Home Salute e Benessere Psiche Ho davvero fame? Le 5 domande da farsi

Ho davvero fame? Le 5 domande da farsi

CONDIVIDI

La fame è uno dei più grandi ostacoli delle diete. Ma è davvero sempre fame? Scopri le domande giuste da farti per capirlo e porvi rimedio.

tipi di fame Foto da iStock

La fame, un po’ come la fretta è una cattiva consigliera, specie quando ci si mette a dieta e si rischia di prestarle ascolto mangiando alimenti non esattamente idonei.
Se è più che giusto assecondarla quando arriva evitando di tenerla per aspettare il momento dei pasti, è anche vero che bisogna saper distinguere tra fame fisica e fame emotiva perché entrambe esistono e sanno come farsi sentire ma solo la prima è reale mentre l’altra è il frutto di tutta una serie di situazioni (tra cui noia e stress) che portano a pensare al cibo ma senza reali motivi. Come distinguere i due tipi di fame?
Di solito si tratta di sintomi diversi perché la fame vera colpisce in modo proprio fisico facendosi sentire in modo inconfondibile. Alle volte, però, chi si trova nella situazione di dover scegliere se mangiare o meno può fare fatica a riconoscerla con assoluta certezza. Ecco quindi la soluzione al problema, farsi delle domande. In base alle risposte che ci si da si può infatti capire se il languorino che si sente è davvero fame o se non è piuttosto qualcosa d’altro e, capito ciò, si può trovare una soluzione. Pronti?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Abbuffate notturne: cosa sono e come risolverle

Se vuoi restare sempre aggiornata su tutto ciò che riguarda la psiche e le strategie per stare sempre al meglio CLICCA QUI!

Ho fame o non ho fame? La risposta e la soluzione al problema

Ho un’ urgenza fisica di mangiare? Quando si ha davvero fame, in genere, sopraggiungono i così detti crampi. Lo stomaco inizia a brontolare e il bisogno di introdurre cibo si fa così forte che non sentirlo è davvero difficile. Quasi nessuno, però, desidera arrivare a quei livelli anche perché non è esattamente salutare. Come capire, allora se si ha fame? In realtà, anche quando si tratta di un languorino, il fisico manda dei segnali che bisogna saper interpretare. Nel dubbio si può provare a mangiare dell’insalata e a bere dell’acqua per saziarsi. Se non funziona è evidente che è meglio passare a qualcosa di più nutriente.

Mangerei qualsiasi cosa? La fame non esprime particolari desideri ma un bisogno impellente di avere del nutrimento. Se inizi a fare i capricci, pensando che tante cose non ti vanno perché desideri un dolce, un panino in particolare e via dicendo, allora molto probabilmente la tua è solo voglia di qualcosa di buono. Se è un problema che si presenta spesso e che arriva ad assillarti, prova ad assecondarlo di tanto in tanto, magari mangiando una minima dose di ciò che desideri, in questo modo eviterai di cadere nelle abbuffate.

Ho sete? Molte volte questi due stimoli si confondono. Se senti il bisogno improvviso di cibi rinfrescanti come frutta, gelati o alimenti che ritieni freschi, prova prima a bere un bel bicchiere d’acqua. Con grande sorpresa potresti scoprire che basta quello e il pericolo fame sarà stato risolto.

Mi sto annoiando? Quante volte si mangia per noia? Tante, forse troppe. Per questo motivo è giusto chiedersi se la fame che si avverte non è in realtà il bisogno di riempire un vuoto o di intrattenersi. La soluzione? Prova a fare qualcosa che ti piace e che normalmente ti distrae. Leggi, ascolta della musica oppure chiama un’amica. Se distraendoti dimenticherai anche la fame, allora saprai con certezza che la vera causa era, appunto, la fame.

Come sto? La fame arriva spesso come risposta a momenti di forte stress, depressione o traumi. Se ti senti giù di morale e quello che senti è il desiderio di cibi dolci o salati, prova a coccolarti un po’. Fai un bel bagno, vai a correre, dedica del tempo a te stessa. A volte basta rientrare in sintonia con se stesse per risolvere il problema senza troppe difficoltà.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> La dieta non funziona? Ecco dove sbagli

Queste cinque domande possono aiutare sia a capire in che situazione ci si trova al momento che a trovare una soluzione. Va ovviamente considerato che quando la sensazione di fame si presenta di continuo, specialmente se non si riesce a porvi rimedio, rivolgersi ad un terapeuta può essere un valido aiuto, in grado di aiutare a capire eventuali origini emotive per poi mettere in pratiche soluzioni idonee ed in grado di risolvere il problema una volta per tutte.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Questi sei sintomi indicano che sei particolarmente stressata
Leggi anche -> Far pace con la propria immagine allo specchio: ecco come fare
Leggi anche -> Il binge eating disorder, la malattia del cibo: ecco come riconoscerlo