Home Attualità Calcio femminile: al via il campionato, sperando nel professionismo

Calcio femminile: al via il campionato, sperando nel professionismo

CONDIVIDI

Sabato al via il campionato di calcio femminile. Comincia una nuova stagione con l’auspicio di arrivare al professionismo. Gravina rassicura: “Custodiremo il valore di queste ragazze”.

Juventus-Milan femminile (Getty Images)

Il Mondiale di Francia ha tenuto, quest’estate, milioni di persone incollate davanti alla tivù: il calcio femminile non è più un fenomeno di nicchia, hanno cominciato a parlarne anche radio e giornali, si fanno approfondimenti mirati sul tema, e sono stati abbattuti parecchi tabù. Merito, in Italia, di una Nazionale – quella azzurra – che ha saputo sorprendere col proprio gioco battendosela ad armi pari anche con gli avversari più agguerriti.

Armi pari sul campo, ma impari sulla carta, perchè le nostre ragazze partono svantaggiate rispetto alle altre compagini europee e del mondo. Dove il calcio femminile è entrato nel vorticoso e gratificante mondo del professionismo, da noi c’è ancora molto da fare affinché ciò avvenga, tuttavia le basi sono solide: il seguito questa categoria lo sta avendo, però non bisogna disperdere quanto di buono fatto sinora affinché l’interesse mediatico e sociale attorno al calcio femminile italiano non si affievolisca.

Gravina, presidente della FIGC, rassicura: “Il campionato del Mondo ha lasciato la consapevolezza di una crescita costante di un movimento che ha avuto dal Mondiale una grande spinta propulsiva, che ha generato un grande entusiasmo e che noi abbiamo il dovere di custodire, ma abbiamo anche l’obbligo di dover incentivare”.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle principali notizie di attualità CLICCA QUI

Calcio femminile: comincia il campionato, come si presentano le squadre principali

Alia Guagni e Sara Gama, capitane di Fiorentina e Juventus (Getty Images)

Ottimi segnali dai piani alti, dunque, sull’onda del monito di Mattarella che ha invitato le autorità competenti a “non disperdere l’ottimo contributo etico e sportivo che le nostre ragazze hanno dato e danno al mondo del calcio”. Intanto, sabato comincia una nuova stagione: il campionato riparte anche per loro, dopo la ‘pausa’ estiva.

La squadra da battere resta la Juventus, in questo rispetto ai colleghi maschi non c’è differenza: i bianconeri vantano, anche tra le quote rosa, un vasto numero di elementi presente nel giro Azzurro. Si può parlare, quindi, anche in tal caso di “blocco Juve”: da Barbara Bonansea a Valentina Cernoia, passando per Sara Gama e Laura Giugliani, fino a Cristiana Girelli e Martina Rosucci.

La squadra che si è rinforzata di più, invece, probabilmente è la Roma. I giallorossi hanno acquistato molto dall’estero, sono arrivati i rinforzi Andressa Alves Da Silva – direttamente dal Barcellona – Kaja Erzen e Amalie Thestrup, in aggiunta alla regista della Nazionale Manuela Giugliano, approdata a Trigoria dopo solamente un anno al Milan.

L’obiettivo della Roma è quello di scalare ulteriormente la classifica, per cercare di avvicinarsi al vertice: l’anno scorso lo scudetto se lo sono conteso Juventus e Fiorentina. Arriva dalla B, invece, l’Inter che punterà tutto sui gol del suo capitano Regina Baresi insieme all’apporto dei nuovi arrivi Eleonora Goldoni, Chiara Marchitelli, Stefania Tarenzi. Il Milan si affida incede all’esperienza dell’ex attaccante Maurizio Ganz, che in panchina ha sostituito Carolina Morace.

Tutto è pronto, dunque. Nuova stagione, altrettante esaltanti sfide. La copertura del campionato è assicurata da Sky che, come d’accordo, farà approfondimenti su ogni singola giornata garantendo la trasmissione in diretta di almeno una partita a settimana.

Leggi anche –> Serie A, i calendari: si parte col botto alla seconda giornata”

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google news, per restare sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI