Grano saraceno: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarlo in cucina

Il grano saraceno è uno pseudo cereale molto conosciuto ed apprezzato. Scopriamone insieme le proprietà, le eventuali controindicazioni e tutte le curiosità che lo riguardano.

grano saraceno
Fonte: Istock

Il grano saraceno è una sorta di pseudo cereale in quanto non appartenente alla famiglia delle graminacee. Originario delle regioni asiatiche viene coltivato anche in Italia e si può utilizzare come un normale cereale. Privo di glutine, è noto per apportare diversi benefici all’organismo, tuttavia come ogni alimento può avere anche delle controindicazioni. Scopriamo quindi tutto quello che c’è da sapere sul grano saraceno, partendo dai valori nutrizionali e proseguendo con i benefici e i vari utilizzi in cucina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Riso: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo

Se vuoi restare aggiornata sulle proprietà degli alimenti e su tutto ciò che riguarda diete e alimentazione CLICCA QUI!

Tutto sul grano saraceno: proprietà, controindicazioni, curiosità e ricette

Grano Saraceno (Pixabay)

Il grano saraceno è una pianta erbacea che appartiene alla famiglia delle Poligonacee. Solitamente consumato per lo più nella stagione autunnale e invernale è un alimento ricco di sostanze preziose che consente di avere un’alimentazione più varia e meno incentrata su farine raffinate. Non trattandosi di un cereale è infatti al di fuori di certe regole e si può considerare più simile alla quinoa o agli pseudo cereali. Ottimo per la salute, è noto per donare energia pronta, aiutando a superare gli stati di affaticamento. Pur non esistendo una dose giornaliera indicata, il consumo mediamente consigliato è quello di circa 60/70 grammi.

Calorie e valori nutrizionali
In media 100 grammi di grano saraceno apportano 315 calorie e contengono 62 grammi di carboidrati, 12,4 grammi di proteine e 3 di lipidi. Il grano saraceno è inoltre ricco di potassio (450 mg), fosforo (330 mg), calcio (110 mg) e ferro (4 mg). Contiene inoltre la vitamina A, la J e quelle del gruppo B. Si aggiungono poi arginina, lisina e altre sostanze benefiche per l’organismo. Del tutto privo di glutine si presenta come un alimento indicato a chi è intollerante o allergico. Tra le altre cose è anche naturalmente privo di colesterolo.

Proprietà e benefici

Il grano saraceno apporta diversi benefici all’organismo. Tra questi, i più noti sono:

  • Dona energia grazie ai minerali che contiene
  • È un ottimo antiossidante
  • Protegge l’apparato circolatorio sia negli adulti che nei bambini
  • Combatte gli stati di affaticamento
  • È un rimineralizzante
  • Aiuta a controllare la pressione alta
  • Tiene a bada il colesterolo
  • Mantiene regolari i livelli di zuccheri nel sangue
  • Fa bene a pelle e capelli
  • Promuove il transito intestinale
  • Funge da diuretico
  • Aiuta a perdere peso
  • Aiuta a prevenire i calcoli biliari

Controindicazioni
Il grano saraceno non ha particolari controindicazioni ma avendo proprietà antiemorragiche può essere sconsigliato in cui segue una terapia anticoagulante. Per questo motivo è preferibile consultarsi con il proprio medico curante. Allo stesso tempo, se si è allergici al nichel è bene ricordare che questo alimento ne contiene in abbondanza, motivo per cui prima di assumerlo è meglio informarsi con l’allergologo evitandolo durante diete specifiche.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Soia: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarla

grano saraceno farina
grano saraceno proprietà

Come mangiare il grano saraceno e curiosità

Il grano saraceno è un alimento che può essere consumato sotto diverse forme e che si presta quindi ai più svariati consumi. In commercio lo si può trovare in chicchi ed in tal caso può essere preparato come la Quinoa, l’orzo o gli altri pseudo cereali. Esiste anche sotto forma di pasta (sono famosi sia i pizzoccheri che i soba giapponesi) o di altri prodotti come pane e biscotti. Con la sua farina si possono preparare pancake e dolci casalinghi. Molto apprezzata è anche la polenta di grano saraceno.

Andando alle curiosità

  • Il grano saraceno ha un indice glicemico che si attesta sui 50 e che è quindi simile a quello del riso integrale.
  • Quando si trova sotto forma di pasta o di altri prodotti è sempre bene controllare gli ingredienti perché spesso viene mescolato con altri, come ad esempio la farina.
  • Il grado saraceno è molto usato in Giappone, in particolare per un tipo di pasta molto apprezzato ovvero i soba, a base di questo grano e spesso preparati ancora a mano e in modo tradizionale.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Yogurt greco: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo
Leggi anche ->
Latte di soia: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarlo in cucina
Leggi anche ->
Aceto di mele: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarlo in cucina