Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Riso e tonno: scopri perché fa bene mangiarli assieme

Riso e tonno: scopri perché fa bene mangiarli assieme

CONDIVIDI

Consumare assieme riso e tonno può essere molto salutare nonché utile per smaltire qualche chilo di troppo.

La dieta del riso e del tonno è semplice e gustosa, inoltre è alla portata di tutti vista la facilità con cui si riescono a reperire i due ingredienti.

I punti di forza dei due alimenti – Il riso è perfetto per chi è interessato ad intraprendere una dieta ipocalorica essendo costituito in prevalenza di carboidrati e in misura minore di grassi. A ciò va aggiunta la forte presenza benefica al suo interno di sali minerali come fosforo, potassio e calcio, e di vitamine. Il tonno invece è pieno di Omega 3 e contribuisce ad abbassare il colesterolo e a combattere l’ipertensione, inoltre vanta una notevole quantità di fosforo, potassio, iodio e vitamina B.

L’obiettivo della dieta riso e tonno – Seguire questo programma dietetico consente di perdere dai 3 ai 4 kg in una settimana. Ovviamente subito dopo occorre proseguire con un’alimentazione equilibrata e sana.

Per avere una risposta alle curiosità del quotidiano cliccate qui 

In cosa consiste la dieta del riso e del tonno

iStock

Occorre innanzitutto precisare che questo regime è suddiviso in 2 fasi. La prima, della durata di 3 giorni, svolge una funzione disintossicante, mentre la seconda di mantenimento vale per i rimanenti 4.

La prima fase – Si parte con una colazione a base di 2 fette biscottate integrali con un filo di marmellata, una tazza di caffè o di tè. Per spuntino può andare bene uno yogurt magro con die cereali integrali. Per pranzo invece ok a 100 g di riso basmati con una scatola di tonno al naturale, condito con olio a crudo.  Come dessert un frutto. A metà pomeriggio una spremuta d’arancia o un frutto. Per cena infine, ancora 100 g di riso basmati con una scatola di tonno al naturale condito con olio a crudo e un frutto.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Dieta Sense: come perdere 40 kg e non riprenderli

La seconda fase – Qui colazione e spuntino di ripetono come nella prima. Diversamente, durante i due pasti principali si possono aggiungere del formaggio fresco come la ricotta, del pesce magro come l’orata, il salmone e il merluzzo, e la carne bianca come tacchino, coniglio o pollo. Da questo momento si possono mangiare anche le verdure tranne le patate.

Per quanto concerne le cotture, è meglio preferire il vapore e la griglia.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI