Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Scarola: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarla in cucina

Scarola: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarla in cucina

CONDIVIDI

La scarola è una verdura molto comune ed usata in cucina. Scopriamone insieme le proprietà, le eventuali controindicazioni e tutte le curiosità che la riguardano.

ScarolaFonte: Istock

La scarola è un tipo di verdura che appartiene alla famiglia dell’indivia ed è caratterizzata dal un cespo aperto che va dal giallo al verde e che può avere delle foglie lisce o ondulate che le conferiscono il termine di scarola o di scarola riccia. Ricca di vitamine e minerali apporta diversi benefici all’organismo. Come tutti gli alimenti, anche la scarola può avere degli effetti collaterali. Scopriamo quindi tutto quel che c’è da sapere su questa insalata, partendo dai valori nutrizionali e andando avanti fino ai benefici e ai modi migliori per mangiarla.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Parmigiano: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo

Se vuoi restare aggiornata sulle proprietà di tutti gli alimenti e su come possono essere utili alla tua salute CLICCA QUI!

Tutto sulla scarola: proprietà, controindicazioni, curiosità e ricette

scarola Fonte: Istock

La scarola (nota anche come chicorium endiva latifolium) è una verdura che arriva dall’Asia minore e fa parte della famiglia delle Asteraceae. Ricca di fibre e di vitamine e minerali è un’insalata che fa bene all’organismo e che, tra le altre cose, risulta utile per combattere la stipsi.
Non esiste una dose giornaliera consigliata ma, come sempre, trattandosi di un alimento, il consiglio è quello di mangiarla con moderazione. È inoltre utile ricordare che se si desidera mantenerne invariate le proprietà organolettiche, è preferibile consumarla cruda.

Calorie e valori nutrizionali
In media, la scarola ha circa 11 calorie per 100 grammi, dimostrandosi uno degli alimenti più adatti per chi segue una dieta ipocalorica. Del tutto priva di colesterolo, è ricca di sodio e potassio ed apporta anche buone dosi di calcio, fosforo e magnesio. Tra le vitamine vanta in particolar modo la A e la C. È inoltre ricca di fibre che ne fanno una verdura decisamente salutare.

Proprietà e benefici

La scarola apporta diverse proprietà benefiche. Tra queste le più note sono:

  • È ipocalorica e pertanto indicata per chi segue una dieta
  • Stimola la peristalsi intestinale
  • È considerata un ottimo depurante
  • Aiuta a contrastare il colesterolo
  • Regola la pressione sanuigna
  • Contribuisce a contrastare l’insorgere del diabete mellito e di tipo 2
  • A crudo è un ottimo antiossidante
  • Sazia facilmente
  • Fa bene al cuore
  • È particolarmente indicata a chi ha malattie metaboliche
  • È fortemente idratante
  • È ricca di riboflavina
  • È un alimento indicato a chi è allergico al nichel

Controindicazioni
La scarola non ha particolati controindicazioni a meno di non essere allergici a questo alimento. Ciò nonostante è sempre consigliabile non abusarne e inserirla all’interno di un’alimentazione sana e bilanciata.

Come assumere la scarola e curiosità

scarola riccia Fonte: Istock

La scarola ha diversi impieghi in cucina che la rendono, di fatto, un alimento poliedrico. Per prima cosa la si può mangiare a crudo come spezza fame, per via della sua consistenza croccante. Sempre cruda è ottima all’interno delle insalate e fa bene alla salute in quanto riesce a mantenere intatte le sue proprietà. La si può consumare però anche cotta perché il suo sapore viene esaltato e si abbina a diverse preparazioni. Saltata in padella è ottima come primo piatto o contorno da abbinare a secondi piatti. Ottima anche all’interno di focacce (come nella famosa pizza di scarola) o frittate si rivela un alimento jolly, utile da tenere sempre in casa per poterla utilizzare in modi differenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Ravanello: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo

Andando alle curiosità

  • Anticamente, la scarola veniva usata come farmaco e si riteneva fosse utile per alleviare i problemi al fegato.
  • Se consumata cruda e in abbinamento a delle erbe aromatiche come origano e salvia, la scarola aumenta le sue proprietà antiossidanti.
  • Esiste una varietà tutta italiana di scarola che è quella di Bergamo, coltivata nella città Alta e vierse per il processo di imbianchimento delle foglie interne che hanno un gusto più delicato.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Curry: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarlo in cucina
Leggi anche -> Grano saraceno: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarlo in cucina
Leggi anche -> Zafferano: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarlo in cucina