Home Salute e Benessere Psiche Ansia da esame? Ecco cosa dicono le statistiche

Ansia da esame? Ecco cosa dicono le statistiche

CONDIVIDI

Hai studiato tanto, hai ripetuto, hai passato le ore sopra a libri e appunti ma non ti senti sicuro? Ecco cosa dicono le statistiche sull’ansia da esame..

ansia esame
Ragazza che studia, IStock

Giacomo Leopardi parlava di “studio matto e disperatissimo”: questo è proprio quello che appare a molti studenti nel momento in cui si apprestano a dover preparare un esame, che spesso richiede molta dedizione su libri, appunti e materiale dalle lezioni.

Una volta però fatto lo studio meticoloso e aver sfruttato tutto il tempo a disposizione, arriva il fatidico giorno della prova: in particolare, in questi giorni del mese, a mettersi in gioco sono migliaia e migliaia di studenti delle scuole superiori alle prese con gli esami di maturità.

A quanto rilevato da un sondaggio condotto da Skuola.net su 4.300 maturandi di quest’anno, per il 39% dei maturandi è l’ansia a prevalere a poche ore dall’esame, mentre per un 11% si tratta addirittura di vero e proprio terrore.

A dirsi serena è solo una parte, il 14%: più in generale però, per 4 studenti su 5 le maggiori preoccupazioni sono dovute dai cambiamenti che l’esame di maturità ha subito quest’anno.

Se vuoi rimanere aggiornato giorno per giorno su tutte le notizie delle categorie salute e benessere, psiche, CLICCA QUI!

L’ansia da esame può essere gestita: ecco cosa dicono le statistiche

ansia esame
Ragazza che studia, IStock

Più in particolare, moltissimi studenti sono preoccupati dalla sensazione di non sapere nulla o di aver dimenticato tutto a poche ore dall’esame: a pensarla così sono circa il 36% degli studenti del sondaggio.

Segue poi un 33% che teme che l’ansia possa diventare “bloccante” proprio in sede d’esame, e quindi ci porti a non saper ragionare al meglio. Infine, una piccola parte ha il terrore delle domande “fuori programma”, ovvero domande di ragionamento o di anni passati che potrebbero spuntare fuori negli esami scritti o orali.

Ci sono poi delle perplessità in merito ai programmi: il 47% degli studenti crede che siano troppo ampi, il 17% non riesce a concentrarsi al meglio in vista dell’esame e un 15% non sente di essersi impegnato al massimo durante l’anno scolastico.

Infine, il sondaggio si è concentrato sulle cattive abitudini sviluppate in seguito a questo tipo d’ansia: è stato rilevato che il 19% ha iniziato a stressare le proprie unghie o la propria pelle, il 14% fuma, il 13% assume troppo caffè e il 12% non dorme abbastanza durante la notte pur di poter studiare.

Da OkSalute

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

LEGGI ANCHE:

Esame di maturità, si cambia! Entro settembre tutte le novità

Come truccarsi per un esame a scuola o all’università

Incidente assurdo: voleva farsi suggerire all’esame e invece