Dieta per vivere 120 anni, verità o bufala?

La dieta non fa sempre bene,  ce ne sono alcune dannose per la salute. Come quella che promette di vivere bene fino a 120 anni: i medici italiani mettono in guardia tutti.

Dieta iStock

Cosa fareste  se una dieta ci permettere di  vivere bene da centenari? Di tutto, ne siamo sicuri. Ma attenzione alle false promesse, perché anche se nelle ultime settimane molti sono rimasti folgorati dalla dieta che assicura di vivere fino a 120 anni, un realtà non c’è nessuna certezza scientifica che funzioni veramente.

E anche se questo regime alimentare sta diventando popolare, i rischi sono altissimi come segnala l‘Ordine dei Medici.

Se vuoi restare aggiornata sulla sana alimentazione e sulle strategie per restare in forma CLICCA QUI!

Dieta Life 120, perché non può funzionare

dieta iStock

Andiamo con ordine per fare chiarezza. La dieta Life 120, o dei 120 anni, cavalca una delle molte mode che vanno per la maggiore negli ultimi tempi: escludere del tutto o quasi dal regime alimentare i carboidrati sostituendoli con integratori a base di spezie, ovviamente distribuiti dalla società che propone la dieta.

Secondo chi vuole lanciare la dieta Life 120, per stare bene e vivere a lungo dobbiamo eliminare dai nostri pasti quotidiani pane, pasta e riso, limitando allo stretto necessario latte e latticini. Al loro posto solo integratori multivitaminici, ma anche selvaggina, pesce azzurro, carne rossa, uova radici e vegetali spontanei oltre a spezie come cannella, curcuma e zenzero.
Ora però interviene l‘Ordini dei medici che sul suo sito anti bufale “dottoremaeveroche” mette in guardia tutti dal sottoporsi a diete senza evidenze scientifiche. Le uniche che hanno dimostrato di essere efficaci per mantenere una buona salute e portarla avanti nel tempo sono quelle già conosciute. Parliamo della dieta mediterranea, che ha come base almeno il 60% delle calorie derivanti da carboidrati, le diete vegetariane che hanno fino al 75% di calorie da carboidrati, la
dieta Dash che arriva al 56,5% di carboidrati e la dieta di Okinawa che addirittura prevede più del 75% di energie da carboidrati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Colazione: cosa mangiare per mantenersi in forma e dimagrire

Voi ovviamente potete fare come volete, ma ci sono delle regole generali che tutti i nutrizionisti e i dietologi consigliano di seguire. Ridurre la quantità di grassi e di zuccheri nell’alimentazione quotidiana, mangiare più ortaggi, cereali, legumi e frutta, sempre possibilmente rispettando la stagionalità dei prodotti, perché sono ricchi di vitamine, minerali e carboidrati. E ancora, fare sempre attenzione alla qualità degli alimenti, salare poco e avere un menù sempre vario.
Come spiega alll’ADNKronos la dottoressa Mariangela Rondanelli, docente all’università di Pavia e specialista in Scienza dell’alimentazione, “non esiste un’alimentazione standard che vada bene per tutti, ma esistono principi generali e basilari che costituiscono i pilastri di una corretta alimentazione. E un’alimentazione corretta e bilanciata è elemento essenziale per conservare un buono stato di salute, fisica e psichica, e per prevenire l’insorgenza di numerose malattie”.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Acqua allo zenzero: brucia grassi naturale
Leggi anche -> Cinque cibi che non dovresti mai comprare al supermercato
Leggi anche -> Questi cinque alimenti ti aiuteranno ad ottenere la pancia piatta

Da leggere