Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Troppe uova aumentano rischio di infarto aumenta

Troppe uova aumentano rischio di infarto aumenta

CONDIVIDI

Le uova fanno parte della cucina italiana di tutti i giorni. Ma occhio a non esagerare: il rischio di aumentare la possibilità di ictus e infarto è notevole.

Un uovo al giorno fa bene, ma due fanno crescere il rischio di malattie cardiovascolari a cominciare dall’infarto e dall’ictus. A confermarlo in maniera definitiva è uno studio effettuato negli Stati Uniti che è andato avanti per diversi anni arrivando ad una conclusione chiara. Un eccesso nel consumo delle uova può fare bene al gusto ma non alla salute perché aumentano la dose di colesterolo nel sangue.

Se vuoi restare aggiornato sulla categoria cucina, clicca qui!

Le uova fanno bene, ma attenzione e non esagerare

uova

Le uova sono uno degli alimenti più comuni in tutte le cucine, anche quelle delle donne italiane. Pensateci bene: al mattino sode, alla coque, al padellino. E poi come frittata, per impanare la carne o le verdure, nelle torte dolci e salate. Insomma, le usciamo dappertutto.

Di per sé un bene, perché le uova sono molto nutrienti, ricche di vitamina B che riduce il livello di omocisteina e quindi il rischio di disturbi cardiaci, sono ricche di ferro per curare le anemie, stimolano la secrezione della bile, evitano l’accumulo dei grassi nel fegato e rafforzano il sistema immunitario.
Tutto giusto, ma occhio a non esagerare. Lo conferma uno studio appena pubblicato sul ‘Journal of the American Medical Association’. Sono state prese in esame le abitudine alimentari di 30mila cittadini statunitensi ed è emerso che un eccessivo consumo di uova fa crescere anche il rischio di sviluppare le principali patologie cardiovascolari quindi aumenta la mortalità provocata da infarto e ictus.

POTREBBE INTERESSARTI :Cosa preparare con le uova sode: tre insalate sfiziose per l’estate

Un uovo di dimensioni medie contiene circa 200 milligrammi di colesterolo, una quantità decisamente alta. Se infatti ogni giorno mangiamo cibo che aggiunge 300 milligrammi di colesterolo, il rischio di infarto e ictus aumenta del 17%. E in Italia? Le linee guida del Ministero della Salute indicano in quattro uova alla settimana la dose giusta, facendo attenzione anche agli altri alimenti che aumentano il colesterolo, come formaggi e latticini ad alto contenuto di grassi oppure le carni lavorate.

Come viene spiegato nei risultati della ricerca, anche le persone che sono considerate sane e non hanno mai avuto disturbi cardiaci non possono permettersi di esagerare con le uova e con il colesterolo in esse contenuto. Ogni regime alimentare, anche per chi non è a dieta, è fatto di equilibrio tra vari alimenti e le esagerazioni non fanno mai bene. E voi a tavola come ci comportate? Siete esagerate o razionali?

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI