Spaghetti allo scoglio: il sapore del mare in bocca -ricetta

Spaghetti allo scoglio: la ricetta perfetta (Istock Photos)

Spaghetti allo scoglio: tutto il sapore del mare in bocca. Come preparare un primo piatto tipico della gastronomia italiana senza fare errori. Quale tipo di spaghetti usare? E quale pesce è adatto allo scopo? 

Gli Spaghetti allo scoglio sono un tipico primo piatto estivo della gastronomia made in Italy. Tutti ne conoscono il sapore e sanno di cosa stiamo parlando ma, quando si tratta di cucinare un vero spaghetto allo scoglio, siamo sicuri di cosa ci occorra? Quale formato di pasta usare? Oppure, quale tipo di pesce, molluschi siano più adatti a raggiungere l’eccellenza di un buon piatto? Sembra semplice cucinarli ma, come tutti i piatti semplici e genuini, hanno loro segreti indispensabili da sapere!

Gli spaghetti allo scoglio non sono semplicemente un primo piatto a base di pesce, ma un grande classico della cucina mediterranea presente nei menù di tanti ristoranti e sulla tavola di molti italiani, soprattutto nei giorni di festa. Non esiste quindi una sola ricetta per preparare gli spaghetti allo scoglio, esistono però tante varianti che hanno in comune un metodo di preparazione

La bontà degli spaghetti allo scoglio sta nella sua semplicità, realizzata con pochi ingredienti: cozzevongolescampicalamari e gamberi cotti in un sugo di pomodoro leggero e leggermente piccante, non solo condiscono gli spaghetti ma li trasformano in un piatto prelibato, dal gusto unico ed elegante. Il sapore del sugo di pesce è delicato ma appetitoso, insieme agli spaghetti, lunghi e avvolgenti, si completano in un connubio perfetto!

Potrebbe interessarti anche: Ricetta: Triglie con mandarini e melagrana: un secondo piatto da chef

È una ricetta che puoi realizzare in ogni stagione dell’anno e in ogni luogo, purché ti armi di pazienza e usi solo ingredienti freschissimi e di qualità, soprattutto i frutti di mare e il pesce. La ricetta degli spaghetti allo scoglio puoi modificarla per scoprire sempre sapori nuovi o puoi adattarla ai tuoi gusti aggiungendo o sostituendo qualche ingrediente come cannolicchi, lupini, polipetti, seppioline o aragoste; prepararla in bianco o in crosta: il risultato sarà sempre diverso, unico e mai deludente!

Devi sapere che per preparare degli ottimi spaghetti allo scoglio, oltre al pesce freschissimo, ti occorre tanta pazienza: è un piatto perfetto per chi ama preparare piatti semplici ma eseguiti con metodo e precisione: ogni ingrediente deve essere cotto nel modo e nei tempi giusti! Se sei curiosa di scoprire come preparare gli spaghetti allo scoglio, lasciati guidare da questa ricetta, suggerimenti e descrizioni ti guideranno nella realizzazione dei tuoi spaghetti allo scoglio, anche se sei poco pratica in cucina! Inoltre scoprirai un metodo semplice per realizzare un primo piatto di pesce come piace a te !

Sei pronto a realizzare gli spaghetti allo scoglio? Indossa il grembiule e continua a leggere qui di seguito! Come prima cosa dobbiamo dedicarci alla pulizia e alla cottura di vongole, cozze, molluschi, crostacei e calamari. Non sai come farlo? Segui, abbiamo la soluzione ai tuoi dubbi.

Potrebbe interessarti anche: Insalate di Pasta: tre ricette diverse, gustose e light

Spaghetti allo scoglio: la ricetta e i passaggi

Spaghetti allo scoglio: la ricetta e il procedimento (Istock Photos)

Come abbiamo accennato, gli spaghetti allo scoglio sono un must della cucina mediterranea ma, come tutte le cose che all’apparenza sembrano semplici, poi nella pratica risultano tutt’altro. Noi siamo qui appositamente per rendervi piacevole e il più semplice possibile la creazione di un piatto estivo che non può mancare nella vostra cucina casalinga. Un primo piatto ottimo per una cena in famiglia, con amici, con ospiti di un certo calibro, insomma per qualsiasi evenienza o ricorrenza. Quindi, sapere dove mettere le mani è importante per la buona riuscita del piatto. Iniziamo, dunque con gli ingredienti necessari alla preparazione, proseguendo poi, con la spiegazione della pulizia e della cottura del pesce. La ricetta degli spaghetti allo scoglio è pensata per 4 persone. I tempi di preparazione sono di 95 minuti, compresi la pulizia del pesce e la loro cottura.

Ingredienti:

  • 350 grammi di spaghetti
  • 300 grammi di vongole veraci
  • 4 scampi
  • 400 grammi di pomodoro pelato
  • 300 grammi di cozze fresche
  • 400 grammi di calamaro
  • 8 gamberi
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 scalogno
  • prezzemolo fresco tritato q.b.
  • vino bianco secco q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • peperoncino in polvere q.b.
  • sale q.b.

