Home Bellezza Pelle Dieta e acne, quale la relazione? Alimenti consigliati e da evitare

Dieta e acne, quale la relazione? Alimenti consigliati e da evitare

CONDIVIDI

Esistono alcuni alimenti che possono migliorare o peggiorare l’acne. Scopriamoli insieme per creare una dieta anti-acne.

Foto da iStock

Detersione giornaliera, uso di prodotti specifici e trattamenti specialistici costanti sono le armi che utilizza regolarmente chi soffre del male più diffuso dei tempi moderni: l’acne.

L’80% della popolazione in un certo momento della vita ne è stato colpito: i più sono guariti attorno ai vent’anni ma una buona percentuale, per lo più femminile, ne può essere affetta fino ai 40 anni.

Una buona cura esterna della pelle è naturalmente essenziale, se non per risolvere il problema, per conviverci al meglio ma occorre tenere nella dovuta considerazione anche la cura dall’interno. Quanto bevi e, soprattutto, che cosa mangi?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Rimedio casalingo a base di alloro, per pelle acneica e grassa

Una corretta idratazione è infatti la vera e propria panacea di tutti i mali ma subito dopo, nella scala delle soluzioni fai da te, arriva una corretta alimentazione. Mangiare i giusti cibi farà sì che l’acne non dilaghi e ci aiuterà a superare l’ostacolo quanto più rapidamente possibile.

Ma quali sono i gusti cibi? Quali invece quelli a cui dovremo imparare a dire una ecco no? Scopriamolo insieme.

Se vuoi restare sempre aggiornato sulla categoria bellezza e su quella alimentazione clicca qui! 

Dieta anti acne: alimenti sì e alimenti no

Disegno iStock

Come spiega assai efficacemente Clio Zammatteo sul suo blog: “L’acne è caratterizzata dalla formazione di comedoni, papule, pustole, noduli e/o cisti in seguito all’ostruzione ed all’infiammazione delle unità pilosebacee.”

Per trattarlo al meglio le aree affette devono essere deterse giornalmente senza però utilizzare prodotti aggressivi o superare i due lavaggi al giorno. Gli ingredienti da prediligere nei prodotti per la skincare sono zolfo, acido salicilico, acido glicolico e resorcina.

Naturalmente, qualora il problema fosse persistente o troppo grave, indispensabile sarà rivolgersi a uno specialista che potrà consigliare l’utilizzo di farmaci o antibiotici specifici in crema oppure per via orale, diretti a ridurre la produzione di sebo, la formazione dei comedoni, l’infiammazione e la conta batterica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Pasta all’acqua: funziona il rimedio low cost contro brufoli e acne?

Fatto tutto ciò sarà bene affiancare alle buona abitudini esterne delle buona abitudini “interne”. Quali alimenti dovremmo allora prediligere nella nostra dieta e quali scartare?

Alcuni recenti studi associano la comparsa dell’acne all’utilizzo di prodotti lattiero-caseari e di alimenti ad alto indice glicemico.

Da tenere a bada sarà anche il consumo di alcolici. Una piccola parte di alcol viene infatti secreta attraverso la sudorazione, “nutrendo” i batteri responsabili dell’acne. Se a ciò si aggiunge che quando l’alcol raggiunge il fegato si forma l’acetaldeide, che può esacerbare l’acne, e che l’alcol influisce negativamente sul sistema immunitario, facendo sì che i batteri proliferino senza incontrar ostacoli, si potrà ben comprendere come quel bicchierino di troppo il sabato sera non sia ‘aiuto nella lotta ai brufoli.

Gli alimenti maggiormente additati come nemici della pelle sono però generalmente tè, caffè, cioccolato e sale. Occorre però specificare che attualmente non ci sono evidenze cliniche che correlino il caffè o la caffeina al peggioramento dell’acne. Lo stesso dicasi per il tè rispetto al quale, per giunta, vi sono studi pronti a evidenziare come i polifenoli contenuti nel tè verde possono ridurre la secrezione di sebo, oltre ad avere delle proprietà antimicrobiche.

Anche il ruolo del sale rimane ad oggi da indagare, mentre ahimè quello del cioccolato è stato già evidenziato da alcuni studi che mettono in luce come il consumo abituale del dolce più amato da tutti possa esacerbare l’acne (probabilmente a causa del suo contenuto di acidi grassi saturi).

Quali sono invece gli alimenti di cui non dovremmo più fare a meno? Pesce, frutta e verdura sono i primi della lista.

Una dieta sana dunque può essere la via da percorrere per trasformare la lotta all’acne in un successo garantito. Provare per credere!

Fonte: blog.cliomakeup.com

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

LEGGI ANCHE…

Bicarbonato di sodio: per elimina le macchie dal viso e l’acne

5 alimenti da evitare assolutamente in caso di problemi di acne

Pelle: l’acido salicilico, rimedio naturale contro macchie e acne