Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Dieta frazionata: come dimagrire senza rinunce

Dieta frazionata: come dimagrire senza rinunce

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:24
CONDIVIDI

Molto seguita da chi pratica sport, la dieta frazionata si basa sull’idea che per perdere peso si debba mangiare spesso in quantità ridotte.

Chi crede che per dimagrire occorra digiunare o mettersi davanti a piatti deprimenti fatti di verdurine e proteine ospedaliere, si sbaglia di grosso. I chiletti in eccesso si possono buttare giù anche assaporando ciò che più piace e con una certa frequenza.

Per avere una risposta alle curiosità del quotidiano cliccate qui 

L’idea base della dieta frazionata è proprio questa. Chi sente di voler smaltire del peso non deve mettersi a stecchetto, bensì gli basta organizzare diversamente la propria giornata dal punto di vista dei pasti. Ciò significa che anziché fare colazione, pranzo e cena andrà a fare continui spuntini.

Dieta frazionata: di cosa si tratta

dieta, abbinamenti vincenti
Fonte: Istock

Come detto si tratta di un regime alimentare piuttosto in voga tra gli sportivi suddiviso in 6 momenti: la colazione, lo spuntino di metà mattina, il pranzo, la merenda, la cena e un dopocena leggero.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Scopri come avere la pancia piatta perfetta con la dieta Flat Belly

Un esempio di giornata:

Andiamo ora ad analizzare nel dettaglio come funziona la dieta frazionata. Appena svegli si può partire con una tazza di latte scremato, una fetta di pane e una frittata con tre uova. Per lo spuntino di metà mattino ci si può invece concedere del prosciutto cotto o crudo con grissini o un panino, o magari un toast sempre con del prosciutto cotto e una sottiletta. In alternativa, se non si ha voglia di salato, si può puntare su una macedonia di frutta di stagione senza zucchero. Per pranzo può andare bene della pasta integrale al pomodoro condita con olio e grana, o ancora della carne alla griglia o al forno, o ancora del pesce alla griglia. A merenda via libera ad un toast, piuttosto che ad un pezzetto di formaggio o a due palline di gelato alla frutta. Per cena una bistecca ai ferri e in chiusura di giornata uno yogurt, piuttosto che un budino o una tisana al finocchio o al tarassaco.

Cosa fare e non fare – Quando si decide di intraprendere questa dieta bisogna ricordarsi di bere almeno 2 litri di acqua al dì e bandire le bevande alcoliche, gasato o zuccherate.

Prima di cominciare è bene rivolgersi al proprio medico o dietologo.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI