Dieta del gelato da 1.400 calorie

0
22

Dieta del gelato? Possiamo, perché se abbinato ad altri alimenti nutrienti e sani, anche questa eccellenza italiana ci aiuta a mantenere la salute e il peso.

Fonte: Istock

La dieta del gelato da 1400 calorie non è soltanto un regime alimentare estivo. Infatti il gelato è in grado di inserire nel nostro corpo importanti elementi nutritivi grazie alla sua elevata qualità di proteine, grassi, zuccheri semplici, fosforo e calcio.
Il merito va soprattutto ai suoi componenti principali, latte e uova che contengono amminoacidi essenziali che risultano indispensabili per l’organismo. Inoltre grazie all’elevata quantità di calcio il gelato soccorrerà soprattutto le donne nella prevenzione dell’osteoporosi. In più il lattosio e il saccarosio con i loro zuccheri forniscono energia in temi brevi.

Dieta del gelato, il piano di battaglia per essere sani

Fonte: Istock

La dieta del gelato da 1400 calorie quindi d’estate, ma anche in altri periodi dell’anno permetterà di perdere almeno due chili alla settimana. Ovviamente questo sarà uno dei pasti principali della giornata, indicativamente a pranzo, mentre nell’altro dovremo dare spazio a carboidrati e vitamine, in particolare quelli forniti da pasta, carne e verdure. Nella scelta dei i gelati, meglio puntare su quelli alla frutta che contengono meno e calorie e sono anche più facilmente digeribili.

Ecco un menù di massima da seguire. Il primo giorno a colazione 200 ml di latte parzialmente scremato, 2 fette biscottate integrali e marmellata light. A pranzo gelato allo yogurt e 200 grammi di frutta fresca. Invece la sera 70 grammi di insalata di pasta con carote, tonno, uovo sodo, olive, un cucchiaino d’olio extravergine e una fetta di pane integrale. Al martedì la giornata comincia con 125 grammi di yogurt magro e 4 biscotti integrali, mentre a mezzogiorno gelato fior di latte e 200 grammi di fragole (o altra frutta di stagione). La sera invece 80 grammi di risotto con zucchine, 150 grammi di carpaccio di manzo, insalata di pomodori.

Il terzo giorno a colazione 100 grammi di crostata alla frutta e un bicchiere di latte parzialmente scremato, a pranzo gelato alla frutta e 200 grammi di frutta fresca e a cena 80 grammi. di pasta con il tonno, seguita da un’insalata mista e una fetta di pane integrale. Giovedì poi al mattino 125 grammi di yogurt bianco, 30 grammi di cereali mentre a pranzo gelato affogato al cioccolato; a cena invece 70 grammi di spaghetti con le vongole, petto di pollo con fagiolini bolliti e una fetta di pane integrale. Infine il quinto giorno a colazione 200 ml di latte parzialmente scremato, 2 fette biscottate integrali e un cucchiaino di miele. A pranzo gelato alla fragola e una fetta di cocomero e a cena una sogliola al forno con insalata di pomodori e 60 grammi di pane integrale.