Home Maternità Essere padre: è possibile amare e crescere il figlio di un altro...

Essere padre: è possibile amare e crescere il figlio di un altro uomo?

CONDIVIDI

Essere un buon padre: è possibile amare e crescere il figlio di un altro uomo?

L'importanza di un padre nella vita di un bambino

Quando ci uniamo con una donna che ha avuto figli da una precedente relazione, possiamo porci alcune domande legittime. In effetti, la paura di non essere accettato all’interno della famiglia, di essere percepito come estraneo o la difficoltà di assumere questo ruolo di padre sono tutte paure che un uomo può avere quando si imbarca in questo tipo di unione.

Quando prendi la decisione di impegnarti con una madre, sei spinto necessariamente da un amore profondo e sincero. Immediatamente, si immagina che il considerevole affetto che si prova verso questa donna verrà trasmesso in modo abbastanza naturale ai suoi figli. Ma in realtà, amare i figli di un altro uomo può essere molto complicato.

Catherine Audibert, psicologa e psicoanalista specializzata in questioni familiari, sottolinea i 5 passaggi chiave per raggiungere una vita familiare armoniosa con i bambini che non sono nostri.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Genitori & Figli  CLICCA QUI

Come essere un buon padre per i figli non propri

1. Prenditi del tempo per adattarti

Quando si diventa papà, si è spesso impazienti di ricevere l’amore dei bambini e di poterli amare. Si desidera condividere momenti piacevoli e sentirsi a casa in questa nuova famiglia. Solo, è molto importante concordare un periodo di adattamento. In effetti, i bambini possono essere riluttanti a incontrare il nuovo compagno della madre e la partita non può essere giocata su ordinazione. È nel tempo, cn scambi ed esperienze che si possono stabilire complicità e armonia.

2. Ottieni il supporto dalla tua partner

Affinché il neo papà venga accettato dai bambini, la madre deve sostenerlo in questo difficile passo. Anzi, deve rispettarlo e incoraggiarlo continuamente. Solo, non dobbiamo dimenticare che anche la madre può avere difficoltà in questa situazione. Ogni componente della coppia deve mostrare gentilezza, ascoltare le paure e i dubbi dell’altro, fornire consigli e attuare azioni concrete per cambiare la relazione. In effetti, la donna deve avvicinarsi al suo partner e mostrare l’importanza che ha nella sua vita. Tuttavia, ciò non deve essere fatto a danno dei suoi figli. Il suo ruolo sarà fare la differenza e creare una dinamica positiva all’interno della famiglia.

3. Trovare il tuo posto in famiglia

Il coniuge di una madre non può prendere il posto del padre dei suoi figli. Inoltre, non è loro zio, il loro amico o il loro salvatore. In effetti, il suo posto nella casa è unico e spetta a lui definirlo in base al suo grado di coinvolgimento nella vita dei bambini. Questo passaggio può essere complicato a volte, ma con l’amore e la gentilezza della madre, dà origine alla legittimità di tutti in famiglia. L’uomo deve essere in grado di soddisfare i bisogni e i sentimenti dei bambini e far loro capire che non è lì per sostituire il padre, ma solo per contribuire alla felicità della madre.

4. Lasciare tessere i collegamenti progressivamente

Un uomo che si impegna con una donna che ha figli spesso pensa di essere costretto ad amare i suoi figli. Eppure, nonostante tutta la benevolenza del mondo, nessuno può decidere i suoi sentimenti. Lo stesso vale per i bambini. Quindi, invece di darsi l’ingiunzione all’amore, è meglio mostrare le proprie qualità e cercare di stabilire un rapporto di fiducia. Pertanto, il neo papà può provare a passare più tempo con i bambini, ma senza cercare di manipolarli o mentire per compiacerli. Può chiaramente esprimere le sue buone intenzioni rimanendo sincero e onesto.

5. Stabilire le basi della convivenza

Come abbiamo spiegato, l’amore non può essere imposto. Detto questo, il rispetto deve essere tale che la relazione evolva positivamente e si stabilizzi nel tempo. Infatti, come parte di una famiglia mista, i bambini possono ribellarsi e sfruttare la vulnerabilità della madre per imporre le proprie regole. D’altra parte, la donna può sentirsi in colpa per la separazione dal padre legittimo o dalla sua nuova unione e mostrare una certa debolezza di fronte ai suoi figli. Il papà deve essere in grado di imporre determinate basi per creare un clima di rispetto all’interno della casa.

Ti potrebbe interessare anche >>>

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI