Home Salute e Benessere Psiche Questi cinque segni indicano che hai bisogno di una vacanza

Questi cinque segni indicano che hai bisogno di una vacanza

CONDIVIDI

Scopri quali sono i segni che, più di altri, indicano che si ha bisogno di andare in vacanza.

vacanze Fonte: Istock

L’estate è finalmente arrivata ma di vacanze neanche l’ombra. Forse sai già quali sono i tuoi giorni di ferie ma gli impegni, il bisogno di dedicarti alla casa messa da parte per troppo tempo e la voglia di fare economia sono tali che prenotarne una ti carica di svariati sensi di colpa.
Posto che prendersi cura di se stessi è indispensabile per essere produttivi sul lavoro e che non concedersi mai uno svago non è segno di superiorità quando di scarsa conoscenza dei propri limiti, oggi scopriremo insieme quali sono i segni che indicano il bisogno di una vacanza imminente. Perché quando lo stress inizia a galoppare e le giornate sembrano interminabili, concedersi un week end o, ancor meglio, una settimana nella quale staccare da tutto è un sacrosanto diritto da prendersi e da vivere nel migliore dei modi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Abbuffate notturne: cosa sono e come risolverle

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che ha a che fare con la psiche e sulle strategie per vivere meglio CLICCA QUI!

I segnali che indicano il bisogno di prendersi una vacanza

donna stressataLa sveglia che suona più volte. Puntare la sveglia più di una volta, si sa, è una scelta comune. Quando le sveglie puntate sul cellulare diventano tre o addirittura quattro, è chiaro però che c’è un problema di fondo che il più delle volte coincide con una sorta di ansia al pensiero di dover dare il via alla giornata.

Disturbi del sonno. Se da un lato si fa fatica ad alzarsi, dall’altro si dorme male di notte. Ciò può dipendere dai troppi pensieri, dall’ansia per le mansioni del giorno dopo o dal bisogno di ripensare alla giornata lavorativa appena trascorsa, ripercorrendola tutta in cerca di falle o di cose da migliorare. Si tratta di situazioni che alla lunga portano una stanchezza preponderante che se non presa in tempo può trasformarsi in esaurimento nervoso.

Dolori fisici. Spesso la tensione e la voglia di fare portano a tendersi nel tentativo di dare il massimo. Se ciò da un certo punto di vista sembra funzionare, dall’altro si traduce in un momento di abbattimento nel quale la tensione accumulata porta a dolori di ogni tipo. Si va dal mal di testa, al mal di stomaco e persino alla febbre e tutto perché lo stress protratto nel tempo porta ad un calo del sistema immunitario.

Errori sul lavoro. Nonostante ci si sforzi come sempre, la concentrazione sembra venir meno e si finisce con il commettere degli errori, spesso banali ma sempre molto fastidiosi. Questo è solitamente un segnale di stanchezza emotiva oltre che fisica, nonché l’indicazione che si sta lavorando troppo e che occorrerebbe uno stacco per ricaricarsi.

Negatività costante. Spesso, senza neppure rendersi conto della cosa, ci si trova a diventare estremamente negativi a causa del troppo stress e della stanchezza. Anche la mancanza di sonno può giocare un ruolo importante sull’umore e tutto ciò porta ad ingigantire ogni più piccolo problema, innervosirsi per ogni imprevisto e vedere tutto nero anche quando, di fatto, non c’è nulla di così grave. In questi casi, il cervello ha chiaramente bisogno di rigenerarsi in qualche modo per poter tornare a funzionare nel modo corretto, consentendo una vita più rilassata.

Irritabilità. Gli amici e i colleghi di lavoro si lamentano di continuo per l’umore sempre più nero e per i modi spesso sgarbati che si hanno nei loro confronti? Non saper gestire situazioni normalmente tranquille, aggredire gli altri per ogni piccola sciocchezza e sentirsi sempre arrabbiati con tutti è un segno che è tempo di cambiare aria. Dopotutto nessuno è fatto per vivere sempre le stesse situazioni negli stessi posti e qualche giorno senza vedere le solite facce può fare davvero la differenza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Far pace con la propria immagine allo specchio: ecco come fare

Se ti sei ritrovata anche solo in alcuni di questi segni, allora è davvero il caso che inizi a pensare seriamente ad organizzare una vacanza. Non importa che sia sfarzosa o che la meta sia chissà dove. Ciò che conta è cambiare routine, trovare del tempo da dedicare a te stessa, non avere più la sveglia ad assillarti la mattina, mangiare cose buone, stare in compagnia di chi desideri e ridere di gusto. Vedrai che anche dopo pochi giorni il cambiamento sarà tale da portarti a chiederti il perché non ci hai pensato prima.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Paura di invecchiare: come affrontarla e superarla
Leggi anche -> Paura di amare: come affrontarla e superarla
Leggi anche -> Paura di essere se stessi: come affrontarla e superarla