Home Salute e Benessere Gauranà una pianta con tanti benefici e controindicazioni

Gauranà una pianta con tanti benefici e controindicazioni

CONDIVIDI

Il guaranà è una pianta che cresce nell’Amazzonia ed ha diverse proprietà tra cui quella energizzante. Scopriamo come utilizzarla

 

Guaranà Fonte: Istock-Photos

Il guaranà è una pianta molto nota per le diverse proprietà energizzanti e stimolanti, proprio come il caffè. Grazie a queste proprietà soprattutto stimolanti, i suoi semi vengono impiegati quando c’è un affaticamento psicofisico o la depressione. Cerchiamo di scoprire tutto su questa pianta, se presenta anche delle controindicazioni oltre alle proprietà benefiche.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda la bellezza, i capelli e le strategie per vivere al meglio la tua vita CLICCA QUI!

Guaranà: proprietà benefiche

Il guaranà è una pianta molto utilizzata per le sue proprietà:

  • energizzante e stimolante: per la presenza di catecolamine fanno accelerare il metabolismo corporeo, la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa;
  • dimagranti: indicato per le donne che desiderano perdere qualche chilo di troppo, possono integrare il guaranà nella dieta. Questa stimola la produzione di enzimi che sciolgono i grassi, riducendo i depositi di adipe sottocutaneo;
  • migliora l’attenzione: impiegato dagli studenti per incrementare l’attività intellettuale;
  • migliora la resistenza allo sforzo fisico: è impiegato soprattutto dagli sportivi;
  • antiossidante: per la presenza di tannini e catechine.

I semi della pianta di guaranà contengono una sostanza detta guaranina, che ha un principio attivo molto simile alla caffeina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE->>> Olio di mandorle dolci: proprietà, benefici e ricette di bellezza

Come utilizzarla

 

Il seme di guaranà viene estratto dal frutto maturo, poi viene essiccato al sole, in Brasile  i semi vengono torrefatti e resi umidi, in questo modo si realizza una pasta dal colore rossastro che poi verrà essiccata. Il guaranà si acquista nelle erboristerie e nei negozi specializzati, sotto forma di:

  • estratti
  • capsule
  • sciroppi
  • come ingrediente: per gli energy drink

Il dosaggio giornaliero consigliato è di 400-800 mg di estratto secco, oppure si può sciogliere 1 cucchiaino di polvere di guaranà in 1/2 bicchiere di acqua o succo di frutta, anche due volte al giorno. E’ consigliabile chiedere sempre il parere del proprio medico per evitare effetti indesiderati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE->>> Betulla, quali sono le proprietà, gli usi e le controindicazioni

Controindicazioni

mal di testa
Il guaranà deve essere consumato con moderazione, perchè le dosi eccessive possono provocare:

  • tachicardia
  • palpitazioni
  • insonnia
  • ipertensione
  • nausea
  • vomito
  • mal di testa
  • convulsioni: questo accade in casi molto gravi

Questa è pianta è sconsigliata per chi soffre di:

  • malattie psichiche
  • cardiopatia
  • ipertensione
  • ernia iatale
  • ipertiroidismo
  • ulcera peptica e non deve essere assunto dalle donne in gravidanza e allattamento.

Inoltre può interagire con:

  • la caffeina
  • i contraccettivi orali
  • gli ormoni della tiroide
  • gli anticoagulanti orali
  • gli antidepressivi IMAO
  • benzodiazepine
  • il litio
  • l’aspirina
  • gli integratori di ferro

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE->>> Olio di sesamo: proprietà, benefici e ricette fai da te

 

E’ assolutamente controindicato nei soggetti con il diabete e problemi renali, se assumete regolarmente determinati farmaci è opportuni parlarne con il medico prima di assumere il guaranà.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI