Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Metabolismo lento: ecco come perdere fino a 10 kg

Metabolismo lento: ecco come perdere fino a 10 kg

CONDIVIDI

Chi desidera buttare giù qualche chilo spesso punta su una dieta ipocalorica, commettendo un errore in quanto priva l’organismo di alcune sostanze importanti. Ecco dunque cosa fare.

Come detto, tagliare le calorie non basta per dimagrire. Bisogna piuttosto stare attenti a come funziona il metabolismo e scegliere gli alimenti più corretti a seconda di esso.

Metabolismo lento: cosa fare per perdere peso

Per prima cosa è bene limitare tutti quei cibi che contengono “purine”, ossia delle sostanze proteiche che possono agevolare la ritenzione idrica e i cali di energia.  Meglio invece puntare sui cereali normali, quindi pane, pasta, riso, avena, mais, polenta, orzo, o ancora  il sesamo, la tapioca, il kamut, il farro e la quinoa.

Sul fronte carne è bene preferire quella bianca,  possibilmente il petto. Ok pure al prosciutto crudo/magro e alle uova. Bene il pesce purché magro come la cernia, il merluzzo  o l’orata.

I latticini e i formaggi devono essere freschi come la mozzarella, lo stracchino, la crescenza e la robiola. Ugualmente i legumi devono essere rigorosamente da sgranare e non secchi.

La frutta va bene tutta purché fresca. Diversamente circa la verdura è consigliabile consumare bieta, broccoletti, carote, carciofi, cardi, cetrioli, cicoria, cipolle, finocchi, insalate a foglie, melanzane, peperoni, pomodori, porri, zucca gialla, zucchine.

I condimenti – Ridurre al massimo l’olio EVO. Via libera a dado vegetale, sale, spezie, limone, aceto di mele e salsa di soia. Per dolcificare è ottimo lo sciroppo di agave e il fruttosio.

Se seguendo la dieta del dottor Marcello Mandatori nei primi giorni si avverte cefalea, stanchezza o disturbi analoghi, significa che ci si sta disintossicando. A questo punto è occorre bere di più.

Per avere una risposta alle curiosità del quotidiano cliccate qui 

Una settimana tipo della dieta per il metabolismo lento

iStock

Lunedì – Si parte con della frutta fresca, cotta o sciroppata al naturale, una tisana, piuttosto che del caffè o caffè d’orzo o tè. A metà mattina una spremuta di agrumi o un succo di frutta senza zucchero, o una tisana. Per pranzo carne bianca, verdura a scelta tra un’insalata a foglie, le bietole, la cicoria, i broccoletti, le carote e i finocchi, Per merenda una spremuta di agrumi o un succo di frutta senza zucchero, o una tisana.Per cena della pasta o del riso o ancora della polenta, del farro, dell’orzo o del couscous con contorno di verdure.

Martedì – Per colazione frutta fresca, cotta o sciroppata al naturale, una tisana, del caffè o caffè d’orzo o tè. Come spuntino una spremuta di agrumi o un succo di frutta senza zucchero, o una tisana. Per pranzo una porzione di pesce con verdure, ovvero un’insalata a foglie, le bietole, la cicoria, i broccoletti, le carote e i finocchi. Per merenda una spremuta di agrumi o un succo di frutta senza zucchero, o una tisana. Per cena minestrone o verdure.

Mercoledì – Si comincia con frutta fresca, cotta o sciroppata al naturale, una tisana, o del caffè o del caffè d’orzo o tè. A metà mattinata una spremuta di agrumi o un succo di frutta senza zucchero, o una tisana. Per pranzo bresaola o prosciutto crudo magro o fesa di tacchino. Come verdura un’insalata a foglie, delle bietole, della cicoria, dei broccoletti, delle carote e dei finocchi. Al pomeriggio una spremuta di agrumi o un succo di frutta senza zucchero, o una tisana e alla sera legumi o patate o funghi, più verdure.

Giovedì – La giornata si avvia con della frutta fresca, cotta o sciroppata al naturale, una tisana, o del caffè o del caffè d’orzo o tè. Come spuntino una spremuta di agrumi o un succo di frutta senza zucchero, o una tisana. A pranzo carne bianca e verdura a scelta tra un’insalata a foglie, le bietole, la cicoria, i broccoletti, le carote e i finocchi. Per merenda  una spremuta di agrumi o un succo di frutta senza zucchero e per cena pasta o riso o polenta o farro o orzo o couscous con verdure.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Come perdere fino a 4,5 kg in 2 settimane con la dieta AARP

Venerdì – Per colazione frutta fresca, cotta o sciroppata al naturale, una tisana, o del caffè o del caffè d’orzo o tè. A spezzare la mattina una spremuta di agrumi o un succo di frutta senza zucchero, o una tisana. A metà giornata il pesce con contorno di verdura a scelta tra un’insalata a foglie, le bietole, la cicoria, i broccoletti, le carote e i finocchi.A metà pomeriggio una spremuta di agrumi o un succo di frutta senza zucchero. Alla sera minestrone o verdure.

Sabato –  Si parte con frutta fresca, cotta o sciroppata al naturale, una tisana, o del caffè o del caffè d’orzo o tè. Per sputino una spremuta di agrumi o un succo di frutta senza zucchero, o una tisana. A pranzo carne bianca o uova, con verdure in alternativa tra un’insalata a foglie, le bietole, la cicoria, i broccoletti, le carote e i finocchi. A merenda una spremuta di agrumi o un succo di frutta senza zucchero, e a cena  legumi, o patate o funghi e verdure.

Domenica – Nulla di nuovo per quanto concerne colazione e  spuntino mattutino. Per pranzo ok al pesce o a dei formaggi freschi magri e come verdura a scelta un’insalata a foglie, le bietole, la cicoria, i broccoletti, le carote e i finocchi. A metà pomeriggio una spremuta di agrumi o un succo di frutta senza zucchero e alla sera pesce con verdure.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI