Home Salute e Benessere Fitness Pancia gonfia: come svolgere gli addominali nel modo corretto

Pancia gonfia: come svolgere gli addominali nel modo corretto

CONDIVIDI

La pancia gonfia è un problema che coinvolge più donne di quante non si pensi. Scopriamo come sconfiggerla in modo efficace con gli addominali.

Fonte: Istock

Avere la pancia gonfia è un problema soprattutto femminile che può riguardare sia donne in sovrappeso che normopeso. Il gonfiore addominale è infatti presente in gran parte della popolazione femminile e si può presentare in modo costante o alternato, cosa che dipende dalle cause alla base che andrebbero sempre ricercate. Si può infatti avere la pancia gonfia per il troppo stress, per una gravidanza recente o per allergie o intolleranze alimentari. In casi simili, prima di intervenire con il fitness è importante capire i motivi alla base in modo da porvi rimedio e da agire con lo sport solo se possibile e necessario. Appurato che non ci sono altre cause, è sempre bene dare uno sguardo alla salute del proprio intestino. Eventuali stati di gonfiore molto spesso sono infatti causati da problemi al microbiota o disequilibri della flora intestinale che vanno curati attraverso un’alimentazione mirata e l’eventuale uso di fermenti scelti appositamente in base al problema riscontrato. Detto ciò, anche gli addominali possono essere d’aiuto ma perché i risultati arrivino è necessario svolgerli nel modo corretto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Il fitness nell’era dei social: a cosa è giusto prestare attenzione

Se vuoi restare sempre aggiornata su tutto ciò che riguarda il mondo del fitness e sulle strategie per restare in forma CLICCA QUI!

Pancia gonfia: come svolgere correttamente gli addominali

6 rimedi da preparare stasera per eliminare gonfiore, gas e perdere peso Fonte: Istock

Molto spesso, quando si ritiene di avere la pancia gonfia ci si limita a stendersi sul tappetino ed iniziare ad effettuare degli addominali volti ad eliminare il problema. La verità è che non tutti svolgono questi esercizi, apparentemente semplici, nel modo corretto.
Gli addominali vanno eseguiti con lentezza e curando la respirazione. Movimenti veloci per arrivare a farne 100 o anche 150 di seguito non portano a niente se non a dolori o al rischio di stiramenti.
Molto meglio prendersela con calma e fare attenzione al movimento del diaframma, ascoltando i muscoli lavorare. Trenta ripetizioni ben eseguite sono molto meglio di 100 fatte solo per raggiungere un dato numero.
Inoltre è importante sollevarsi sempre con la schiena ben dritta e senza irrigidire il collo o il rischio di dolori alla cervicale è praticamente dietro l’angolo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Fitness: come rimettersi in forma dopo l’estate

Se non si ha pratica di addominali si può chiedere aiuto ad un personal trainer o a qualcuno di allenato in modo da vedere esattamente come si svolgono. In alternativa si possono vedere attraverso i tanti video che li mostrano, in modo da confrontare la postura e cogliere eventuali differenze. Ciò che conta è prendersi il giusto tempo per svolgerli in modo corretto e senza fretta. Solo così si potrà contare su dei risultati visibili nel giro di qualche settimana.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Camminare velocemente per dimagrire
Leggi anche -> Questi allenamenti ti faranno bruciare più calorie
Leggi anche -> Metabolismo: come migliorarlo con lo sport