7 motivi per cui avverti spesso prurito

Ecco i motivi per cui potresti avere spesso prurito

Il prurito è una sensazione spiacevole nella pelle che ci fa desiderare di grattarla immediatamente. Può verificarsi su una parte specifica e localizzata o alll’intero del nostro organismo. Molto imbarazzante al punto di essere talvolta disabilitante, il prurito potrebbe costituire sintomo di gravi malattie, scopri i 7 motivi che potrebbero giustificare la sua comparsa.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Curiosità & Benessere  CLICCA QUI

Prurito e malattie

laser
(Thinkstock)

Il prurito colpisce sia gli adulti che i bambini e può essere causato dal rilascio di sostanze chimiche come ad esempio l‘istamina, dopo l’essiccazione della pelle o dopo l’assunzione di determinati farmaci. In altri casi più gravi, può indicare lo sviluppo di alcune malattie come:

1. Allergie e dermatiti

La presenza di prurito può, in alcuni casi, essere spiegata da un’allergia o una dermatite. Per quanto riguarda la reazione allergica, può verificarsi dopo il contatto con polvere, punture di insetti, assunzione di determinati farmaci o consumo di determinati alimenti allergenici. Inoltre, la dermatite, un’ infiammazione della pelle, può essere accompagnata da prurito o arrossamento e può essere associata a rinite allergica, in caso di dermatite atopica. Si consiglia di consultare un dermatologo il più presto possibile se si sospetta un’allergia. Antistaminici naturali: ecco 11 rimedi per combattere le allergie

2. Disturbi della tiroide

I principali disturbi della tiroide sono l’ipotiroidismo (bassa produzione di ormoni tiroidei) e ipertiroidismo (alta produzione di ormoni tiroidei). In effetti, uno squilibrio della tiroide, precisamente in caso di ipotiroidismo, può manifestarsi attraverso la secchezza della pelle e altri sintomi come arrossamento, prurito ed eruzioni cutanee nelle pieghe della pelle.Tiroide: quand’è che non funziona? Ecco i sintomi

3. Patologie epatiche

Se noti prurito improvviso, può anche rivelare la presenza di problemi al fegato. In generale, si soffre di problemi al fegato quando il fegato non può più svolgere le sue funzioni. In questo caso, compaiono alcuni sintomi, incluso il prurito che causa un forte prurito difficile da controllare. Problemi al fegato: 9 sintomi da non sottovalutare assolutamente

4. Disfunzione renale

In caso di disfunzione renale, la presenza di prurito sulla pelle è la prova dell’inefficacia del rene nell’evacuazione dei rifiuti e delle tossine nel sangue. Alcune impurità si accumuleranno e causeranno eruzioni cutanee.

5. Menopausa

Durante la menopausa, il corpo della donna subisce molti cambiamenti fisici (capelli, capelli, pelle, ecc.) Relativi alla variazione ormonale. Rossori, secchezza della pelle e prurito sono spesso evidenti. Ecco come riconoscere i sintomi della menopausa.

6. Gravidanza

La presenza di prurito potrebbe anche indicare una gravidanza! Il prurito compare spesso nelle donne in gravidanza e indica che la pelle necessita di essere idratata. Questo prurito potrebbe anche estendersi a tutto il corpo, indicando un caso di colestasi, un’incapacità del fegato di rimuovere correttamente gli acidi biliari. In questo caso, è essenziale consultare il proprio medico.

7. Diabete

Quando il diabete colpisce la pelle, di solito significa che il livello di glucosio nel sangue è troppo alto. In risposta a questo eccesso di zucchero, le placche tendono ad apparire su alcune parti del corpo, causando scolorimento della pelle e prurito.Scopri questi 8 segni che rivelano che avete troppo zucchero nel sangue

ALCUNI CONSIGLI UTILI:

In caso di prurito, graffiare con le unghie la pelle la espone al rischio di contatto con i microbi. Si consiglia di utilizzare il palmo per alleviare il prurito.

Quando noti che la tua pelle è secca, non esitare a idratarti al massimo. Questo può essere fatto semplicemente usando olii essenziali, bagni regolari o bevendo abbastanza acqua.

Proteggiti dalle punture di insetti e prendi l’abitudine di mangiare sano ed equilibrato.

Controlla la presenza o l’assenza di pidocchi sul cuoio capelluto del bambino, dato che causano spesso prurito eccessivo.

Se si nota prurito regolare è essenziale l’opinione di un dermatologo.

Ti potrebbe interessare anche >>>

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

 

Da leggere