Home Salute e Benessere Caffè, se lo sospendiamo cosa accade al nostro corpo?

Caffè, se lo sospendiamo cosa accade al nostro corpo?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:52
CONDIVIDI

Cosa accade al nostro organismo quando smettiamo di assumere caffè? Scopriamo i benefici e gli effetti collaterali dopo la sospensione

Fonte: Istock-Photos

 

Tantissime persone in tutto il mondo iniziano la giornata con una tazza di caffè, qualsiasi esso sia americano, lungo, stretto, decaffeinato o macchiato. Vi siete mai chiesti cosa accadrebbe al vostro organismo se smetteste di berlo?

Quando il vostro corpo non assume caffè per un lasso di tempo, si verificano sia dei benefici che degli effetti collaterali. Scopriamoli insieme quali sono.

 

Se vuoi restare aggiornata sulle proprietà degli alimenti e su quali mangiare per vivere sempre in salute CLICCA QUI!

Senza caffè: gli effetti collaterali

 

(Thinkstock)

Quando il corpo è abituato a consumare giornalmente questa bevanda, e poi si interrompe improvvisamente, si verificano degli effetti collaterali, tra cui:

  • aggressività
  • stanchezza generalizzata
  • mal di testa
  • difficoltà a concentrarsi
  • attacchi di fame

Leggi anche>>> Caffè: ecco quanti ne puoi bere ogni giorno

Questi effetti sono momentanei, si attenuano se diminuite gradualmente la caffeina  fino a smettere del tutto invece eliminate il caffè di punto in bianco.

Aggressività e stanchezza

Quando si smettete di bere il caffè per più giorni,  avvertirete un aumento dell’aggressività associato alla sensazione di stanchezza.

Il malumore persisterà per qualche giorno ma nell’arco di dieci giorni andrà via, la stanchezza, invece si attenua dopo i primi due giorni.

Mal di testa e difficoltà di concentrazione

Uno dei primi effetti collaterali della sospensione del caffè sono i mal di testa e la difficoltà di concentrarsi. Questo accade perchè la caffeina stimola la produzione di adrenalina e dopamina, ormoni stimolanti naturali. Questi ci aiutano a concentrarci al mattino e che ti permettono di iniziare in perfetta forma la giornata lavorativa.

Quando si interrompe il consumo di caffè si libera un’ormone detto adenosina, che è il responsabile della stanchezza e dello sbadiglio. Quindi nel vostro cervello si scatenano una serie di emicranie talvolta molto fastidiose.

Leggi anche >>> Il caffè è una medicina naturale: 10 benefici del caffè per la salute

Una buona notizia c’è, dopo qualche giorno, questo effetto collaterale scomparirà. Se vogliamo evitare questi fastidi, il consiglio è di diminuire il consumo di caffè in modo molto graduale.

 

Attacchi di fame

fame fisica o emotiva Foto da iStock

Se smettete di bere caffè all’improvviso, il vostro appetito aumenterà già dopo 7 gironi. Assisterete a dei veri e propri attacchi di fame incontrollati.

Questa bevanda funziona come temporaneo soppressore della sensazione di fame, ma soltanto temporaneo. Se per motivi di salute dovreste interrompere l’assunzione di caffè, potete tenere sotto controllo gli eventuali attacchi di fame consumando una bevanda alternativa.

Potete preparare degli infusi freddi di tè non zuccherati oppure mangiare un po’ di frutta secca. Sicuramente vi accorgerete che dopo una settimana, gli attacchi di fame scompariranno.

Benefici senza il consumo del caffè

Oltre agli effetti collaterali, ci sono anche dei benefici quando  smettete di bere il caffè, vediamo quali sono:

  • miglioramento del sonno
  • minore ansia e agitazione
  • ingerire meno zuccheri
  • sollievo per lo stomaco
  • sollievo per chi ha il colon irritabile
  • denti più belli

Sonno più sereno

(Thinkstock)

Il caffè vi tiene sempre attivi, così da compromettere la qualità del sonno, anche se dipende molto da persona a persona.

Esistono persone che se assumono questa bevanda dopo le 22 riescono a dormire tranquillamente, ma altre che se bevono il caffè alle 17 hanno difficoltà a dormire.

Una ricerca pubblicata sul Journal of Clinical Sleep Medicine afferma che “assumere caffeina sei ore prima di coricarsi può compromettere seriamente la qualità del sonno”.

Se in un periodo particolare vi sentite spesso agitati e non  dormite bene provate a sospendere questa bevanda.

Dopo qualche giorno, noterete che dormirete meglio, senza alcun problema, questo perchè l’adrenalina si riduce, non essendo stimolata dalla caffeina.

 

Meno zuccheri

La quantità di zuccheri assunti diminuiscono, ci riferiamo alle persone che assumono il caffè zuccherato ovviamente.

Assumendo meno zuccheri risparmiamo anche calorie ed evitiamo dei picchi glicemici a metà mattina o a metà pomeriggio. Questo è un beneficio, perchè ci aiuta a perdere un pò peso, ciò non vale se bevete abitualmente il caffè amaro.

 

Sollievo per lo stomaco

Per le persone che soffrono di reflusso gastroesofageo, non va per nulla bene il consumo di caffè, perchè stimola la produzione di succhi gastrici. Se per una settimana decidete di non bere il caffè, il vostro stomaco troverà sollievo. Da evitare è anche il caffè decaffeinato che non riduce l’acidità, anzi potrebbe aumentare questa sensazione. In alternativa consuma infusi di malva o curcuma.

Anche il nostro intestino subisce cambiamenti, se si soffrite di colon irritabile, non assumendo si ridurranno i crampi intestinali.

Un sorriso più bianco e sano

Denti sani: i migliori ed i peggiori alimenti per i tuoi denti

Sospendendo il consumo di caffé o diminuendolo, uno dei primi effetti che puoi notare è che i denti ti sembreranno subito più bianchi. Già dopo qualche giorno il tuo sorriso risulterà più bello e luminoso. Purtroppo il caffè è una bevanda molto acida, che corrode lo smalto dei denti lasciando delle macchie gialle.

 

Leggi anche>>> Caffè: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarlo in cucina

 

Se nel corso della vostra vita avete bevuto tantissimo caffè, il vostro dentista potrà eliminare queste macchie quando farete la consueta pulizia dei denti.

Bevande alternative

frullati per bimbi Fonte: Istock Photos

Come possiamo sostituire il caffè ?

La soluzione migliori non è sicuramente quella di berlo decaffeinato o tè. Scegliete bevande idratanti come un bicchiere di acqua e limone, oppure centrifughe di frutta e verdure o acque aromatizzate.  Si da per scontato che non si deve aggiungere lo zucchero.

Con queste soluzioni noterai una riduzione della fame nervosa ma vi sentirete  più energici.

 

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

 

Virgilia Panariello