Home Salute e Benessere Lupini: benefici, proprietà, controindicazioni e come cucinarli

Lupini: benefici, proprietà, controindicazioni e come cucinarli

CONDIVIDI

I lupini sono dei legumi molto consumati fin dall’antichità, ma non tutti conoscono le potenziali proprietà. Scopriamole insieme

Lupini Fonte:Istock-Photos

I lupini, sono dei legumi conosciuti fin dai tempi dei Maya degli Egizi, per diversi anni sono stati coltivati per migliorare il terreno, in quanto sono ricchi di azoto. Forniscono un   un apporto proteico, infatti vengono utilizzati nelle diete vegane, perchè, essendo ricchi di proteine, possono sostituire tranquillamente carne e uova.

Inoltre è un alimento privo di glutine, che ha un basso indice glicemico, ideale quindi anche per chi soffre di diabete, scopriamo quali sono le proprietà e i benefici.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda le proprietà degli alimenti e i migliori rimedi naturali CLICCA QUI!

Lupini: benefici e proprietà

cuore

I lupini hanno diverse proprietà benefiche :

  • ricchi in proteine: come la soia, la carne e le uova, è’ un alimento ideale per i vegani e i vegetariani;
  • fibre: ne contengono tante, aiutano ad eliminare le tossine dall’intestino, depurando l’organismo;
  • fonte di vitamine: come la vitamina  A, B e C;
  • sali minerali: come il potassio, calcio, ferro e manganese;
  • migliorano il metabolismo;
  • inoltre proteggono il cuore;
  • ha un basso indice glicemico: ideale per chi soffre di diabete;
  • aumenta la sazietà: grazie alla presenza di fibre;
  • abbassa il livello di LDL(colesterolo cattivo);

Se si associa il consumo dei lupini, ricchi in ferro, con la  vitamina C favorisce l’assorbimento del ferro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Cocomero: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo

Dove acquistarli

I lupini si possono acquistare in tutti i negozi di alimentari e supermercati, si vendono già cotti, talvolta si possono acquistare anche secchi. E’sconsigliabile la cottura domestica, in quanto non è facile eliminare la lupinina, che è una sostanza tossica che non si toglie facilmente, occorre solo la salamoia o un’intensa bollitura.

Infatti nei supermercati i lupini si vendono in vasche contenete abbondante acqua salata. In passato i marinai li conservavano direttamente nell’acqua del mare.

Prima di consumarli a tavola è preferibile sciacquarli accuratamente altrimenti possono far innalzare i livelli di pressione sanguigna.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Fiori di zucca: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarli

Controindicazioni

Consumare in quantità eccessive i lupini creano un gonfiore intestinale, quindi è preferibile non esagerare. Le persone che sono allergiche al lupino non dovrebbero mangiarlo, anche se si allergici ai piselli, lenticchie e soia.

In questi casi è consigliabile ascoltare il parere di un medico, prima di consumarli.

La reazione allergica, può causare diversi sintomi:

  • eruzioni cutanee
  • dolori addominali
  • difficoltà respiratorie
  • shock anafilattico

Consumare frequentemente i lupini in salamoia non è indicato nei soggetti che hanno problemi di ipertensione o cardiaci, in quanto sono molto salati. Mangiare i lupini in modo smisurato può causare:

  •  indigestione
  • dolori addominali
  • diarrea

Come consumarli

Se si acquistano lupini già pronti, potete preparare delle gustose polpette vegetali, è consigliabile aggiungere il miglio o altri cereali o dei funghi.

In alternativa potete cucinare delle zuppe, o arricchire delle fresche insalate fredde con e di verdure o cereali.

Si può preparare anche un hummus di lupini, ecco gli ingredienti:

  •  300 grammi di lupini in salamoia
  • metà limone
  • lo scalogno
  • la paprika dolce
  • i semi di sesamo
  • olio, sale e pepe

Tutti questi ingredienti vanno tritati, si trasferisce questa crema in una terrina e si serve con dei crostini.

I lupini si possono tranquillamente consumare in salamoia nel frigorifero per alcune settimane, o congelarli per poi riutilizzarli.

Curiosità

In passato, i lupini erano dei legumi molto utilizzati, soprattutto i semi della pianta, come surrogato del caffè, il caffè di lupini è una bevanda molto amara di quello che siamo abituati a consumare, oggi è molto raro berlo come caffè.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Fichi d’india: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarli
Leggi anche -> Cocco: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo
Leggi anche -> Paprika: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarla in cucina