Home Salute e Benessere Allergia al sole, come proteggersi dalla lucite estiva benigna

Allergia al sole, come proteggersi dalla lucite estiva benigna

CONDIVIDI

Lucite estiva benigna cos’è, come riconoscerla e quali sono le misure preventive che dovresti adottare

Il sole splende, gli uccelli cantano, le temperature sono sempre più alte. L’estate è arrivata e con lei per alcuni anche qualche problemino di salute. Questa stagione tanto attesa da alcuni è un vero calvario per altri. Soprattutto per coloro che soffrono di lucite estiva, un’allergia al sole che si verifica al ritorno delle giornate di sole.

Sebbene nella maggior parte dei casi sia benigna, la lucite estiva può essere molto restrittiva al ritorno dell’estate. Questa condizione colpisce principalmente le donne di età compresa tra 14 e 35 anni di tutti i tipi di pelle e non si conosce veramente l’origine.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Curiosità & Benessere  CLICCA QUI

Lucite estiva benigna: sintomi

Circa 12 ore dopo l’esposizione al sole, sulla pelle compaiono piccoli brufoli rossi, vesciche o papule, accompagnati da prurito. L’esplosione può verificarsi al collo, sulle spalle, sulle braccia, sulle gambe, sul retro delle mani e dei piedi … In breve, praticamente su tutte le parti del corpo che sono esposte al sole, tranne sul viso che è costantemente esposto ai raggi UV ed è quindi “desensibilizzato”.

In generale, il rossore scompare dopo una decina di giorni, a condizione che non ci si esponga al sole. Inoltre, l’intensità delle eruzioni cutanee è sempre meno marcata rispetto alla frequenza delle esposizioni.

Trattamento preventivo

Esistono alcune precauzioni da prendere se si soffre di lucite estiva benigna:

La soluzione più radicale, ma anche la più efficace, è quella di evitare l’esposizione al sole. Fai attenzione, i raggi del sole possono causare un’allergia anche attraverso una finestra, un parabrezza o un ombrello.

Se non vuoi rinunciare ad esporti, indossa cappelli e indumenti che impediranno ai raggi UV di raggiungere la tua pelle. La pelle dovrebbe essere esposta al sole gradualmente e si dovrebbero evitare le ore in cui la radiazione UV è più forte (tra 12h e 16h).

La protezione solare non previene l’insorgenza di allergie, ma è essenziale per prevenire l’invecchiamento precoce della pelle e prevenire il cancro. Optare per la protezione solare con filtri UVA / UVB e un grado di protezione superiore a 30.

Un mese prima dell’esposizione, prepara la tua pelle con un ciclo di integratori alimentari come il beta-carotene (che si trova anche nella carota), da associare al selenio e alle vitamine E e C che rafforzano l’autoprotezione della pelle . Anche il calcio e l’omega-3 sono efficaci.

Trattamento curativo

La lucite benigna non guarisce davvero, scompare da sola dopo pochi giorni. Per promuovere la sua scomparsa:

Rimani all’ombra i primi giorni dopo la comparsa.
Chiedi un parere al medico che prescriverà un unguento di corticosteroidi e antistaminici per alleviare il prurito. Fai attenzione a non esporti al sole dopo aver messo l’ unguento corticoide!

Ti potrebbe interessare anche >>>

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI