Home Attualità Cetacei massacrati alle isole Faroe: 100 animali uccisi strappando i feti alle...

Cetacei massacrati alle isole Faroe: 100 animali uccisi strappando i feti alle femmine incinte

CONDIVIDI

La sera del 27 agosto ha avuto luogo un’altra carneficina sanguinosa nelle Isole Faroe, a metà strada tra Islanda e Scozia. Gli isolani del protettorato danese delle Isole Faroe hanno causato la morte di una mandria di quasi 100 balene, tra cui madri incinte e cuccioli, con coltelli e ganci.

isole faroe cetacei massacrati Isole Faroe: cetacei massacrati senza pietà Fonte: Sea Shepherd Conservation Society

La mandria di cetacei è stata avvistata il giorno martedì 27 agosto nei pressi del villaggio di Vestmanna, dove poco dopo le loro vite sono state brutalmente spazzate via.

La caccia ai cetacei delle isole Faroe possono essere effettuate in qualsiasi periodo dell’anno, ma la loro incidenza aumenta in modo esponenziale durante i mesi estivi, quando le mandrie di cetacei attraversano queste acque come parte del loro flusso migratorio.

Se vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie di cronaca dal mondo CLICCA QUI!

Isole Faroe: cetacei massacrati per una tradizione popolare

Fonte: Sea Shepherd Conservation Society

Questa macabra tradizione consiste nell’accantonare queste mandrie migratorie con l’uso di barche a motore, che creano la falsa sensazione nei mammiferi di una scogliera. In questo modo gli isolani riescono a condurre la mandria dove vogliono. Il processo, dall’avvistamento delle famiglie di balene fino al massacro dell’ultimo dei loro membri, è estremamente crudele.
L’inseguimento alle balene è durato almeno 5 ore, durante le quali gli animali sono stati accerchiati e spinti verso la riva. Una volta arrivati alla riva, i cetacei sono stati brutalmente ammazzati e le femmine incinte sono state squartate con l’obiettivo di strappare i feti dal loro grembo.
A questa triste tradizione popolare vi partecipano tutti gli abitanti dell’isola, compresi i bambini, che sono particolarmente incoraggiati a partecipare alla carneficina.

Ma la brutale mattanza dei cetacei non è stato l’unico gesto disumano avvenuto sulla riva della baia di Vestmanna: i resti degli animali sono stati inoltre gettati da una scogliera vicino la cittadina di Leynar. La Sea Shepherd Conservation Society ha diffuso le immagini dell’accaduto sui social, immortalando il momento in cui la gru del camion getta i resti degli sventurati mammiferi.

isole faroe cetacei massacrati Fonte: Sea Shepherd Conservation Society

Sebbene l’uccisione di mammiferi marini sia severamente vietata nelle acque dell’Unione europea, le isole Faroe sostengono che, data la loro autonomia, non sono soggette al rispetto delle norme, nonostante facciano parte del Regno di Danimarca e utilizzino beni danesi, quali le forze dell’ordine e gli organi giudiziari.

Di: LUCIA SCHETTINO

Potrebbe interessarti anche >>>

Turismo responsabile: gli orrori nascosti dietro al turismo faunistico

Bryan Adams si tuffa in mare per difendere una balena dai cacciatori

Inquinamento nel mediterraneo: viviamo in un mare di plastica?

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI