Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Colesterolo buono: cosa mangiare per aumentarlo

Colesterolo buono: cosa mangiare per aumentarlo

CONDIVIDI

Scopri quali alimenti preferire per far salire il colesterolo buono.

colesterolo alto cibi da evitare Fonte: Istock

Quando si parla di colesterolo si tende sempre a pensare istintivamente a come mantenerlo basso. In realtà, però, esistono due tipi diversi di colesterolo, quello cattivo e quello buono. Se il primo deve mantenersi basso poiché causa dell’occlusione delle arterie e di infarti o altri problemi, quello buono deve invece avere dei valori alti poiché il suo ruolo è quello di pulire e di mantenere attivi determinati processi indispensabili per mantenersi in salute.
Fino a qualche tempo fa, quando si aveva il colesterolo alto, l’unica alternativa era quella di ridurre al minimo i grassi nella dieta, arrivando ad abbassare anche il colesterolo e rischiando così di non risolvere nulla. È infatti stato provato da diversi studi che se il colesterolo basso comprende anche valori esigui di quello buono, il risultato è sempre negativo ed il rischio di infarti e altre patologie resta comunque. Cosa fare, quindi? Posto che i grassi non sono l’unica causa del colesterolo cattivo, in quanto anche i carboidrati raffinati contribuiscono ad innalzarlo, il trucco sta quindi nel mangiare grassi buoni e alimenti che aiutino ad innalzare il colesterolo buono senza far salire anche l’altro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Kefir: ecco perché aiuta a combattere il colesterolo

Se vuoi restare sempre aggiornata su tutto quel che riguarda l’alimentazione e le strategie per vivere il più possibile in buona salute CLICCA QUI!

I cibi da preferire per mantenere alto il colesterolo buono

Rimedi naturali per il colesterolo altoScopriamo quindi quali sono gli alimenti da preferire per mantenere appropriati i livelli di colesterolo buono nel sangue.

I cereali integrali. Crusca d’avena, farina d’avena e altri cereali integrali contengono grassi buoni e sostanze che stimolano il colesterolo buono.

La frutta secca. Sebbene sia nota perché grassa, la frutta secca è un ingrediente ottimo per il colesterolo buono. Via libera quindi a noci, pistacchi e mandorle che grazie ai grassi mono insaturi e polinsaturi sono un vero toccasana per l’organismo. Ovviamente non si dovrà eccedere ma attenersi ad una dose giornaliera intorno ai 15 grammi, utili alla salute e non abbastanza da compromettere la linea.

La frutta fresca. La frutta è in particolare le mele e gli agrumi sono un ottimo alimento da integrare durante la giornata, non solo per il colesterolo buono ma per la salute in generale.

La soia. Nota per abbassare il colesterolo cattivo, la soia è anche buon per innalzare quello buono, rivelandosi uno degli alimenti chiave per chi segue una dieta mirata a migliorare il colesterolo nel sangue.

Il salmone. Questo pesce si rivela da sempre un amico del colesterolo buono e tutto grazie ai grassi omega 3 che contiene. L’importante è non scegliere quello d’allevamento ma preferire quello selvaggio.

L’albume d’uovo. Ricco di proteine è da considerarsi un alimento idoneo sia a chi ha problemi di colesterolo cattivo alto sia per chi necessita di innalzare quello buono.

Le verdure a foglia verde. Queste verdure sono ricche di polifenoli, da sempre amici del colesterolo buono e non solo. Ricche di fibre aiutano infatti l’organismo nello svolgimento delle sue funzioni.

Latte e formaggi magri. Il prodotti caserari se magri aiutano ad innalzare il colesterolo magro. Da recenti studi sembra che un’eccezione sia data dal cappuccino realizzato con latte intero che, preso ogni tanto, aiuta il colesterolo buono.

Scegliendo questi alimenti sarà più facile gestire il colesterolo nel sangue. Ovviamente ogni cibo andrà inserito nella giusta proporzione e sempre in modo bilanciato poiché come già detto, non sono solo i grassi i responsabili del colesterolo alto ma anche i carboidrati che arrivano da alimenti come zucchero o farine raffinate. Come sempre, quindi, un’alimentazione sana e moderata è l’arma migliore per una buona salute.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Combattere il colesterolo cattivo con il cioccolato fondente

Attenzione! Se si hanno problemi di colesterolo, è sempre meglio evitare il fai da te e rivolgersi al proprio medico curante. Ogni persona ha infatti una storia clinica diversa e questo comporta necessità diverse che solo il medico potrà individuare e stabilire al meglio.

Fonte: staibene.it

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Questi cinque cibi ridurranno il tuo colesterolo
Leggi anche ->
Combattere il colesterolo (e non solo!) con la mela annurca
Leggi anche ->
Colesterolo alto: ecco i cibi da evitare