Potrebbe interessarti anche: Ricetta: gusci di melanzana ripieni di risotto, un primo piatto da gustare

Cozze e Vongole: pulizia e cottura dei frutti di mare

come pulire le cozze e le vongole (Istock Photos)

Prima di iniziare la ricetta degli spaghetti allo scoglio, dedicati alla pulizia delle cozze e delle vongole. Quindi come prima cosa:

  • Metti a bagno le vongole, per almeno 2 ore in acqua fredda leggermente salata, cambiando l’acqua 2-3 volte ed eliminando ogni volta la sabbia. Lava e spazzola con una paglietta le cozze sotto un getto di acqua fredda. Scarta sempre i frutti di mare con le valve aperte o rotte. Elimina il bisso (il gruppo di filamenti che fuoriesce dalle valve) e sciacqua di nuovo.
  • Apri i frutti di mare. Scalda nella casseruola 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva con 1 spicchio d’aglio spellato, unisci le vongole e irrorale con 1/2 bicchiere di vino bianco. Copri, falle aprire a fiamma viva, poi trasferisci i frutti di mare aperti in una ciotola ed elimina quelli chiusi. Filtra il liquido di cottura attraverso un colino foderato con un telo e tienilo da parte. Apri le cozze con lo stesso procedimento e sguscia i 2/3 dei molluschi, tieni al caldo e da parte le cozze aperte con le valve e il liquido di cottura filtrato.

Calamari: come pulirli e cuocerli

Come pulire i calamari: procedimento (Istock Photos)

Dopo aver aperto tutte le vongole e le cozze, concentrati sulla pulizia e la successiva cottura dei molluschi. Quindi procedi così:

  • Lava i calamari sotto il getto di acqua corrente, elimina la testa in modo da svuotare le sacca delle interiora, togli la conchiglia trasparente (il gladio) e la pelle. Sciacqua i calamari sotto acqua corrente, taglia ad anelli la sacca e riduci i tentacoli in pezzi più piccoli.
  • Prepara il sugo. Rosola lo scalogno tritato nella padella con 5 cucchiai di olio evo e aggiungi i calamari. Cuoci per 4-5 minuti, irrora con 1/2 bicchiere di vino bianco e lascialo evaporare. Unisci i pomodori pelati, sgocciolati e tagliuzzati con le forbici, e prosegui la cottura per circa 40-45 minuti, aggiungendo di tanto in tanto qualche mestolo di liquido di cottura dei molluschi. Regola di sale e peperoncino.

Se usi i pomodorini freschi, scottali prima in acqua bollente, elimina la pelle e tagliali a dadini prima di unirli al soffritto.

Se vuoi restare aggiornato sulla categoria cucina, ricette e come organizzare deliziosi piatti clicca qui!

Scampi e gamberi: come pulirli e cucinarli

Gamberi, come pulirli (Istock Photos)

  • Pulisci gli scampi e gamberi. Pratica un taglio sulla schiena con le forbici ed elimina il filetto nero con uno stecchino.
  • Sciacquali, aggiungili nella padella del sugo di calamari e prosegui la cottura per 2 minuti con il coperchio;
  • regola di sale, mescola per bene e spegni il fuoco.

Se vuoi, puoi anticipare la preparazione del sugo il giorno prima e conservarlo in frigo, in un contenitore chiuso ermeticamente.

Potrebbe interessarti anche: Paella ai gamberoni e Paella colorata fredda: 2 ricette estive

Spaghetti allo scoglio: qual è il formato di pasta da usare?

Spaghetti allo scoglio (Pixabay)

Scegli gli spaghetti del calibro che preferisci (di solito consiglio spaghetti numero 8 o 11) o in alternativa, puoi utilizzare un’altro formato di pasta, come le bavette o le linguine, l’importante è che sia lunga per meglio accogliere il delizioso condimento che l’accompagna. Una volta che avrai deciso quale sia la miglior pasta da adottare, procedi con la sua cottura, dunque:

  • lessa la pasta in acqua bollente salata e scolala al dente,  trasferiscila nella padella con i calamari gli scampi e i gamberi, sotto la quale avrai riacceso il fuoco.
  • Unisci cozze, vongole e 2-3 cucchiai di liquido di cottura dei molluschi caldo, mescola e lascia insaporire per un paio di minuti.
  • Spolverizza con il prezzemolo tritato, mescola ancora una volta e servi subito i tuoi spaghetti allo scoglio ben caldi.

Gli spaghetti allo scoglio è un piatto che va cotto e mangiato! Se avanzano, puoi conservarli in frigo al massimo 1 giorno, coperti da pellicola o in contenitore chiuso ermeticamente. Accompagna i tuoi spaghetti con un buon vino bianco, giovane, secco.

E come sempre non mi resta che augurarvi buon appetito!

Da leggere