Home Salute e Benessere Fitness Come allenarsi quando fa caldo

Come allenarsi quando fa caldo

CONDIVIDI

Consigli per allenarsi al meglio quando fa caldo o si è sotto al sole.

corsaAllenarsi in estate è una pratica sempre più comune. Che si approfitti delle vacanze per iniziare ad esercitarsi o per mantenere i risultati raggiunti in inverno, lo sport sotto al sole o nelle giornate più calde è sempre più una costante per la quale è però opportuno prendere le dovute precauzioni. Se allenarsi fa bene alla salute in qualsiasi momento dell’anno va infatti preso in considerazione che il caldo, o l’esposizione al sole, possono rendere il tutto più difficile, portando ad innalzamenti della temperatura, scarsa idratazione e malesseri evitabili con alcune semplici precauzioni. Proviamo quindi a scoprire insieme alcune piccole regole da mettere in pratica in estate al fine di ottenere il meglio dallo sport senza il rischio di sentirsi male.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Camminata estiva: ecco i tanti benefici

Se vuoi restare sempre aggiornata su tutto ciò che riguarda il mondo del fitness e le strategie per mantenerti in forma CLICCA QUI!

Fitness: come allenarsi con il caldo

Le giornate si fanno sempre più calde e allenarsi sta diventando davvero difficile? Niente paura, per fortuna ci sono dei piccoli rimedi che si possono mettere in pratica per allenarsi senza troppi problemi, approfittando della bella stagione per muoversi all’aperto godendo dei raggi del sole senza che questi diventino un problema.

Evitare le ore più calde. Iniziamo con una delle raccomandazioni più sentite ma meno seguite di sempre ovvero quella di evitare le ore più calde. Ciò è necessario perché in questi momenti si rischiano colpi di calore e disidratazione. Inoltre anche non arrivano a tanto le prestazioni sportive risultano comunque alterate dalla fatica. Molto meglio aspettare momenti migliori che solitamente sono al mattino presto e verso l’imbrunire. Mai allenarsi nell’ora di pranzo, quindi, il rischio è quello di non ottenere risultati e di sentirsi così male da doversi fermare per due o tre giorni.

Mantenersi idratati. Se bere è indispensabile per ogni attività fisica svolta durante tutto l’anno, in estate si fa ancora più importante. L’ideale per non star male è bere prima, durante e dopo l’allenamento, preferendo piccole dosi (come mezzo bicchiere d’acqua) ogni mezz’ora. È importante che questa sia a temperatura ambiente in modo da evitare inutili congestioni.

Scaldarsi per poco tempo. Quando ci si allena è giusto scaldarsi per non gravare sui muscoli e sulle articolazioni. Se in inverno occorrono circa 15 minuti, in estate, essendo già caldi, ne bastano circa cinque. In questo modo si eviterà di sprecare energie già prima dell’allenamento.

Indossare l’abbigliamento giusto. Quando si sceglie di praticare attività all’aperto è più che mai necessario indossare gli indumenti giusti. Per prima cosa, questi dovranno essere leggeri. È poi importante che siano traspiranti e che lascino il corpo asciutto. In questo modo non ci si sentirà soffocare e si avrà la sensazione di essere leggeri e freschi, nonostante il sudore.

Fare delle piccole pause. Il caldo non va mai dimenticato. Se ci si sente più caldi e spossati del solito è bene quindi inserire delle piccole pause nell’allenamento. Queste aiuteranno a riportare il corpo ad una temperatura corporea accettabile, evitando così riscaldamenti eccessivi e disidratazione.

Proteggere la pelle. Che si vada a correre o si scelga di giocare a pallavolo o di nuotare al mare o in piscina, proteggere la pelle è necessario. Stando sotto il sole si finisce infatti con il perdere la percezione del caldo, rischiando così arrossamenti o, addirittura, ustioni. Meglio procurarsi una buona crema protettiva ed applicarla prima di uscire ad allenarsi. In questo modo si eviteranno brutte sorprese.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Cinque sport da praticare in spiaggia

Non esagerare. È sempre bene ricordare che con il caldo l’organismo fa più fatica rispetto all’inverno. Per questo motivo non ci si dovrebbe mai misurare in base alle solite prestazioni ma attenersi alle sensazioni che si hanno al momento. Se si avverte il bisogno di riposarsi è bene assecondare il fisico senza tirarsi al massimo. Solo così l’allenamento potrà dare i suoi frutti senza ripercussioni sulla salute.

Seguendo queste semplici regole, allenarsi in estate non sarà più un problema e si potrà contare così su prestazioni ottime e risultati efficienti in grado di mantenere quelli ottenuti nella stagione fredda o portando addirittura a delle migliorie estive.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Quanto è giusto bere durante l’attività fisica
Leggi anche -> Come allenarsi con il proprio cane
Leggi anche -> Yoga: ecco perché è consigliato praticarlo