Home Attualità La crisi politica in un meme: ecco quelli più belli

La crisi politica in un meme: ecco quelli più belli

CONDIVIDI

La crisi di Governo vista dal Web, ecco i meme più belli. Mattarella, Salvini e Conte protagonisti assoluti in Rete.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Proseguono le #consultazioni al Quirinale 👀 . . . #lebimbedisergiomattarella #sergiogovernacitu #resergio #sergioprimo #mattarella #mattarellers #governo #governolegam5s #lega #m5s #crisi #quirinale #salvini #dimaio #governotecnico #conte #enricomentana #meme #memeita #memeitaliani #beyonce #jayz #queenbee #sergiomattarella

Un post condiviso da Le bimbe di Mattarella (@lebimbedisergiomattarella) in data:


La politica è una cosa seria, o almeno è giusto convincersi che sia così. Sta di fatto che, ultimamente, per digerirla un po’ di più fra crisi di Governo, consultazioni ed alleanze (possibili o mancate) possono aiutarci solo i sorrisi. Quelli che gli utenti fanno di gusto quando si trovano al cospetto della satira.

Nel 2019 le battute si fanno (anche) con i meme: tecnicamente immagini reali, che riportano scatti di fatti realmente accaduti, alterate da sottotitoli bizzarri, citazioni di film improbabili e tanto altro ancora. Il bello arriva non appena la realtà si incontra, fino ad intrecciarsi, con l’assurdo: a quel punto non riuscendo a capire più la differenza fra menzogna e verità, scatta un sorriso spassionato. Un modo come un altro per esorcizzare le nostre paure che, ultimamente, combaciano con le crisi politiche.

Crisi di Governo: Sergio Mattarella, Salvini e Conte oggetto della satira sul Web

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Governo: Endgame

Un post condiviso da Le bimbe di Mattarella (@lebimbedisergiomattarella) in data:

A risolvere questo periodo buio ci ha pensato Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica, piuttosto amato dagli italiani per la sua risolutezza in questo sbando perenne in cui versa il nostro esecutivo, e oggetto di meme per eccellenza: impazzano in rete sue immagini, accompagnate da scritte goliardiche. Come quella in cui saluta la folla, la didascalia – visto il momento particolare – poteva essere soltanto: “Vado a comprare le sigarette”. Oppure la celebre citazione del film “Così è la vita”, stavolta Mattarella incarna un agitato Giovanni Storti che è costretto a scriversi “Aiuto” sulle mani, mentre viaggia in macchina, verso destinazioni ignote. Una foto, del resto, vale più di mille parole.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle principali notizie di attualità CLICCA QUI

Come dimenticare poi il discorso fatto al Senato di Giuseppe Conte, oggetto dello scherno: l’ex Ministro dell’Interno Matteo Salvini. Qui gli omaggi si sprecano: da “Full Metal Jacket” a “Bianco, rosso e Verdone”, arrivando fino ad un’improbabile versione del “Sergente Garcia” di Zorro.

Effetti, non sempre collaterali, della crisi. Ciascuno metabolizza a modo proprio un momento di smarrimento. “Una risata vi seppellirà”, dicevano. Probabilmente è ancora così, l’intrattenimento e l’ironia hanno preso strade diverse. Tali da non risparmiare nemmeno le istituzioni, perchè spesso l’unica arma che abbiamo è proprio ridere per non piangere. In fin dei conti solo l’ottimismo può ingannare lo sgomento e gli imprevisti, una buona dose può fornircelo il Web. In attesa di tempi migliori.

Leggi anche –> “Crisi politica: concreta l’ipotesi di una donna alla guida di Palazzo Chigi”

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google news, per restare sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI