggero. Non vogliamo che, una volta a casa, i vostri amici si sentano appesantiti all’inverosimile. Quindi, evita di servire piatti che si devono cuocere subito prima o durante la cena, altrimenti passerai tutta la serata in cucina. Scegli invece ricette che puoi iniziare a preparare il mattino stesso o, meglio ancora, il giorno prima del grande evento (ad esempio, gelati, torte, crème caramel, mousse, ecc.), in modo tale da dover semplicemente riscaldare ingredienti precedentemente preparati. La cosa importante, oltre alla scelta del menù e della sua preparazione, è l’impiattamento! Scegli un impiattamento semplice, ma elegante. Invece di impazzire per la preparazione del menu, punta sulla presentazione. Crea un dessert semplice (ad esempio una macedonia di frutta), ma assemblala in una ciotola molto elegante per stupire i tuoi ospiti che saranno attratti dalla presentazione piuttosto che dal cibo stesso. L’eleganza e la semplicità dovranno essere presenti nei tuoi piatti, dall’antipasto al dolce compreso.

Un consiglio, quando i tuoi ospiti arriveranno e tu hai ancora del cibo in forno o sui fornelli, è quello di usare un timer. Ebbene sì, usa un timer per tenere sotto controllo il tempo che hai a disposizione. Il timer ti aiuterà a ricordare, ad esempio, quando togliere il cibo dal forno e serve anche per darti un senso del ritmo durante tutta la preparazione.

7. L’accoglienza è la regola numero uno per una buona serata

Come organizzare una cena con amici a casa, l’accoglienza (Istock Photos)

Non sottovalutare mai l’accoglienza che dovrai dare ai tuoi amici. Se accoglierai i tuoi ospiti allegramente e la casa sarà accogliente, non si accorgeranno nemmeno di eventuali errori durante la cena. Se gli ospiti non si conoscono tra loro, potreste offrire un aperitivo di benvenuto in salotto, con un paio di stuzzichini: è un ottimo modo per gli ospiti di rompere il ghiaccio, mentre voi terminate i vostri preparativi in cucina. Prevedete anche un aperitivo analcolico. Incoraggiate i vostri ospiti ad abbandonare i loro telefonini per qualche ora. Per l’occasione, mettete un cestino all’ingresso dove gli invitati lasceranno il loro telefonino. Non c’è niente di più deleterio per l’atmosfera di avere i partecipanti alla serata che navigano su Facebook o mandano messaggi durante la conversazione, anche se sostengono di essere dei maghi del multitasking! Sicuramente i vostri ospiti saranno d’accordo di godersi una serata senza social ma in socialità. Eccezioni si possono naturalmente fare se uno degli invitati deve dare la sua reperibilità, per esempio se è un medico. E anche quando arrivano in tavola le portate che avrete preparato: via libera a tutti di postarle su Instagram! Ma durante la cena il telefono deve essere rigorosamente posto in giacca o nelle borse, il bon ton non prevede il cellulare sul tavolo, mai! Abbassare la suoneria sarà un gesto carino per gli ospiti e per la proprietaria di casa.

8. Il dopo cena: cosa fare?

Come organizzare cena con amici, il dopo cena (Istock)

Alla fine del pasto i vostri amici sorridono, la cena è stata ottima e la serata sta andando per il meglio. Se vi spostate in salotto per il caffè, un drink o un amaro, predisponete un numero sufficiente di piani d’appoggio accanto a divani e poltrone (vi consigliamo di tirar fuori i sottobicchieri). Divani e poltrone saranno in ordine, senza plaid, telecomandi, peli del gatto o del cane e senza troppi cuscini. La conversazione proseguirà, altrimenti vi verranno in aiuto i giochi di società, in scatola o meno, da fare da soli o a squadre. Con la giusta organizzazione, la preparazione sarà perfetta e potrai goderti una bella serata rilassante. Se hai paura di dimenticare qualcosa, scrivi una lista e mettila in un punto molto evidente, per poi spuntare le cose che hai già fatto.

Potrebbe interessarti anche: Tre ricette dolci: ciambella alla menta, torta al limone, plum-cake

Il menù perfetto per una cena con amici: dal primo al dolce

menù perfetto per cena con amici – Fonte: iStock Photos

Per un menù perfetto bisogna considerare alcune cose fondamentali. Anzitutto le pietanze devono essere leggere ma allo stesso tempo riempire, poiché si tratta di una cena, dunque la pesantezza è bandita! Si può optare per diverse soluzioni come: un antipastino veloce a base di salumi e formaggi con una selezione di confetture e miele da accompagnare. Bruschettine di vario genere  e una frittata da servire a pezzi con salsa yogurt a parte. A seguire un primo piatto e un contorno oppure, in alternativa, un secondo piatto con contorno più sostanzioso. Il dolce, a cucchiaio o un semplice sorbetto agli agrumi è la ciliegina sulla torta! Noi, vi proponiamo un menù con Antipasto, Primo e contorno. Il dolce, ovviamente sarà light. Iniziamo subito!

L’antipasto: Bruschette ai fichi, con mozzarella e speck

Organizzare una cena con amici, antipasto bruschetta con fichi, mozzarella e speck (Istock)

Una ricetta creativa, sfiziosa e facile da preparare, che unisce la dolcezza di pesche fichi con la sapidità dello speck, su un letto di mozzarella pane croccante. Il procedimento è veloce, solo 20 minuti e le porzioni sono pensate per 4 persone.

