Home Moda & Abbigliamento Lingerie Come scegliere il reggiseno sportivo? Regole per avere il giusto sostegno in...

Come scegliere il reggiseno sportivo? Regole per avere il giusto sostegno in allenamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:11
CONDIVIDI

Il reggiseno sportivo non deve solo tutelare il seno durante l’allenamento ma anche sostenerlo facendoci sentire a nostro agio e permettendoci di dare il meglio. Scopriamo come scegliere il modello più giusto

Foto da iStock

E’ questione di sostegno, contenimento, comodità ma anche affidabilità: il reggiseno sportivo non è un capo come un altro, è un vero e proprio alleato che deve essere al fianco di noi donne per garantirci un allenamento sereno e, di conseguenza, largamente efficace.

Scegliere il modello più adatto e la taglia più giusta appare dunque un passo essenziale nella preparazione femminile allo sport e i fattori da tenere in considerazione per fare la scelta del reggiseno sportivo sono ben più numerosi di quanto si possa credere.

CheDonna.it oggi prova allora ad illustrarteli nel dettaglio, guidandoti alla scelta dello sport bra su misura per te.

Se vuoi rimanere aggiornato giorno per giorno sulle notizie delle categorie gossip, moda e abbigliamento e social, CLICCA QUI!

Come scegliere il reggiseno sportivo?

allenamento donna
Foto da Pixabay

La scelta del reggiseno sportivo è questione si di taglia ma anche di coppe, spalline, tessuto, elasticità e chi più ne ha più ne metta.

La sua funzione è quella di fare in modo che i tessuti non perdano elasticità nonostante le continue sollecitazioni, oltre ad evitare danni più o meno seri conseguenti ai vari urti che il nostro seno, sballottolato qua e là, potrebbe subire. Un compito delicato che può esser assolto al meglio solo dal giusto reggiseno sportivo.

Per avere la giusta sensazione di confort bisogna innanzitutto valutare il tipo di attività sportiva svolta: se si praticano discipline come lo yoga o il pilates andrà benissimo un capo meno strutturato, con spalline sottili e tessuto elasticizzato mentre, se optate per attività un po’ più movimentate, come lo spinning, sarà bene optare per una vestibilità contenitiva e tessuti ben traspiranti. Ma che fare se il nostro allenamento prevede salti e tanto movimento? In questo caso vi consigliamo di optare per modelli più strutturati, con spalline larghe e coppe sagomate che sappiano esser una seconda pelle su cui poter contare.

Ricordate inoltre che delle bretelle importanti saranno sempre e comunque un must irrinunciabile qualora Madre Natura vi abbia regalato forme generose: loro solo potranno tutelare la vostra schiena dal dover sostenere un peso eccessivo.

Anche il ferretto è un’opzione da valutare per garantirsi un po’ di sostegno extra, a patto però di provare con grande cura il reggiseno per garantirsi che non provochi alcun fastidio.

Infine un plus notevole potrebbe esser la chiusura sul davanti. Può sembrare una banalità ma spesso i gancetti sul retro tendono a risultare scomodi, meglio dunque eliminare in toto le chiusure e spostarli sulla parte frontale.

Allora, quale modello sceglierete? Ricordate che solo dando la risposta giusta potrete avere un allenamento da 10 e lode.

Fonte: blog.cliomakeup.com

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

LEGGI ANCHE…

Reggiseno, tendenze 2019 e istruzioni per scegliere la taglia perfetta

I must-have per l’allenamento perfetto: dall’outfit alla musica non ci mancherà nulla

Reggiseno sportivo, come sceglierlo e i migliori in una foto gallery