Home Salute e Benessere Alga bruna: le proprietà benefiche e gli utilizzi in cucina

Alga bruna: le proprietà benefiche e gli utilizzi in cucina

CONDIVIDI

L’alga bruna è molto utilizzata per combattere l’ipotiroidismo e non solo. Scopriamo le sue proprietà, gli usi in cucina e le controindicazioni

Alga bruna Fonte: Istock-Photos

L’alga bruna, conosciuta come alga fucus, appartiene alla famiglia delle Fucaceae, che vive nelle zone medio-temperate o artiche ,come le coste del Mare del Nord, del Mar Baltico, dell’ Oceano Atlantico e Pacifico.

Ha molte  proprietà benefiche, scoperte già alla fine del XIX secolo, è una pianta ricca di minerali come lo iodio e il potassio e  la vitamina C.

Scopriamo le proprietà dell’alga bruna.

Se vuoi rimanere aggiornato giorno per giorno su tutte le notizie della categoria salute e benessere, CLICCA QUI!

Alga bruna: proprietà

Nell’antica Grecia, l’alga bruna è stata utilizzata come antidoto per curare i morsi dei serpenti velenosi. Uno studio condotto nell’800 dal medico Duchesne-Duparc, che utilizzava questa alga  per a curare la psoriasi, si accorse che agiva anche sul metabolismo dei grassi. Da quel momento l’alga bruna viene utilizzata per curare l’obesità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Rimedi naturali per il mal di gola

E’ un’alga ricca in iodio, quindi è in grado  di stimolare l’attività della tiroide e regolare il metabolismo, per questo motivo, questa pianta viene utilizzata per il controllo del peso corporeo.

Gli usi

Esistono diversi tipi di alghe brune,  come l’alga Wakame, che viene utilizzata come integratore alimentare, altre tipologie di alghe brune che contengono alginato, che viene usato nelle industrie alimentari come emulsionante, agente legante o stabilizzante. In alternativa è impiegato nelle aziende di cosmesi per stabilizzare dentifrici e  saponi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE->>> 9 incredibili usi del bicarbonato di sodio che possono trasformare la tua vita

Queste alghe sono molto ricche in antiossidanti, aiutano a prevenire i tumori e vengono usate anche per altre patologie come:

  • il cancro
  • la fibromialgia
  • l’ artrite
  • l’insonnia
  • il colesterolo alto
  • le malattie cardiache
  • l’asma
  • l’obesità
  • il metabolismo lento

Non sono stati effettuati tanti studi che possono confermare le controindicazioni, per questo motivo, è preferibile non usarlo in  gravidanza e nell’allattamento.

Le donne che hanno problemi di  ipertensione, o sono diabetiche o con malattie cardiovascolari è preferibile chiedere consiglio al medico prima di consumarla. Il sovradosaggio di alga bruna,  può causare tremori, tachicardia, ipertensione arteriosa, insonnia e diarrea.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE->>> 9 incredibili usi del bicarbonato di sodio che possono trasformare la tua vita

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI