Home Attualità Maddie McCann, le parole della piccola prima della sua sparizione misteriosa

Maddie McCann, le parole della piccola prima della sua sparizione misteriosa

CONDIVIDI

La scomparsa di Madeleine Beth McCann, la bambina di cui si sono perse le tracce la sera del 3 maggio 2007, in un residence in Algarve (Portogallo) è diventata nei mesi scorsi un documentario che è tutt’ora disponibile sulla piattaforma Netflix. All’interno della serie, suddivisa in otto puntate, sono riportate anche le ultime parole pronunciate alla madre dalla piccola Maddie.

Madeleine Beth McCann
Madeleine Beth McCann, la bambina scomparsa nel maggio del 2007 (foto dal web)

 

La sera di giovedì 3 maggio 2007, una bambina britannica spariva nel nulla a Praia da Luz, una località di villeggiatura in Portogallo. La piccola Madeleine Beth McCann di soli tre anni si trovava in vacanza con i genitori e mentre quest’ultimi erano andati a cenare in un ristorante poco lontano, lei era rimasta con i fratellini gemelli nell’appartamento. I due genitori, Kate e Gerry, insieme ad altre coppie, durante la cena ogni mezz’ora si recavano nel residence dove alloggiavano per controllare i bambini, ma durante la serata in uno di questi controlli si accorsero che la piccola Maddie era scomparsa. In 12 anni di indagine sono state battute numerose piste, ma della bambina non è stata mai trovata traccia. Sul caso è stato prodotto un documentario disponibile dal 15 marzo sulla piattaforma di streaming Netflix. Nella serie divisa in otto puntate emergono dei nuovi dettagli sulla scomparsa, tra cui le ultime parole che Maddie avrebbe pronunciato alla madre, Kate la sera prima del 3 maggio 2007.

La scomparsa di Maddie McCann diventa un documentario

Maddie McCann,

La scomparsa della piccola Madeleine McCann, la piccola bambina di 3 anni scomparsa il 3 maggio 2007 mentre si trovava in vacanza in Portogallo con la sua famiglia. Maddie, il suo diminutivo, era con i suoi fratellini gemelli in una stanza al pianterreno dall’Ocean Club Resort a Praia da Luz, nella regione portoghese dell’Algarve, mentre i suoi genitori erano a cena in un ristorante a circa 100 metri dal residence in compagnia di altre tre coppie di amici inglesi. Durante uno dei controlli per verificare che i bambini stessero bene, Madeleine non viene ritrovata. A 12 anni di distanza, Maddie, che il 12 maggio prossimo avrebbe compiuto 16 anni, non è stata ancora ritrovata e sul caso è stato realizzato un documentario. La serie, dal titolo “La scomparsa di Maddie McCann”, è diretta da Chris Smith e prodotta da Pulse Films e Paramount Television ed è disponibile dal 15 marzo sulla piattaforma Netflix. Il documentario, suddiviso in otto puntate della durata di circa un’ora ciascuna, ripropone un riassunto molto dettagliato di quanto accaduto. Nella serie che si avvale di oltre quaranta testimonianze di investigatori e giornalisti non fornisce nuovi piste sul caso, ma ripercorre le lunghe fasi investigative che hanno interessato le fasi successive alla scomparsa e che hanno visto anche il coinvolgimento anche dei coniugi McCann.

Inoltre in una delle puntate vengono riportate le ultime parole che la bambina avrebbe riferito alla madre la sera prima della sua scomparsa. Secondo quanto riportato dal quotidiano inglese Daily Express, Maddie avrebbe detto alla madre: “Perché non sei venuta ieri sera, quando ho cominciato a piangere?“. Queste parole non sono state per la prima volta proposte dal documentario, ma sarebbero già presenti nel libro pubblicato dalla mamma di Maddie, Kate, dal titolo “Madeleine: la scomparsa di nostra figlia e la sua continua ricerca” uscito nel 2011. Kate spiega in merito: “Sono rimasta perplessa quando Maddie mi ha fatto quella domanda, del perché io e mio marito non fossimo corsi da lei e da Sean, il fratellino, quando avevano cominciato a piangere. Di certo sarà stato durante la notte, perché all’inizio, dopo essersi messi a letto, io ero ancora lì con loro”. Kate prosegue parlando della sera della scomparsa, affermando: “Quando siamo andati a cena, io e Gerry andavamo a controllarli ogni 30 minuti. Eppure a lungo ho incolpato me stessa per non aver dato importanza a quelle parole“.

La reazione dei genitori alla serie tv sulla scomparsa di Maddie

La reazione dei genitori alla produzione del documentario non è stata favorevole e hanno deciso di non prendervi parte per paura che questa possa ostacolare le indagini che nelle ultime settimane hanno ricevuto una proroga di un anno grazie allo stanziamento di nuovi fondi. Sino ad ora le investigazioni sono costate a Scotland Yard oltre 14 milioni di euro.

 

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI