Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Dieta crudista, non è solo una moda

Dieta crudista, non è solo una moda

CONDIVIDI

La dieta crudista sta prendendo sempre più piede in tutte quelle persone che vogliono rispettare al massimo la natura e il cibo. Ma attenzione, perché non tutte le regole fanno bene alla salute.

dieta iStock

Qualcuno la potrebbe confondere con una dieta vegana e vegetariana, ma in realtà la dieta crudista si basa su altri principi.

Quello fondamentale è che tutto quanto si porta a tavola non deve essere cotto, o al massimo riscaldato ad una temperatura comunque non superiore ai 40°. Una regola strettissima, nata per preservare tutte le caratteristiche nutrizionali di ogni alimento e quindi mangiare cibo sempre sani, adatto a tutte le età.

Se vuoi restare aggiornata sulla sana alimentazione e sulle strategie per restare in forma CLICCA QUI!

Dieta crudista, come funziona e che cosa prevede

Dieta crudista iStock

La dieta crudista è una delle nuove mode che stanno conquistando anche i consumatori italiani. Sulla carta appare come molto salutare perché esclude tutto il cibo o gli alimenti lavorati e pastorizzati, come ad esempio il latte, privilegiando la frutta, la verdura esclusivamente di stagione, oltre ai germogli e ai semi.

Non ci sono quasi mai cotture, oppure sono molto veloci perché comunque non si possono superare i 40° per il cibo preparato. Ma proprio questo sembra essere il grande limite di un regime alimentare certamente originale. La cottura degli alimenti infatti in molti casi serve per eliminare potenziali batteri che invece così verranno mantenuti intatti.
Inoltre seguendo la dieta crudista si tagliano dal menù i latticini ma anche la carne e il pesce con tutte le loro sostanze nutritive a cominciare dalle proteine. Ecco perché andrebbero reintegrati in qualche modo tutti i minerali che altrimenti non entrano nel nostro corpo.
Ma quale deve essere quindi la scelta degli alimenti per rispettare la dieta crudista? Non c’è una regola fissa in verità, perché il movimento crudista comprende sia vegetariani che vegani ma anche chi mangia carne e pesce crudi che qui sono ovviamente ammessi. Quasi tutti, vegani a parte, possono mangiare le uova e i formaggi.

Come si compone un menù crudista? Il numero dei pasti è uguale ad una dieta normale, con la colazione, il pranzo e la cena intervallate da uno spuntino mattutino e un altro a metà del pomeriggio. Per iniziare la giornata al posto del latte vaccino si beve il latte vegetale (di riso, di soia, di mandorla, di avena, di cocco) insieme a frutta secca, mentre negli spuntini verdura cruda come le carote tagliate a julienne oppure centrifugati di verdura o frutta.
A pranzo e cena, invece, carpacci di pesce (tonno e spada su tutti) e di carne, grandi insalate con lattuga, carote, pomodori e zucchine, pinzimoni di verdure, cous cous con vegetali, involtini di melanzane leggermente cotti con ripieno di formaggio crudista e mandorle, germogli di soia, tante macedonie di frutta.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI