Home Coppia Coppia: l’importanza di litigare

Coppia: l’importanza di litigare

CONDIVIDI

Andare d’accordo è molto importante per una vita di coppia sana ma litigare (nel modo corretto) può esserlo anche di più.

coppia: lui non vuole figli Fonte: Istock

Prima o poi capita a tutti, si litiga con il partner e stanchi di farlo si sogna un rapporto dove invece non ci sia mai una discussione, dove tutto fili liscio e dove l’armonia di coppia sia l’unico filo conduttore. Ma cosa faresti se ti dicessero che le coppie che non litigano mai sono più a rischio di rottura rispetto a quelle che ogni tanto cedono alla rabbia? Sembra difficile da credere ma studi e statistiche parlano chiaro. Discutere è sintomo di conoscenza, di voglia di confrontarsi e di capacità di esprimersi nel bene e nel male. Non farlo, al contrario, può evidenziare una mancanza di interesse di fondo o una sorta di rassegnazione per la quale le due parti di una coppia si sono ormai arrese ed evitano semplicemente lo scontro. Via libera al litigio, quindi, purché questo sia costruttivo, consenta di esplorare ogni possibilità e termini sempre con un chiarimento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Troppo emotiva in amore? I segnali da riconoscere

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda le dinamiche di coppie e le strategie per vivere al meglio il rapporto a due CLICCA QUI!

L’importanza del litigio di coppia

lite di coppiaQuando si è in due, scontrarsi è più che normale. Due persone identiche e che hanno un medesimo pensiero per ogni cosa sarebbero infatti così noiose e annoiate da se stesse da finire ben presto con il lasciarsi. Tutt’altra cosa sono le coppie che si accendono per niente, discutono per ogni cosa e sono sempre pronte a litigare per arrivare ad un punto. A fare la differenza è infatti la voglia di portare l’altra persona dalla propria parte, dimostrando così un effettivo interesse nei suoi confronti.
Certo, è importante che si litighi in maniera costruttiva e sempre con le dovute maniere in modo da non creare spaccature nel rapporto difficili da ripristinare. Se queste regole sottintese vengono sempre mantenute, allora è preferibile la coppia sempre pronta a discutere (e a far pace) che quella che, invece, lascia andare ogni cosa. Dietro la scelta di non affrontare gli argomenti spinosi, si possono celare infatti diversi motivi di conflittualità che andrebbero riconosciuti e se possibile affrontati finché si è in tempo.

Ma cosa porta esattamente le persone a scegliere di non litigare mai?
Spesso la causa può essere una mancanza di fiducia in se stessi con relativa paura di perdere la persona amata. In altri casi può dipendere dalla difficoltà di tollerare ambienti tesi ai quali si preferiscono finti momenti di pace. Qualunque sia il motivo, la scelta di togliere alla coppia un aspetto importante come quello del confronto è sempre molto rischioso e con il tempo può portare persino alla rottura. Per fortuna si è sempre in tempo per correre ai ripari, adottando alcune piccole regole che con il tempo possono aiutare ad assumere un atteggiamento diverso nei confronti del partner e della storia che si sta vivendo.

Come imparare a litigare nel modo corretto

comunicazione di coppia, uomini e donne parlano lingue differenti Fonte: Istock Photos

Prima di tutto è importante non snaturarsi e cercare di chiarirsi per prima cosa con se stessi. Solo conoscendosi davvero e prendendo confidenza con i propri limiti e desideri si può infatti sapere quando vale la pena intavolare una discussione e quando invece si può lasciar vincere l’altra persona, senza però omettere le proprie divergenze d’opinione.
Per far si che il rapporto cresca, infatti, non basta semplicemente litigare. Anzi, se non si è abituati a farlo si rischia di scegliere il metodo sbagliato andando a peggiorare le cose.
Per litigare in modo corretto è importante evitare la competizione e la sfida e farlo con il solo intento di trovare un punto d’incontro o, in alternativa, un punto di vista diverso.
Qualora non si riuscisse in alcun modo a venirne fuori da soli, esiste sempre l’opzione di rivolgersi ad un terapista di coppia che sappia capire le dinamiche interne per dare i giusti consigli al fine di trovare un modo studiato sulle persone e che si riveli efficace.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Amori estivi: gli errori da non fare

Ciò che conta è voler crescere all’interno della coppia, accettando la possibilità di rompere gli equilibri esistenti per ricrearne di nuovi e di più funzionali dove la discussione e persino il litigio faranno da collante, consentendo una maggior conoscenza e una complicità che a volte deve passare per strade diverse ed intense. E poi, fare la pace dopo aver discusso a lungo su qualcosa che si ha a cuore è spesso piacevole, no?

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Coppia: guida al week end estivo perfetto
Leggi anche -> Crisi di coppia estiva: come evitarla
Leggi anche -> Come gestire le liti di coppia senza ingigantirle