Home Curiosita Questi 5 alimenti di uso comune ti aiutano a vivere più a...

Questi 5 alimenti di uso comune ti aiutano a vivere più a lungo

CONDIVIDI

Scopri quali alimenti possono farti star meglio e allungarti addirittura la vita.

7 cattive abitudini che possono effettivamente migliorare la tua saluteL’alimentazione è un argomento che negli ultimi tempi sta prendendo sempre più campo interessando anche coloro che fino a poco tempo fa quasi non si curavano di ciò che mangiavano. Negli ultimi anni si è infatti scoperto come il cibo abbia un’influenza molto importante sulla salute di ognuno di noi, aiutando non solo a migliorare il proprio stato di salute ma garantendo anche una vita più lunga ed in salute. Per questo motivo c’è sempre più interesse sulle proprietà dei cibi e su quali sono quelli che andrebbero inseriti maggiormente nella propria dieta al fine di garantirsi i benefici indispensabili per poter vivere al meglio. Per fortuna, di alimenti sani ed in grado di donare salute e longevità ce ne sono tanti ed oggi proveremo a conoscerne alcuni tra quelli di uso comune.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Colazione: cosa mangiare per mantenersi in forma e dimagrire

Se vuoi restare aggiornata sulle proprietà degli alimenti e su quali fanno particolarmente bene alla salute CLICCA QUI!

I cibi di uso comune che fanno bene alla salute

test sul caffè
Fonte: Istock

Il caffè. Iniziamo da una delle bevande più controverse tra tutte. Considerato per anni come un alimento nocivo, il caffè è riuscito a farsi conoscere anche per le sue tantissime proprietà tanto da cambiare completamente reputazione diventando a tutti gli effetti un super food. Recenti studi hanno infatti dimostrato che sebbene troppa caffeina non faccia bene alla salute, il caffè grazie ai tanti antiossidanti è un vero toccasana per il cuore. Berlo, infatti, ridurrebbe del 20% il rischio di attacchi di cuore. La dose consigliata? Dalle 3 alle 5 tazzine al giorno.

Il cioccolato fondente. Andiamo ad uno degli alimenti più amati di sempre, ovvero il cacao che i Maya chiamavano cibo degli Dei. Ricco di flavonoidi, il cacao aiuta a proteggere le sinapsi rendendo il cervello più giocane e proteggendolo da malattie legate al passare del tempo. Tra le altre cose dona energia immediata e appaga l’appetito, aiutando persino ad affrontare le diete. Perché sia benefico è però necessario consumarlo nel modo giusto. Non tutto il cioccolato che si trova in giro va bene e spesso la dicitura “fondente” non basta ad indicarne la qualità. È quindi importante ricordare che un buon cioccolato deve essere fondente sopra il 70% e possibilmente senza troppi zuccheri aggiunti. La dose giusta? Si va dai 15 ai 40 grammi al giorno. Attenzione alle allergie, però. Per chi è allergico al nichel, infatti, il cioccolato fondente (e anche di altri tipi) è da evitare a meno di non aver già seguito una dieta e di essere in cura con il medico che sarà in grado di stabilirne quantità e frequenza di assunzione.

Il tè verde. Altra bevanda sana e ricca di antiossidanti è il te verde (ancor meglio se matcha). Ricco di proprietà, infatti, il tè verde stimola il metabolismo, aiuta a purificarsi, mantiene giovani a lungo e aiuta persino ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo. Un vero toccasana che, ovviamente, andrà bevuto senza zuccheri aggiunti. La dose consigliata è quella di due tazze al giorno.

Il succo d’arancia. Amato da grandi e piccini, il succo d’arancia è già noto per far bene alla salute ma spesso le informazioni a riguardo sono errate. Ricco di antiossidanti, stimola la circolazione, abbassa la pressione sanguigna e funge naturalmente da antistaminico. Per far si che faccia davvero bene, però, non si dovrebbe mai acquistare pronto perché nel giro di poche ore, le arance spremute tendono a perdere tutte le loro proprietà. L’ideale è spremere delle arance fresche e berle sul momento. Anche conservare il succo d’arancia fresco è infatti sconsigliato. Inutile dire che andrebbe preso senza l’aggiunta di zuccheri.

L’olio d’oliva. Un vero super cibo che in America è considerato addirittura come un farmaco è l’olio d’oliva che come gli altri cibi deve avere delle caratteristiche ben precise per essere considerato un alimento per la salute. Nello specifico deve essere extra vergine, estratto a freddo e di origine biologica. In poche parole il più costoso e pregiato ma anche quello in grado di donare una vita davvero più lunga. Oltre a contribuire nella lotta ai radicali liberi, l’olio d’oliva fornisce grassi sani al nostro organismo, contribuendo ad abbassare il colesterolo. Perfetto da assumere a crudo nella quantità di circa due o tre cucchiai da cucina al giorno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Caffè: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarlo in cucina

Ora che abbiamo conosciuto meglio alcuni alimenti che, se non ancora presenti, potrebbero entrare a far parte della nostra alimentazione di tutti i giorni è bene ricordare che ognuno di noi è diverso dagli altri e che per questo ci sono alimenti che non vanno bene per tutti. Il cioccolato, ad esempio, è ormai considerato un superfood, ricco di antiossidanti e di polifenoli, ciò nonostante è un alimento che può fare anche molto male a chi è allergico al nichel. Prima di inserire alimenti mai provati prima, quindi, è sempre meglio chiedere un parere al proprio medico curante, specie se si è allergici a qualcosa o se si è in cura per una determinata patologia. Infine è sempre bene ricordare che alla base della salute c’è sempre un’alimentazione il più possibile varia e bilanciata.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Olio extra vergine d’oliva: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarlo in cucina
Leggi anche ->
Pistacchi: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarli
Leggi anche ->
Golden milk al cioccolato: ecco perché fa bene