Ingredienti per 4 persone

  • 250 g di mozzarella
    • 1 filone di pane casereccio
    • 2 pesche gialle
    • 4 fichi verdi
    • 80 g di speck affettato
    • rosmarino q.b.
    • 20 g di gherigli di noce
    • olio extravergine di oliva
    • 30 g di burro
    • sale
    • pepe

Procedimento

  • Per realizzare le Bruschette ai fichi, mozzarella e speck, affettate il pane e ricavatene 6 fette. Sgocciolate le mozzarelle dal liquido di conservazione e tagliatele a fettine sottili.
  • Tritate grossolanamente le noci. Lavate i fichi e le pesche e tagliateli a spicchi. Scaldate una padella sul fuoco, fate fondere la metà del burro con 1 rametto di rosmarino, aggiungete i fichi e fateli rosolare a fuoco vivace per un minuto.
  • Trasferite i fichi a parte, pulite la padella con un foglio di carta da cucina, aggiungete il burro e il rosmarino rimasto e fate rosolare a fuoco vivace gli spicchi di pesca per 2 minuti. Foderate una teglia con un foglio di carta da forno, ponetevi sopra le fettine di pane già spennellate con poco olio, aggiungete le fettine di mozzarella e cuocete per 5 minuti a 180°C.
  • Sfornate e cospargete le bruschette con i fichi e con le pesche, in modo alternato. Distribuite gli straccetti di speck e le noci. Servite subito le vostre bruschette ai fichi, mozzarella e speck.

Potrebbe interessarti anche: Couscous: il piatto nazionale del Maghreb, tre ricette dal sapore estivo

Potrebbe interessarti anche: Le 3 ricette vegane a base di cetrioli: per un antipasto di bontà

Primo piatto: Sformatini di riso venere con salsa vellutata

Come organizzare una cena con amici a casa, il primo piatto (Istock)

Un primo piatto squisito, originale e leggero, ideale per una cena con amici. Gli ingredienti sono semplici, la preparazione ha una difficoltà media, mentre i tempi di cottura sono di ’60 minuti.

Ingredienti per 4 persone

  • riso venere gr 250
  • ceci lessati gr 250
  • verdure mondate (sedano, cipolla, carota) in tutto 50 grammi
  • parmigiano grattugiato gr 80
  • 2 finocchi
  • 2 fette di speck
  • 1 fetta di lardo
  • rosmarino
  • bacche di ginepro
  • finocchietto
  • salvia
  • olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.
  • finocchi e carote per la guarnizione

Procedimento

  • Preparate un brodo vegetale con 2 litri di acqua, sale, le guaine esterne dei finocchi, il sedano, la carota e la cipolla a dadini (brunoise), un mazzetto guarnito confezionato con un ciuffetto di salvia, un poco di finocchietto e il lardo.
  • Appena pronto, filtratelo e fatevi cuocere il riso per 20-25 minuti, quindi scolatelo conservando parte del brodo. Unitevi qualche barbina di finocchietto tritata e mantecatelo con un filo di olio extravergine d’oliva e il parmigiano reggiano, quindi suddividetelo in 4 stampi monoporzione per crème caramel.
  • Intanto frullate i ceci con un poco di brodo vegetale tenuto da parte, fino ad ottenere una salsa vellutata di una certa consistenza. Quindi, unitevi qualche cucchiaio di olio, che avrete lasciato soffriggere brevemente con lo speck, un rametto di rosmarino, 7 bacche di ginepro.
  • Portate sul fuoco dolce. Mescolate bene per 10 minuti, poi togliete dal fuoco la salsa di ceci. Filtrate il tutto attraverso un colino sottile e distribuite nei piatti singoli.
  • Disponetevi sopra gli sformatini di riso venere, poi, guarnite, se vi piace, con finocchi e carote tagliate alla jiulienne, quindi servite subito.

Il vino consigliato per questo primo piatto sarà un vino bianco, giovane, secco e fragrante.

Come contorno servite un’insalata mista verde con finocchi, mela verde tagliata finemente, noci, miele e crostini di pane. Un ottimo modo per chiudere la cena, prima del dolce.

Se vuoi restare aggiornato sulla categoria cucina, ricette e come preparare squisiti pranzi o cene clicca qui!

Il Dolce: Budino di uvetta al caffè d’orzo

come organizzare una cena con amici, il dolce (Istock)

Quale migliore conclusione che un dolce come il budino di uvetta al caffè d’orzo? Una dolce conclusione per una cena squisita e da veri intenditori. Come preparare il budino di uvetta al caffè d’orzo.

Ingredienti per 4 persone

  • 50 grammi di uvetta passa
  • 1/2 litro di caffè d’orzo
  • 3 cucchiai di amido di mais (maizena)
  • 1/2 baccello di vaniglia
  • la buccia grattugiata di 1 limone
  • 2-3 cucchiai di miele
  • pinoli

Procedimento

La preparazione di questo budino non è certo difficile da fare e non richiede l’impegno di tanto tempo. Cominciate con:

  • lavare l’uvetta e lasciarla rinvenire in poca acqua. Poi frullatela con un po’ di caffè d’orzo e sciogliete l’amido di mais nel rimanente caffè freddo.
  • Aggiungete la vaniglia e la buccia di limone grattugiata e mettete sul fuoco ad addensare, facendo bollire molto lentamente e non dimenticando di infilare una retina frangifiamma sotto la pentola.
  • Mescolate per 5 minuti con un cucchiaio di legno, quindi togliete dal fuoco e lasciate intiepidire. Aggiungete il miele e versate infine il budino in coppette, guarnite con dei pinoli e servite freddo.

Il budino può essere accompagnato da un bicchierino di Porto o vino liquoroso per esaltarne il sapore fresco. La cena è servita, come sempre non mi resta che augurarvi buon appetito!

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI