Home Ricette Primi Piatti Paste fredda, tre ricette stuzzicanti per l’estate

Paste fredda, tre ricette stuzzicanti per l’estate

CONDIVIDI

Con il caldo abbiamo sempre più voglia di piatti freschi e soprattutto veloci, per questo un’ottima idea per il pranzo è la pasta fredda. Vediamone alcune semplici ricette

pasta fredda alla greca

Pasta fredda, che passione. Perché d’estate quando la voglia di mettersi con il grande caldo è mano di zero e ancora più difficile è far mangiare i bambini, questo è un piatto che risolve molte situazioni.

Si può preparare in largo anticipo, anche nei momento morti della giornata, non richiede ingredienti complicati, rispetta perfettamente la formula “tanta resa e poca spesa” e stuzzica anche la fantasia. Oggi vi proponiamo tre ricette fresche e gustose a base di Philadelphia o altro formaggio spalmabile.

Se vuoi restare sempre aggiornato sulla categoria cucina, clicca qui!

Tre idee di pasta fredda per l’estate

Cosa cucino oggi? Il menu completo di pranzo e cena anche in versione vegetarianat

Che siamo in vacanza o sotto la calura cittadina, d’estate l’appetito è sempre meno rispetto ad altre stagioni dell’anno. Cambiano in parte ritmi e abitudini, cambia anche la voglia di quello che portiamo in tavola. Ma la pasta fredda mette d’accordo tutti, a patto che sia preparata rispettando qualche regola basilare per un risultato migliore.

Il passaggio fondamentale da non sbagliare è quello della cottura e del raffreddamento della pasta. Rispetto al solito infatti, la pasta fredda va scolata assolutamente al dente o almeno un paio di minuti prima rispetto a quello che facciamo di solito. E subito va passata sotto l’acqua fredda, per bloccare definitivamente il punto di cottura.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI : Video ricetta: pasta fredda vegetariana, perfetta per l’estate

Uno degli errori più comuni è quello di lasciarla lì aspettando che si raffreddi. Così facendo, la pasta si asciugherà e poi dovremo ungerla di olio per non farla attaccare. Quindi, una volta scolata, stendiamola su un telo da cucina e lasciamola riposare lì. Quando sarà raffreddata, allora bagniamola con un paio di cucchiai d’olio d’oliva.
Il formato ideale per la pasta fredda è quello corto (fusilli, pennette, orecchiette, trofie) e mai ripieno, mentre il condimento va aggiunto solo quando la pasta sarà veramente raffreddata perché altrimenti si cuocerà con lei. Infine ricordate che se messa in un tupperware o in una ciotola coperta, in frigo la pasta bianca si conserva anche tre giorni.

E adesso passiamo alle nostre ricette

Pasta fredda al Philadelphia

360 g di trofie, 100 g di Philadelphia, 6 fiori di zucca, 2 cucchiai di olive piccole nere, una bustina di zafferano, un mazzetto di mentuccia fresca, 4 cucchiai d’olio di oliva, un spicchio di aglio

Fate cuocere le trofie in abbondante acqua salata e scolateli al dente, poi passateli sotto l‘acqua fredda per bloccare la cottura come vi abbiamo spiegato prima. A parte fate soffriggere i fiori di zucchina in olio bollente con uno spicchio d’aglio.
Sciogliete la bustina di zafferano in due cucchiai d’acqua di cottura della pasta, aggiungete sale ed emulsionate con il restante olio. In una insalatiera mettere le trofie, i fiori di zucca intiepiditi, le olive tagliate a tocchetti e il Philadelphia tagliato a dadini. Condite con la salsina preparata in precedenza e spolveratela con la mentuccia spezzettata a mano.

Pasta fredda tonno, zucchine e Philadelphia

360 g pennette
200 g zucchine
160 g tonno al naturale
250 g pomodorini
300 g Philadelphia (anche light)
100 ml latte
basilico
olio di oliva
sale

Dopo aver cotto la pasta, raffreddatela come da programma. Lavate i pomodorini e tagliateli a spicchi, prendete solo la parte verde delle zucchine, tagliatele a dadini e sbollentatele per qualche minuto, poi scolatele.
In una insalatiera cominciate a mettere il tonno sgocciolato, il Philadelphia ammorbidito con il latte, la pasta e cominciate a condire con olio e sale. Poi unite i pomodorini, le zucchine e il basilico tagliato a striscioline. Mettete in frigo almeno un’ora prima di servire.

Pasta fredda con Philadelphia e capperi

320 g di farfalle
240 g di Philadelphia
80 g di frutti di capperi
100 g di olive taggiasche
200 g di pomodori
olio
sale
pepe

Dopo aver lessato le farfalle (vanno bene anche quelle integrali), tagliate i pomodori a tocchetti non troppo piccoli, mescolateli alle olive e ai capperi e mettete tutto in una ciotola. Aggiungete la pasta, il Philadelphia e condite con olio, sale e pepe. Lasciate un frigo almeno un paio d’ore prima di servire.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI