Home Personaggi Uomini Piero Angela: chi è? Età, altezza, carriera, vita privata e Instagram

Piero Angela: chi è? Età, altezza, carriera, vita privata e Instagram

CONDIVIDI

Chi è Piero Angela? Scopri la storia e le curiosità su colui che pare esser stato il padre di tutti i programmi di divulgazione del piccolo schermo italiano.

  • Data di nascita: 22 dicembre 1928
  • Età: 90 anni
  • Segno zodiacale: Capricorno
  • Professione: Conduttore Televisivo, Giornalista
  • Titolo di studio: Laurea honoris causa
  • Luogo di nascita: Torino-Piemonte-Italia
  • Altezza: 177 cm
  • Peso: 75 kg

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda i personaggi più celebri di oggi e di ieri CLICCA QUI!

Piero Angela età

Foto da Instagram @danilo_pappaletto

Chi è Piero Angela? Presto detto: il giornalista e divulgatore scientifico più seguito della televisione italiana.

Un traguardo non da poco raggiunto con tanti sacrifici e impegno.

Del resto la devozione e la serietà son doti che Piero Angela ha imparato sin da giovanissimo. Il padre, Carlo Angela, medico, fu insignito della medaglia Giusti delle Nazioni per i suoi interventi in favore degli ebrei durante la Shoah. L’uomo, in qualità di Direttore Sanitario della casa di cura per malattie mentali “Villa Turina Amione” a San Maurizio Canavese, nascose tra i malati molti ebrei, salvando loro la vita e rischiando la fucilazione.

A Piero deve dunque esser apparso naturale sacrificarsi per esser al servizio del sapere, ciò a cui ha dedicato la sua intera carriera.

Le sue giornate sono così scandite in modo assai preciso e regolare: cena alle 19.00, si corica alle 23.00, fa colazione alle 08.00 con caffelatte, biscotti e yogurt e, quando non è impegnato nella produzione dei suoi programmi, si rilassa suonando il piano o seguendo qualche serie tv a sfondo giallo, le sue preferite.

Quale debolezza però dovrà pur averla anche quest’uomo tutto d’un pezzo. A quanto pare è la gola a tradirlo: a pranzo, a volte, si concede un piatto di vitel tonné, il suo preferito, gianduiotti e torroncini per dessert.

Niente concessioni però sul lavoro e lo dimostra una lunga e fruttuosa carriera iniziata con l’ingresso in Rai nel 1952 come Giornale Radio per poi arrivare in tv due anni dopo. Dal 1955 al 1968 fu corrispondente del Telegiornale, da Parigi e da Bruxelles.

Condusse la prima edizione del Telegiornale Nazionale e nel 1976 divenne il primo conduttore del Tg2.

Negli anni Settanta cominciarono le serie televisive di divulgazione scientifica, introdotte nel 1971 da  Destinazione Uomo, in dieci puntate, a cui seguirono gli appuntamenti settimanali con Da zero a tre anniDove va il mondo?, Nel buio degli anni luce, indagine critica sulla parapsicologia (1978), Nel cosmo alla ricerca della vita (1980).

Nel 1981 arrivò poi Quark, il programma simbolo per eccellenza della sua attività di divulgazione.

Una carriera articolata che portò Piero Angela a contatto con tanti grandi personaggi come il fisico nucleare Edoardo Amaldi, uno degli ex ragazzi di Via Panisperna, o Enzo Tortora, rimandogli vicino anche nel corso della tragica vicenda giudiziaria che lo vide protagonista.

Molti anche i progetti esterni alla tv di cui Piero Angela si è fatto fautore. ricordiamo Costruire il futuro, dedicato ai giovani che intendono apprendere il “metodo della scienza”, ovvero l’etica scientifica, insegnata dai più illustri studiosi contemporanei e la presidenza di del CICAP, Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale, di cui fu tra i fondatori nel 1989.

Piero Angela figli

Foto da Instagram @albertoangela.culturaeuomo

Piero Angela ha due figli, Christine (1958) e Alberto (1962), entrambi nati dall’unione con Margherita Pastore. Di quest’ultimo, alla nascita, ha registrato i primi teneri vagiti, ma che non ha mai aiutato a fare i compiti. Conseguenze di una vita dedicata al lavoro.

Forse dedicherà più tempo ai nipoti. Ne ha ben cinque, tutti maschi, Riccardo, Edoardo e Alessandro, avuti da Alberto, Simone e Alessandro, figli di Christine.

Piero Angela laurea

Foto da Instagram @tiscali.it

Piero frequentò il Liceo Classico a Torino per poi iscriversi al Politecnico che abbandonò per dedicarsi, nel 1948, all’attività di musicista jazz. Aveva anche un nome d’arte: Peter Angela.

Non ha mai conseguito la laurea in ingegneria, facoltà interrotta quando iniziò a lavorare, ma può vantare lauree, Honoris Causa, in ben nove discipline diverse, conferito da vari Atenei italiani.

Laurea honoris causa in Biologia

— Università degli Studi di Ferrara, Ferrara 15 febbraio 1992[39]

Laurea honoris causa in Scienze Biologiche

— Università degli Studi di Palermo, Palermo 30 giugno 2001[40]

Laurea honoris causa in Fisica

— Università degli Studi di Torino, Torino 23 giugno 2003[41]

Laurea honoris causa in Medicina Veterinaria

— Università degli Studi di Bari, Bari 18 novembre 2004[42]

Laurea honoris causa in Scienza e tecnologia dei materiali

— Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Roma 5 aprile 2016

Laurea honoris causa in Biologia Applicata e Medicina Sperimentale

— Università degli Studi di Messina, Messina 24 novembre 2017[43]

Laurea honoris causa in Scienza e tecnica della Comunicazione

— Università degli Studi di Siena, Siena 15 giugno 2019[1]

Laurea honoris causa

— American University of Rome, Roma[44]

Diploma honoris causa in Pianoforte

— Accademia Pianistica Internazionale “Incontri da maestro”, Imola[45]

Piero Angela morto

Foto da Instagram @la.fenice.e.la.ginestra

Diciamo che, per chi fa questo mestiere e lo ama come lo amo io, forse la cosa migliore, di migliore augurio è di poterlo continuare a fare. Come Molière, che è morto sulla scena. Il mio premio migliore sarebbe che a un certo momento c’è un fermo fotogramma e la cosa finisce lì, mentre lavoro”.

Così Piero Angela ha descritto durante un’intervista a Vieni da me ha descritto la fine che sogna per la sua vita.

Come succede a molte star in età avanzata però, Piero Angela è stato già dato per morto più volte. Nel 2015 e 2016 il web lo ha dato per ben due volte per trapassato, lui ha risposto semplicemente “ancora?!”

Piero Angela Superquark

Foto d Instagram @tvlandia

Il 18 Marzo 1981 è una data che la Rai conserva tra i suoi migliori ricordi: la data di nascita di Quark.

Il programma è stato poi padre di altri grandi successi quali Il mondo di Quark (1984), Quark in pillole (1988), Super Quark (1995), gli speciali di Superquark (1997), Speciale Superquark (1999-2015), Quark Atlante – Immagini dal pianeta (2014-2016), Pillole di Quark (2017).

La sigla che sin dagli esordi apre Quark e i programmi-satellite ad essa collegati, L’Aria sulla Quarta Corda di Johann Sebastian Bach, è semplicemente nel mito.

Il programma viene ora rilanciato in questo 2019 sempre su Rai Uno.

Piero Angela libri

La scrittura è senza dubbio una delle grandi passioni di Piero Angela che, lungo la sua carriera ha firmato diverse pubblicazioni, alcune da solo altre a quattro mani con svariati colleghi.

Le pubblicazioni sono tutte a sfondo scientifico ma fa eccezione Il mio lungo viaggio. 90 anni di storie vissute volume pubblicato nel 2017 con approccio decisamente più autobiografico.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI